Seitan fatto in casa

Seitan fatto in casa
Senza Lattosio
Vegano
Vegetariano
Difficoltà:
difficoltà 3
Dosi: per 0.50 kg
Tempo: 160 minuti
Note: + il tempo per far riposare l’impasto
Introduzione
È l’alternativa altamente proteica alla carne per i vegetariani e i vegani, costituita da farina, lavorata in modo da estrarne il solo glutine, e acqua: si tratta del seitan! Ecco la ricetta per prepararlo in casa!
Alcuni ingredienti potrebbero contenere allergeni (glutine, lattosio..) o tracce di derivati animali. Per maggiori informazioni leggi le guide: “Alimentazione e allergeni” e “Alimentazione vegana”.
Preparazione
Setacciate lla farina in una ciotola capiente, poi versate a filo l’acqua a temperatura ambiente (circa 630 ml) mescolando a lungo con un cucchiaio di legno in modo che la farina assorba il liquido. Trasferite il composto su un piano e lavoratelo con le mani per circa 15-20 minuti (per facilitare lo sviluppo del glutine) fino a ottenere un impasto simile a quello del pane, liscio e morbido.

Formate una palla, rimettetela nella ciotola, copritela completamente d'acqua tiepida e lasciatela riposare per 2 ore circa: questa operazione servirà a far attivare il glutine.

Procedete al lavaggio della pasta per eliminare l’amido: ponete uno scolapasta in una ciotola grande, adagiatevi l’impasto e copritelo con l’acqua, poi maneggiatelo delicatamente per qualche minuto, dopodiché cambiate l’acqua e ripetete l’operazione fino a che quest’ultima non risulterà trasparente e l’impasto non sarà diminuito di circa la metà del suo volume iniziale. Alla fine dovrà avere una consistenza elastica, ma molto compatta, simile a quella della mozzarella. Indicativamente ci vogliono dai 5 ai 10 lavaggi, l’ultimo dei quali da fare con acqua corrente fredda.

Strizzate bene l’impasto e trasferitelo in un canovaccio pulito, bagnato con acqua e ben strizzato; arrotolatelo formando una sorta di caramella grande o salsicciotto e legatelo con dello spago da cucina. Scaldate il brodo sul fuoco in una pentola e insaporitelo con qualche fettina di zenzero e la salsa di soia, dopodiché immergetevi il salsicciotto con il seitan e, a fiamma bassa con lo spargifiamma, fatelo cuocere per circa 1 ora e ½ da quando il brodo sobbollirà.

Prima di aprire l’involucro lasciatelo raffreddare, dopodiché potete tagliare il vostro salsicciotto di seitan a fettine o cubetti e consumarlo come preferite: in un risotto, a spezzatino, al curry, al forno con le patate, oppure con creme e salse. Per conservarlo dopo averlo tagliato a fette, mettetelo in una ciotola con il brodo di cottura filtrato. Si conserverà per circa 1 settimana.
Accorgimenti
Non buttate via l’acqua che avete utilizzato per il lavaggio del panetto: potete riciclarla per impastare la pizza, per bagnare le piante o per un pediluvio.

Per avere un sapore più intenso, lasciate riposare il seitan per una giornata intera prima di affettarlo.
Idee e varianti
Per la preparazione del seitan potete utilizzare un mix di farine diverse: grano tenero, grano duro, manitoba, farro! L’unica accortezza è quella di limitarvi a quelle ad alto contenuto proteico.

Per quanto riguarda le spezie, gli aromi e le verdure per il brodo potete scegliere quello che più preferite o usare gli ingredienti che avete in casa.

Scarica la nostra app

Scarica le App di Gustissimo.it Scarica la App per iPhone Scarica la App per Android

Newsletter

Iscriviti alla newsletter - Gratis tante ricette squisite

Speciali

La ricetta su misura per te, trovala subito! Cosa cucino con quello che ho nel frigo?