Crema di carciofi

Ricetta Crema di carciofi
Difficoltà:
difficoltà 1
Dosi: per 4 persone
Tempo: 30 minuti
5.0 3
Introduzione
La crema di carciofi è ideale per qualsiasi occasione abbiate in mente. Con il suo sapore unico e inconfondibile potrete realizzare ottimi antipasti, oppure sfiziosi primi piatti o secondi irresistibili. Se realizzata a dovere, infatti, la crema di carciofi potrà risultare una pietanza polivalente da poter essere usata insieme a tanti altri cibi. Volete un consiglio? Congelandola, potrete usarla come sugo per la pasta per tutta la famiglia, ovviando così all’annoso problema dei sughi pronti.
Preparazione
La ricetta in sé per sé è abbastanza facile e non richiede una grossa esperienza ai fornelli. Può essere, dunque, un’ottima soluzione per i più giovani o per gli studenti che vivono senza genitori e a ogni pasto continuano a ripetersi sempre la stessa domanda: cosa mangio? Bene, preparatevi perché si comincia.

Per prima cosa dovrete pulire i carciofi. Innanzitutto dovrete eliminare la barbetta interna e le foglie più esterne, grandi e più dure; in seguito immergete i carciofi in acqua calda e acidulata affinché non anneriscano. Scolateli e tagliateli a spicchi. In seguito insaporiteli, impanandoli in circa 30 grammi di burro per una decina di minuti abbondante, in modo che il carciofo prenda ancora più gusto e sapore.

Dopo aver fatto quest’operazione preparate a parte un po’ di besciamella con il burro, la farina, il latte, il sale e un pizzico di noce moscata. Mescolate il tutto e aggiungete i carciofi che, però, prima dovrete aver passato nel passaverdure. A questo punto mettete il tutto a cuocere sul fuoco per circa dieci minuti, versate un po’ di brodo e portate a ebollizione, aggiungendo brodo ogni qualvolta il sugo si restringe troppo. Aggiungete per ultimo un po’ di prezzemolo tritato e fate cuocere ancora qualche istante.

Infine mettete la crema nei vasetti.
Prendete i vasetti e metteteli a bagno maria in un pentolone per circa venti minuti, in modo tale che l’acqua calda li sigilli ermeticamente. Scolateli, asciugateli e metteteli in un luogo al buio e umido. Saranno pronti per essere consumati dopo qualche giorno di stasi.
Accorgimenti
Come abbiamo visto, la crema di carciofi può essere utilizzata anche come condimento per la pasta, oltre che per crostini o tartine da aperitivo. Se voleste usare come condimento, allora è consigliabile aggiungere al termine della cottura un po’ d’acqua calda, in modo da diluirlo e renderlo meno denso e più appetibile. Aggiungeteci una spolverata di parmigiano grattugiato (si sposa molto bene anche con quello di pecorino), una grattata di pepe nero il piatto sarà pronto per essere portato in tavola.
Idee e varianti
In questa ricetta è stata aggiunta la besciamella. Qualora non vogliate usarla (per gusto o per praticità) è piuttosto indifferente, basterà togliere gli ingredienti utilizzati per realizzarla e il sapore della vostra crema di carciofi rimarrà quasi inalterato.
Commenti
3 commenti inseriti
Inviato da Gustissimo.it il 09/04/2014 alle 09:32
Caro Raimondo, i carciofi devono essere prima immersi nell'acqua e poi cotti per 10 minuti in padella e solo in seguito vanno passati nel passaverdure.
Inviato da Raimondo il 06/04/2014 alle 22:48
Mi sembra un'ottima ricetta, però non ho capito una cosa: i carciofi vanno passati nel passaverdure a crudo? Non ce la farà a passarli se prima non vengono ammorbiditi con qualche tipo di cottura.
Ciao e grazie.
Inviato da Mirka il 30/12/2013 alle 09:25
ottima ricetta e soprattutto facile

Scarica la nostra app

Scarica le App di Gustissimo.it Scarica la App per iPhone Scarica la App per Android

Newsletter

Iscriviti alla newsletter - Gratis tante ricette squisite

Speciali

La ricetta su misura per te, trovala subito! Cosa cucino con quello che ho nel frigo?