Sugo di cinghiale

Sugo di cinghiale
Difficoltà:
difficoltà 3
Dosi: per 6 persone
Tempo: 240 minuti
Note: + 12 ore di marinatura
Introduzione
Il sugo di cinghiale ha lunghi tempi di preparazione, dovuti alla fase di marinatura e alla lenta cottura necessaria per ammorbidire la carne. Tuttavia, l’attesa sarà ben ricompensata dalla delicatezza dei bocconcini di carne che si scioglieranno letteralmente in bocca.
Preparazione
Tagliate a pezzetti piccoli la cipolla, la carota e il sedano e metteteli in un recipiente insieme alla polpa di cinghiale tagliata a pezzi. Aggiungete le foglie di alloro, il pepe in grani, il ginepro in bacche e ricoprite con il vino, mescolate e lasciate marinare per almeno 12 ore.

Recuperate dalla marinata la carne, le verdure e il vino, eliminando le foglie di alloro; tritate le verdure ed alcuni pezzetti della carne, disponeteli in un tegame di coccio con abbondante olio di oliva e fate soffriggere dolcemente, unitevi la carne rimasta e fate cuocere bagnando con il vino della marinata.

Quando tutto il Chianti sarà evaporato, dopo circa 30 minuti, unite i pomodori passati e fate cuocere per almeno tre ore a fuoco basso.
Accorgimenti
Utilizzando una pentola in coccio per la cottura e un buon olio toscano rispetterete pienamente la tradizione toscana.
La lunga cottura e la marinatura sono fondamentali per attenuare il sentore di selvatico della carne di cinghiale.
Idee e varianti
Il sugo di cinghiale è tradizionalmente utilizzato per condire le pappardelle, ma si rivelerà ottimo anche servito con una fumante polenta in accompagnamento.

Scarica la nostra app

Scarica le App di Gustissimo.it Scarica la App per iPhone Scarica la App per Android

Newsletter

Iscriviti alla newsletter - Gratis tante ricette squisite

Speciali

La ricetta su misura per te, trovala subito! Cosa cucino con quello che ho nel frigo?