La friggitrice

La friggitrice
Introduzione
I cibi fritti sono quei peccati di gola che ogni tanto è un piacere concedersi, ma senza esagerare. Una frittura che si rispetti deve essere croccante, dorata, non pesante e per questo può essere di aiuto l’utilizzo di una buona friggitrice.
Come è fatta e come si usa
La friggitrice è un elettrodomestico per la cucina realizzato sia in plastica sia in acciaio inox; al suo interno è dotata di un filtro antiodore e di un cestello in cui vengono riposti gli alimenti.
Per una buona frittura è consigliato usare olio d’oliva, benché più costoso e considerato da alcuni, che preferiscono l’olio di arachidi o di girasole, non adatto alle friggitrici.
In ogni modo, l’olio d’oliva garantisce una frittura più sana. Quando usate la friggitrice, la prima regola è non riempirla eccessivamente e non mischiare diversi oli, perché i punti di temperatura massima sono diversi. È sempre meglio inserire piccole quantità per avere degli ottimi risultati. La friggitrice deve essere preriscaldata prima dell’utilizzo, per circa 15 minuti, ma di solito è presente una spia che segnala il raggiungimento della temperatura ideale.
Per la frittura della pastella, i cibi non vanno prima posti nel cestello, ma immersi direttamente nell’olio con il cestello già calato.
I filtri vanno cambiati dopo 35 fritture, ma se si frigge il pesce è consigliato utilizzare un filtro a parte e di conseguenza anche l’olio va cambiato ogni volta.
I tipi
Le tipologie di friggitrici si distinguono essenzialmente in base all’alimentazione, cioè elettrica o a gas, e per il materiale utilizzato, la plastica o l’acciaio inox. Anche la dimensione del cestello è una caratteristica peculiare delle diverse marche.
Dal punto di vista igienico, la friggitrice in acciaio inox è la migliore, anche perché assorbe meno gli odori. Da tenere d’occhio anche il cestello, più comodo e pratico se è rettangolare anziché tondo. Che sia elettrica o a gas, ci sono degli elementi comuni che tutti i tipi di friggitrici dovrebbero possedere: un filtro antiodore sotto il coperchio, il termostato che indica la temperatura, il rubinetto per lo scolo dell’olio, una zona fredda in cui si depositano i residui della frittura e il contenitore dell’olio facile da smontare in mancanza di un tubo di scarico. Se acquistate una friggitrice elettrica, fate attenzione che sia dotata di buona potenza, circa 2000 W.
Pro e contro
Certamente friggere in un apposito elettrodomestico è più semplice che farlo in padella, ma non sempre conviene possedere una friggitrice, per diversi motivi. Se la famiglia non è numerosa o si è single e se il consumo di cibi fritti è limitato, non conviene utilizzarla, sia per i costi, sia per l’ingombro; inoltre, la friggitrice deve essere usata con costanza per garantire un buon funzionamento e metterla in azione solo qualche volta l’anno non è sufficiente. Di contro, chi adora il fritto e lo prepara per un numero di persone sempre consistente, troverà la friggitrice come un eccezionale strumento per la cucina.

Scarica la nostra app

Scarica le App di Gustissimo.it Scarica la App per iPhone Scarica la App per Android

Newsletter

Iscriviti alla newsletter - Gratis tante ricette squisite

Speciali

La ricetta su misura per te, trovala subito! Cosa cucino con quello che ho nel frigo?