Sac à Poche

Sac à Poche
Introduzione
La Sac à Poche è la tasca per le decorazioni, l’alternativa alla siringa da pasticciere e infatti viene utilizzata per i dolci. Il vantaggio offerto dalla Sac à Poche è quello di essere disponibile in diverse varianti, così da consentire un gran numero di decorazioni.
A cosa serve e come si usa
La Sac à Poche serve, come accennato, per decorare soprattutto i dolci, è piuttosto comune anche nelle cucine di famiglia e ora viene usata anche per la farcitura di molti cibi salati; non è semplice da maneggiare e richiede molta pratica prima di poterci prendere confidenza.
Gli ingredienti che più comunemente si inseriscono in una Sac à Poche sono le creme, i formaggi, la panna o il cioccolato. L’utilizzo di ogni alimento influenza la consistenza della decorazione: la panna montata sarà spumosa e morbida, le creme più liquide e i formaggi piuttosto solidi. Tenetelo bene a mente quando preparate la sacca.
Le decorazioni più comuni sono quelle a stella, per cui si usa il beccuccio della medesima forma; la sacca va premuta con estrema delicatezza. Con lo stesso beccuccio potete decorare anche i bordi o realizzare dei motivi originali. La bocchetta liscia è invece più idonea per la decorazione del bordo a conchiglia: il procedimento è lo stesso adottato per la decorazione lineare, ma in questo caso dovete allentare la pressione sulla tasca man mano che essa corre lungo il bordo, fino a fermarvi. Ricominciate e procedete così per tutto il perimetro.
I tipi
Di Sac à Poche ne esistono diversi tipi, o meglio sono i beccucci che fanno la differenza: quello più usato ha la forma a stella, che permette di realizzare con cura bordi e piccole decorazioni. Quelli lisci hanno varie dimensioni, quindi ne potete usare uno diverso per ogni applicazione.
Le sacche classiche non sono le uniche presenti sul mercato, infatti, si trovano pure dei modelli usa e getta, di solito presenti anche nei supermercati più piccoli nel reparto casalinghi. Un’idea veloce e rapida è anche quella dei coni di carta oleata, sono fai da te, economici e si possono realizzare delle dimensioni desiderate.
Per crearli, tagliate un foglio in diagonale, dividendolo in due triangoli che poi andrete a sigillare: vedrete che funzionano bene; se adoperate i sacchetti per sottovuoto come materia prima, otterrete lo stesso risultato, ma potrete anche lavarli e riutilizzarli.
Il consiglio
Eccovi le istruzioni per l’utilizzo di una Sac à Poche: inserite il beccuccio che preferite e rivoltate all’infuori la tasca, quindi tenetela con una mano sotto la piegatura e procedete al riempimento servendovi di un cucchiaio. Non eccedete, ma fermatevi a tre quarti. Ora riportate in alto la parte piegata e con la mano libera chiudete la tasca (nella parte dove è vuota) facendo pressione per eliminare l’aria. Adesso è pronta!
Pro e contro
La Sac à Poche è scuramente un ottimo utensile da cucina, molto pratico e soprattutto in grado di permettere evoluzioni decorative notevoli. Lo svantaggio è solo iniziale, perché bisogna esercitarsi molto prima di poterla utilizzare in modo professionale.

Scarica la nostra app

Scarica le App di Gustissimo.it Scarica la App per iPhone Scarica la App per Android

Newsletter

Iscriviti alla newsletter - Gratis tante ricette squisite

Speciali

La ricetta su misura per te, trovala subito! Cosa cucino con quello che ho nel frigo?