Bambini, l'importanza della colazione

Bambini, l'importanza della colazione
La prima colazione è uno dei pasti più importanti della giornata: sbagliatissimo saltarla o farla di fretta, senza dedicarle il giusto tempo e la dovuta attenzione nella scelta dei cibi. Questo vale ancora di più quando si parla di bambini: per loro, che sono ancora in crescita e hanno quindi un fisico meno forte e strutturato, è di fondamentale importanza affrontare la giornata scolastica con il giusto carico di energia che solo una colazione nutriente può offrire. Considerate che questo pasto deve coprire il 15-20% del totale di calorie consumate quotidianamente.

Perché la prima colazione è così importante
Non fare la colazione o farla in modo inadeguato espone i bambini a un maggior rischio di obesità, con tutte le possibili patologie (diabete infantile, problemi cardio vascolari) e conseguenze negative che ne derivano, come indicano diversi studi compiuti al riguardo.
Abituarsi ad una buona prima colazione, invece, riduce di molto la possibilità di incorrere in queste patologie, perché aiuta a normalizzare il metabolismo e a regolare la sensazione della fame. Infatti i bambini che fanno una ricca colazione non devono ricorrere a metà mattina a focaccine, merendine o ad altri cibi poco sani per tappare quel buco allo stomaco che inevitabilmente si crea se non si mangia a sufficienza il mattino. Per di più questi "cibi spazzatura" usati come tappabuchi fanno arrivare i bambini all'ora di pranzo con poca fame e poca voglia di mangiare i cibi sani della mensa scolastica.
Inoltre, è stato anche dimostrato che fare una prima colazione adeguata facilita le prestazioni cognitive: i bambini che fanno colazione sono più concentrati a scuola, più attenti e reattivi e quindi anche più bravi nella memorizzazione dei concetti. Questo avviene perché il lavoro mentale richiede un significativo consumo glicemico: di conseguenza è necessario partire con una certa riserva di zuccheri. E come assumerli se non facendo una buona colazione?

Quali alimenti scegliere per la prima colazione
La prima colazione ideale dev'essere non troppo pesante (per non sovraccaricare la digestione), ma al tempo stesso ricca e nutriente.
Vitamine, minerali e carboidrati a lento assorbimento: queste le sostanze nutritive che una buona colazione deve contenere. Ciò significa lasciar perdere i dolci industriali confezionati (perché ricchi di grassi e poveri di vere proprietà energetiche e nutritive) e privilegiare cibi più sani come: pane (o fette biscottate) spalmato di burro e marmellata (o, meglio ancora, di miele), torte fatte in casa, biscotti secchi, cereali, yogurt. E non dovrebbe mai mancare la frutta, possibilmente di stagione: ad esempio d'inverno è perfetta una bella spremuta d'arancia.
Per finire, non dimentichiamoci il latte: è davvero indispensabile per la colazione dei bambini, perché è ricco di calcio, elemento nutritivo fondamentale per la crescita. Se vostro figlio non gradisce molto il latte, provate ad arricchirlo con un po' di cacao in polvere per renderglielo più appetitoso. Oppure, in alternativa al latte, possono andare bene anche gli alimenti che da esso derivano, come i budini fatti in casa o gli yogurt.
Nulla vieta di essere “originali” e di diversificare il “menu” della colazione, a seconda dei gusti personali. Se ad esempio vostro figlio predilige una colazione salata, può andare bene anche un toast al formaggio o un pezzetto di formaggio insieme al pane.

Come organizzarsi per la prima colazione
La prima colazione dev'essere anche un momento di condivisione: sarebbe quindi meglio che entrambi i genitori si sedesero a tavola con il bambino, consumando il pasto con la dovuta calma (almeno un quarto d'ora è necessario). Sembra impossibile fare questo con i ritmi frenetici della vita di oggi, ma in realtà, se ci si organizza e si prende l'abitudine, non è poi così difficile| E, vista l'importanza e i vantaggi di una buona prima colazione, vale proprio la pena organizzarsi per consumarla come si deve. Prima di tutto puntate la sveglia con un certo anticipo, in modo da avere il tempo per mangiare con calma. Meglio preparare tutto il materiale che serve per la scuola la sera prima, così come i vestiti: in questo modo eviterete di sottrarre tempo prezioso al primo pasto della giornata.
Inoltre, è preferibile non fare colazione appena svegli, meglio lasciar passare un pochino di tempo (vestendosi e lavandosi nel frattempo): appena alzati, infatti, l'organismo non è ancora del tutto pronto a recepire nel modo giusto le sostanze nutritive.
Commenti
1 commento inserito
Inviato da ELENA il 10/01/2014 alle 09:07
Buongiorno ho fatto le polpettine felafel con cavolfiore , ma non sono piaciute per niente perchè si sentono i ceci crudi .
Qualcuno sa dirmi se bisogna farle in altro modo ?
Grazie

Scarica la nostra app

Scarica le App di Gustissimo.it Scarica la App per iPhone Scarica la App per Android

Newsletter

Iscriviti alla newsletter - Gratis tante ricette squisite

Speciali

La ricetta su misura per te, trovala subito! Cosa cucino con quello che ho nel frigo?