Gravidanza sana con le vitamine

Gravidanza sana con le vitamine
Durante la gravidanza è di fondamentale importanza, per un corretto sviluppo del feto, assumere in giusta quantità le vitamine. I benefici che derivano da un'adeguata assunzione di questi micronutrienti sono svariati: le vitamine, infatti, prevengono il rischio di malformazioni fetali e fanno diminuire la probabilità di avere un parto prematuro, migliorano lo sviluppo del sistema nervoso del neonato, rafforzano il sistema immunitario e in generale giovano allo stato di salute complessivo della mamma e di conseguenza anche a quello del bambino.
In gravidanza, il fabbisogno giornaliero di vitamine aumenta molto: e, dal momento che non possono essere prodotte dal nostro corpo, non resta che assumerle consumando i cibi che le contengono in maggior quantità. Vediamo quindi quali sono le vitamine indispensabili in gravidanza e gli alimenti in cui trovarle.

Vitamina A
La vitamina A (retinolo) è importantissima in gravidanza: favorisce infatti la formazione delle cellule e la crescita del feto; inoltre rende più forte il sistema immunitario.
Si trova soprattutto nel fegato e nei latticini (latte, uova, formaggi, yogurt, panna). Importante assumere in giusta quantità anche i carotenoidi. Queste sostanze sono una sorta di “precursori” della vitamina A: infatti il nostro corpo le trasforma in questa vitamina. Ricchi di carotenoidi sono soprattutto verdure e frutti di color rosso, giallo e arancione (peperoni, carote, meloni, zucche, albicocche, cachi, pomodori, arance) e ortaggi verdi (broccoli, sedano, spinaci, cicoria, spinaci).

Vitamina B1
La vitamina B1 serve soprattutto per favorire un corretto sviluppo del sistema nervoso e dell'integrità mentale. Utile anche per migliorare il sistema metabolico e la funzionalità cardiaca, si può trovare in particolare nei cereali integrali, nei piselli, nel lievito, nelle uova e nella soia.

Vitamina B2
Nel latte è possibile trovare la vitamina B2, importante per l'integrità di occhi, pelle e capelli (e in misura minore anche del sistema nervoso). Oltre che nel latte, la si può reperire nel lievito di birra, nelle uova, nel pesce e nel pollo.

Vitamina B5
Da non trascurare in gravidanza nemmeno l'assunzione della vitamina B5, perché facilita uno sviluppo e una crescita armoniosi del feto e aiuta a produrre anticorpi.
Si trova soprattutto negli alimenti integrali, nella frutta secca, nella soia e nella carne.

Vitamina B6
Indispensabile anche la vitamina B6: fa bene soprattutto nei primi mesi di gravidanza, perché riduce il senso di nausea caratteristico di quel periodo. Inoltre questa vitamina riduce la probabilità di avere aborti prematuri e aumenta la possibilità di restare incinta.
Gli alimenti più ricchi di vitamina B6 sono pane, pasta e cereali integrali, uova (soprattutto la parte chiara), lievito di birra, ortaggi verdi, latte e carne (soprattutto fegato).

Vitamina B9 (acido folico)
Per capire l'importanza della vitamina B9 (meglio conosciuta come acido folico), basti pensare che viene chiamata “vitamina della gravidanza”. Una sua carenza può comportare malformazioni anche gravi nello sviluppo del feto, soprattutto al sistema nervoso (ad esempio la spina bifida, malformazione del tubo neurale). Se assunta nelle giuste quantità, favorisce una corretta crescita dell’embrione, nonché riduce il rischio di anemia megaloblastica (patologia che può causare un'insufficiente ossigenazione del bambino), in quanto stimola la formazione dei globuli rossi.
Questa vitamina così importante andrebbe assunta con una certa regolarità anche prima di restare incinte (almeno un mese prima): la si può trovare in arance, pomodori, legumi, cereali integrali, verdure a foglia verde (come cavolfiore, bietole, spinaci, broccoli) e fegato.

Vitamina B12
Anche la vitamina B12 contrasta le malformazioni del feto, sebbene il suo “compito” principale sia quello di favorire la produzione di globuli rossi (è utile quindi per la prevenzione dell'anemia e anche di malattie di tipo vascolare).
I cibi più ricchi di vitamina B12 sono soprattutto quelli di origine animale: uova (in particolare il tuorlo), fegato, carne, latte e latticini, pesce.

Vitamina C
Da non dimenticare l'utilità della vitamina C, molto importante per assorbire al meglio il ferro, rafforzare il sistema immunitario e per contrastare l'invecchiamento cellulare provocato dall'azione dei radicali liberi.
Sono molto ricchi di vitamina C frutti come le arance (e tutti gli agrumi in genere), i kiwi e le fragole e verdure come broccoli, pomodori, peperoni e cavoli.

Vitamina D
La vitamina D è indispensabile per permettere al bambino di nascere con una buona struttura ossea: infatti questa vitamina aiuta ad assorbire meglio il calcio, sostanza che rende le ossa più forti.
Sono ricchi di vitamina D diversi alimenti: in primo luogo il pesce, soprattutto i pesci grassi tipo salmone (ma anche pesci azzurri come le sardine). Altre fonti di vitamina D sono le uova (in particolare i tuorli), i formaggi grassi, il latte, il burro, i cereali e l'olio di fegato di merluzzo.

Vitamina E
La vitamina E svolge un'efficace azione antiossidante: anche in gravidanza è molto utile assumerla, perché aiuta a prevenire la gestosi, patologia che comporta innalzamento dei valori delle pressione e perdita di proteine.
La potete trovare nella frutta secca, nell'olio extravergine d’oliva (e in generale in tutti gli oli vegetali spremuti a freddo), nei cereali integrali e nel rosso d'uovo.

Vitamina K
La vitamina K, sebbene non molto conosciuta, è anch'essa importante: in gravidanza favorisce la calcificazione e un corretto sviluppo delle ossa, oltre a stimolare la coagulazione.
Si trova principalmente in spinaci, cavoli, soia, piselli e funghi.

Scarica la nostra app

Scarica le App di Gustissimo.it Scarica la App per iPhone Scarica la App per Android

Newsletter

Iscriviti alla newsletter - Gratis tante ricette squisite

Speciali

La ricetta su misura per te, trovala subito! Cosa cucino con quello che ho nel frigo?