Frutta e verdura di gennaio

Frutta e verdura di gennaio
Filtra contenuti simili
Le feste sono ormai giunte al termine. Abbiamo banchettato con amici e parenti e, come sempre, abbiamo accolto il nuovo anno con tante belle promesse, prima fra tutte perdere peso!
La frutta e la verdura di gennaio non sarà per quantità abbondante come quella di giugno, ma porta con sé tutte le sostanze di cui abbiamo bisogno sia per perdere peso sia per proteggerci dai malanni di stagione e dal freddo.

La verdura di gennaio
• Broccoli
• Barbabietole
• Carciofi
• Carote
• Cicoria
• Lattuga
• Scorzonera
• Topinambur
• Zucca
• Finocchio
• Cavolfiore
• Cardo
• Cima di rapa
• Porro
• Indivia
• Radicchio
• Spinaci
• Sedano

La frutta di gennaio
• Arancia
• Limone
• Pompelmo
• Frutta secca
• Kiwi
• Mela
• Pera
• Banana

Sapevate che…
La scorzonera è una radice di origine orientale, più precisamente del Giappone, dal colore scuro ma dall’etimologia incerta. In italiano vuol dire scorza nera, ma in spagnolo vuol dire anche vipera, forse proprio perché era utilizzata come antidoto al morso della vipera.
Fuori scura e dentro chiara, la scorzonera ha un sapore amarognolo ma gradevole. È ricca di calcio, fosforo e vitamina C ed è utile nella dieta di anziani, convalescenti e diabetici. Depura e stimola l’attività intestinale e quella dei reni per via del potassio.

Chi non conosce gli spinaci non ha nemmeno mai sentito parlare di Braccio di Ferro. Questa pianta, tra tutte, è quella con maggiori proprietà benefiche per l’uomo: su 100 grammi di prodotto, 90 sono di acqua, 2 di fibre, 3,4 di proteine, 0,7 di grassi e 3 di carboidrati. Contiene elevate quantità di vitamina A e C e un po’ meno di vitamina B, D, F, PP e K. Importante anche la quantità di minerali come zinco, potassio, calcio, fosforo e rame che tonificano il cuore e mantengono attivo l’intestino. La presenza della luteina, è molto utile alla vista e in particolare alla retina. Tra le altre proprietà benefiche, gli spinaci contengono l’acido folico che rafforza l’organismo in quanto stimola la produzione dei globuli rossi.

Le proprietà benefiche del limone sono conosciute ormai da tempo. Grazie alla presenza di vitamina C e B, fosforo, proteine, carboidrati e flavonoidi, il limone è utile per combattere le malattie, per prevenire il diabete, la stipsi e l’ipertensione, per la salute della pelle e dei capelli, per abbassare la febbre e per alleviare il mal di denti.
Ma non è tutto. In caso di ustioni, il succo del limone aiuta ad attenuare le cicatrici e a fermare le emorragie interne. In caso di malattie infettive come il colera, il limone è utile perché purifica il sangue, ma è indicato anche per la cura dei piedi, grazie alle sue proprietà aromatiche e antisettiche. Dà sollievo in caso di mal di gola e, grazie alla presenza del potassio, è utile per contrastare l’ipertensione. Per tutti questi motivi bisognerebbe mangiare almeno un quarto di limone tutti i giorni.

La mela è un vero e proprio farmaco della natura, non per niente si dice che una al giorno leva il medico di torno.
È uno dei frutti più consumati al mondo e vanta oltre 2000 varietà. Per ogni 100 grammi, 85 sono di acqua, 10 gli zuccheri, 0,2 le proteine, 0,1 i grassi e 4 i sali minerali come rame, iodio, zinco, magnesio, silicio, sodio, ferro, calcio, zolfo, potassio e fosforo. Tante sono anche le vitamine (C, PP, B1, B2, A).
Tra le sue innumerevoli proprietà, la mela aiuta a combattere l’asma, ha proprietà antitumorali e previene l’ictus, le malattie cardiache e a contrasta il colesterolo alto, il diabete e la glicemia. È utile contro la diarrea e, se consumata cotta, contro la stipsi. Infine è ottima per depurare l’organismo.

Scarica la nostra app

Scarica le App di Gustissimo.it Scarica la App per iPhone Scarica la App per Android

Newsletter

Iscriviti alla newsletter - Gratis tante ricette squisite

Speciali

La ricetta su misura per te, trovala subito! Cosa cucino con quello che ho nel frigo?