L'orto di luglio: semina e lavori

L'orto di luglio: semina e lavori
Luglio è un mese che dà parecchia soddisfazione a chi coltiva un orto: periodo di abbondante raccolta, permette di godere di tutte le fatiche fatte lavorando il proprio orticello nei mesi precedenti. A luglio si possono anche iniziare a seminare alcuni ortaggi autunnali!
La semina: cosa seminare a luglio
A luglio ci si può dedicare alla semina, se non lo si è già fatto prima, di ravanelli, zucchine, biete, carote, lattuga, cicoria, fagioli e fagiolini, indivia, rucola, rape, scarola, ma anche di ortaggi tipicamente autunnali come porri, radicchio, finocchi e piselli tardivi. Potete inoltre trapiantare i cavoli: verze, cavoli rossi, broccoli, cavolfiori, cavolini di Bruxelles.
Fra le erbe aromatiche è possibile seminare il prezzemolo.
Consigli e indicazioni utili per la semina
Alcune colture vanno seminate direttamente a terra: fagioli, piselli, fagiolini, ravanelli, carote, lattuga, zucchine, biete, prezzemolo e finocchi. In semenzaio potete invece seminare porri, radicchio, scarola e cicoria.
Per ottenere un buon raccolto, tenete sempre presente il calendario lunare: nei giorni di luna crescente vanno seminati cavoli, sedano, porri, fagiolini, fagioli, fagiolini, biete, cavolo cappuccio, prezzemolo, finocchi e vanno raccolte zucchine, cetrioli, melanzane, pomodori e lattuga.
Nei giorni di luna calante è bene preparare il terreno per le future semine autunnali e piantare cicoria, radicchio, lattuga, scarola e indivia.
I lavori da fare
Luglio è un mese molto caldo: è quindi indispensabile irrigare l'orto bene e tutti i giorni. Riservate molta cura soprattutto alle piantine trapiantate da poco, che più patiscono il caldo. Inoltre, è bene pulire l'orto da eventuali erbacce e foglie secche che potrebbero ostacolare la libera crescita di piante e ortaggi. Il terreno va anche sarchiato e disinfestato con cura: le frequenti irrigazioni fanno crescere non solo gli ortaggi, ma anche le erbe infestanti, che mai come a luglio diventano rigogliose con il rischio di danneggiare il raccolto. Inoltre, può essere necessario fare qualche trattamento a base di rame oppure di equiseto sulle piante di pomodori, melanzane e peperoni, al fine di prevenire l'insorgere di malattie fungine. Annaffiare spesso le colture può anche far risalire le radici degli ortaggi: se necessario, quindi, rincalzateli con del terriccio.
E per finire, fra i lavori da svolgere non si può non menzionare la concimazione: se le vostre piante non sono rigogliose e danno qualche segno di sofferenza, sostenetene la crescita con concimazioni supplementari (ottime quelle a base di macerato di ortica).
Il raccolto
La sera dedicatevi al raccolto: luglio è un mese molto generoso da questo punto di vista, vi darà parecchie soddisfazioni! Raccoglierete pomodori, melanzane, zucchine, cetrioli, peperoni, lattuga, rucola, fagiolini, piselli, biete, carote, cicorie, cipolle, sedano, fagioli, spinaci, ravanelli, indivia. In più, diverse erbe aromatiche quali salvia, basilico, erba cipollina, origano, prezzemolo, menta, rosmarino, timo, lavanda e melissa.
Se avete anche un frutteto potrete raccogliere e gustare profumatissime albicocche, pesche, limoni, lamponi, mirtilli, uva spina, ribes, more, meloni e susine.

Scarica la nostra app

Scarica le App di Gustissimo.it Scarica la App per iPhone Scarica la App per Android

Newsletter

Iscriviti alla newsletter - Gratis tante ricette squisite

Speciali

La ricetta su misura per te, trovala subito! Cosa cucino con quello che ho nel frigo?