Le piante più adatte all'orto sul balcone

Le piante più adatte all'orto sul balcone
Filtra contenuti simili
Immaginate il vostro balcone ricco di vasi con piante diverse, belle da vedere e magari anche utili in cucina…pensate sia impossibile? Sbagliato! Da oggi non ci sarà più scusa che tenga e il vostro balcone, piccolo o grande che sia, farà invidia a tutto il vicinato.
Con poche accortezze, potrete coltivare in vasi o in fioriere le erbe aromatiche, molto utili in cucina, o alcuni ortaggi che potrete gustare soddisfatti di averli fatti crescere!
Vi serviranno dei vasi di plastica o terracotta di almeno 40 cm di profondità, del terriccio, del compost, dei guanti e una piccola zappetta che vi renderà più facile il lavoro. Potete acquistare dei semi, meglio se biologici, o travasare direttamente delle piccole piantine.

Le piante aromatiche hanno la necessità di essere bagnate con regolarità ogni giorno, meglio se nelle prime ore del mattino, ma non devono trattenere una quantità di acqua eccessiva: per evitare questo inconveniente, preferite i vasi di plastica con i fori sotto, sistemate un sottovaso per ognuno e sarà la pianta stessa a trattenere solo l’acqua necessaria. Generalmente possono essere lasciate alla luce e al clima del vostro balcone fino a quando la stagione non diventerà eccessivamente calda; successivamente è consigliabile sistemarle in un luogo dove possano prendere luce e calore moderati.
Le piante aromatiche più comuni
Alcune tra le erbe aromatiche più facili da coltivare sono:
  • Basilico: ha proprietà antisettiche e antispasmodiche, può essere utilizzato per aromatizzare i vostri piatti ma anche nella preparazione di lozioni per bagni rinfrescanti e tonificanti. Generalmente è consigliabile lasciarlo alla luce ma proteggerlo da eccessivo calore, vento forte e grandine.
  • Prezzemolo: necessita di un terreno sempre umido e non deve essere mantenuto in penombra. Ricco di vitamina C, può essere impiegato in primi e secondi piatti con grande facilità.
  • Rosmarino: utile in cucina per conferire a carne e pesce un sapore e un profumo particolari. Molto utile per favorire la digestione, a sedare la tosse sotto forma di infuso e a calmare i dolori articolari.
  • Erba cipollina: si adatta bene sia alla luce che in penombra ma, come le altre, deve essere protetta dagli eventi atmosferici come il troppo calore e il forte vento.
Gli ortaggi
Nel caso invece voi vogliate coltivare alcuni ortaggi, ecco quelli più semplici da mantenere in vaso:
  • Zucchine: dovete piantare una pianta per vaso, che deve essere di almeno 20 cm di profondità e 30 cm di diametro, posizionarla al sole e irrigarla poco ma regolarmente. Dopo circa 40/60 giorni la vostra pianta inizierà a produrre l’ortaggio e lo farà per circa 2 mesi a seguito dei quali andrà travasata in quanto inizierà a produrre meno.
  • Carote e cipolle: il vaso per coltivarle deve essere almeno di 30 cm di profondità e largo altrettanto, le piante devono sempre essere irrigate ma è necessario che l’acqua non ristagni. Dopo circa 40/60 giorni potrete finalmente raccogliere le vostre carote e le vostre cipolle.
  • Pomodori: i vasi da utilizzare devono essere profondi circa 40 cm e larghi 30 cm. Annaffiando regolarmente le vostre piantine e sincerandovi che prendano il sole, potrete gustarne i frutti dopo circa 80/100 giorni. L’utilizzo di piante già innestate vi garantirà la riuscita.
  • Lattughe: in questo caso vi basterà un vaso poco profondo, circa 10 – 20 cm e di diametro a vostra scelta. Annaffiate regolarmente e non esponete al sole troppo caldo. Dopo circa 30/50 giorni la vostra insalata avrà un gusto finalmente casalingo!

A questo punto, tutti al lavoro! Gustare alcune semplici erbe aromatiche e ortaggi curati da voi sarà l’arma segreta per i vostri prossimi piatti.

Scarica la nostra app

Scarica le App di Gustissimo.it Scarica la App per iPhone Scarica la App per Android

Newsletter

Iscriviti alla newsletter - Gratis tante ricette squisite

Speciali

La ricetta su misura per te, trovala subito! Cosa cucino con quello che ho nel frigo?