Uova di Pasqua decorate

Uova di Pasqua decorate
Filtra contenuti simili
La Pasqua è alle porte: ogni anno cerchiamo idee originali ma ci sono tradizioni che non possono essere abbandonate. Il simbolo per eccellenza di questa festa è l’uovo: sugli scaffali dei supermercati se ne trovano di tutti i tipi ma, se volete dare un tocco davvero personale, seguite i nostri consigli su come decorare le uova.

Regalare un uovo di Pasqua è banale? Perché allora non aggiungete un tocco originale creando composizioni personalizzate e decorando in modo artigianale le uova? In Italia decorare le uova è una tecnica abbastanza recente ma in America è una tradizione consolidata da anni.

Solitamente si scelgono le uova di gallina perché sono più facilmente reperibili ma, se ne avete la possibilità, potete anche optare per uova di struzzo che, essendo più grandi, garantiscono un effetto maggiore.

In ogni caso prima di iniziare la decorazione bisogna ridurre la fragilità delle uova lessandole: le uova sode, infatti, sono più resistenti e quindi difficilmente si rompono. Ovviamente, se si lessano le uova, queste avranno una durata limitata perché alla lunga marciscono.
In alternativa si possono pretrattare le uova effettuando due piccoli fori nel guscio, usando un coltellino o degli stuzzicadenti, per svuotarle dell’albume e del tuorlo aspirando con la bocca: ci si può aiutare con una siringa riempita con acqua e aceto. Il vantaggio di questo trattamento è che l’uovo si mantiene più a lungo ma, per altro verso, bisogna maneggiarlo con assoluta delicatezza.

Per colorare e decorare l’uovo ci sono tantissime tecniche. La più semplice consiste nel versare delle barbabietole nell’acqua di cottura per farle diventare rosse, del cacao per farle scure, degli spinaci per ottenere il verde o del tè o dello zafferanno per il giallognolo. Questa tecnica prende il nome di immersione.

Se si vogliono utilizzare dei colori direttamente sulle uova, è invece buona regola accertarsi che siano atossici, soprattutto se si intende mangiarle una volta aperte. Si possono usare tempere o colori acrilici: le prime sono più difficili da usare ma permettono risultati più artistici. In entrambi i casi le uova non possono essere lavate perché i colori non sono idrorepellenti. Eventualmente si può invece passare uno strato di vernice trasparente per lucidarle.
Un piccolo trucco per non sporcarsi le mani: rimediate degli stecchini da spiedino e infilzateli in una base morbida: un pezzo di polistirolo, mezza patata o in alternativa di spugna da fiorai; inserite lo stuzzicadenti nel buco grande dell'uovo: in questo modo resta sollevato e voi non sarete costrette a toccarlo con le dita mentre lo colorate.

Per un lavoro più elaborato, oltre ai colori si può utilizzare il deucoupage, il patchwork, la colla vinilica e carta colorata, fazzoletti e disegni vari.

Una volta decorate, le uova possono essere utilizzate per decorare la casa oppure confezionate in cestini e regalate. Negli Usa si utilizzano anche per organizzare la caccia al tesoro di Pasqua per i più piccoli (Easter egg hunt).
Coinvolgete i bambini nella preparazione delle uova e, quando sono pronte, organizzate per loro una simpatica caccia al tesoro: al via, i partecipanti partiranno alla ricerca delle uova nascoste in casa o in giardino.

Scarica la nostra app

Scarica le App di Gustissimo.it Scarica la App per iPhone Scarica la App per Android

Newsletter

Iscriviti alla newsletter - Gratis tante ricette squisite

Speciali

La ricetta su misura per te, trovala subito! Cosa cucino con quello che ho nel frigo?