I fruttariani e il fruttarismo

I fruttariani e il fruttarismo
Senza Glutine
Senza Lattosio
Vegano
Vegetariano
Cos’è il fruttarismo? E chi sono i fruttariani? Si nutrono effettivamente solo esclusivamente di frutta? Qual è la teoria alla base? Approfondiamo l’argomento.
Cosa mangiano
I fruttariani sono coloro che seguono un’alimentazione basata sulla sola frutta. Tuttavia nel fruttarismo, esistono diversi orientamenti tra cui frugivorismo o fruttarianesimo, diversi punti di vista e diverse filosofie come nel caso dei fruttariani che mangiano solo i frutti che maturano e cadono a terra; di quelli che si cibano anche di noci e semi, mentre altri la considerano una cosa impropria per il fatto che all’interno sono presenti future piante e rovinerebbero l’equilibrio naturale; altri si cibano esclusivamente di frutta cruda; alcuni fruttariani si cibano anche di legumi, miele, frutta secca, cioccolato e olio d’oliva.
La storia
Già sul finire del 1800, in Germania si sente parlare di fruttarismo: il professore Arnold Ehret, noto per la dieta senza muco, a base di frutta, è stato uno dei primi pionieri della dieta fruttariana.
Lui stesso soffriva di una malattia dichiarata incurabile dai medici del tempo, si recò a Berlino e in seguito in Palestina, dove venne a contatto con un insegnamento nuovo e vitale, che lo portò a una comprensione della medicina libera dal retaggio di allora. Ritornato in Europa era guarito definitivamente e aprì una clinica in Svizzera.
Arnold Ehret era animalista e vegano.
Come si diventa fruttariani
Il fruttarismo comporta un iter di almeno due anni, è un regime alimentare impegnativo da seguire nel tempo. Fruttariani evitano il cibo lavorato e le bevande fermentate.
I vegetariani, vegani, crudisti e fruttariani partono dal presupposto che i primi alimenti di cui si cibavano gli uomini primitivi sono stati frutta, verdura e radici. Si tratta di una visione un po’ estremista in quanto esiste una correlazione positiva tra un elevato consumo di frutta e verdura ed una minore incidenza di tumori e di patologie di vario tipo, ma la maggior parte dei nutrizionisti consiglia una dieta variegata.
I cibi crudi sono ottimi in quanto ricchi di sostanza vitali quali enzimi, vitamine, aminoacidi, sali e oligoelementi, ma anche di fibre e acidi grassi polinsaturi.
Non bisogna dimenticare che la dieta fruttariana richiede un'accurata conoscenza del proprio stato di salute.

Scarica la nostra app

Scarica le App di Gustissimo.it Scarica la App per iPhone Scarica la App per Android

Newsletter

Iscriviti alla newsletter - Gratis tante ricette squisite

Speciali

La ricetta su misura per te, trovala subito! Cosa cucino con quello che ho nel frigo?