Caffè alla valdostana

Difficoltà:
difficoltà 2
Dosi: per 4 persone
Tempo: 15 minuti
Introduzione
Detto anche caffè alla montanara, consiste in un vero e proprio rituale: la bevanda calda viene servita in una tipica coppa di legno artigianale, detta grolla o coppa dell'amicizia, dotata di coperchio e beccucci in modo da essere usata collettivamente per bere a tutte le ore e soprattutto in compagnia!
Alcuni ingredienti potrebbero contenere allergeni (glutine, lattosio..) o tracce di derivati animali. Per maggiori informazioni leggi le guide: “Alimentazione e allergeni” e “Alimentazione vegana”.
Preparazione
Preparate il caffè non troppo ristretto e versatelo in un tegame di terracotta insieme alla grappa, al Génépy, allo zucchero e alle scorze di limone e di arancia; mescolate con cura, riponete il recipiente in una pentola a bagnomaria sul fuoco e scaldate il tutto; travasate quindi nella grolla e servite caldo.
Accorgimenti
Per capire quando spegnere il fuoco, ponete attenzione allo zucchero: quando vi risulterà caramellato, sarà il momento giusto.
Idee e varianti
Esiste una variante del caffè alla valdostana che prevede l'aggiunta agli ingredienti di 4 tazzine di punch all'arancia e 4 chiodi di garofano o 1 stecca di cannella. Inoltre, se sprovvisti di Génépy, potete sostituirlo con del vino rosso.

Newsletter

Iscriviti alla newsletter - Gratis tante ricette squisite

Speciali

La ricetta su misura per te, trovala subito! Cosa cucino con quello che ho nel frigo?