Marocchino

Difficoltà:
difficoltà 2
Dosi: per 1 persona
Tempo: 5 minuti
Introduzione
Fra le varianti del tradizionale caffè espresso, il caffè marocchino è una delle più apprezzate. E come potrebbe essere diversamente? Si tratta di una piccola delizia composta da tre strati: si ottiene infatti da una base di caffè espresso a cui si aggiungono cacao in polvere e schiuma di latte. Il risultato è un caffè perfetto da gustare in ogni momento della giornata, quando ci si vuole coccolare un po'!
Nonostante il nome faccia pensare ad origini straniere, questa bevanda è assolutamente italiana: per la precisione è nata in Piemonte come variante del classico bicerin torinese, che si prepara con caffè espresso, cioccolata calda e crema di latte.
Sapete invece come si prepara un perfetto marocchino? Non è difficile, ma bisogna rispettare scrupolosamente alcune regole.
Di seguito trovate il procedimento corretto da seguire per prepararlo a casa vostra come al bar!
Alcuni ingredienti potrebbero contenere allergeni (glutine, lattosio..) o tracce di derivati animali. Per maggiori informazioni leggi le guide: “Alimentazione e allergeni” e “Alimentazione vegana”.
Preparazione
Per ottenere il caffè marocchino è necessario iniziare dalla preparazione di un buon caffè espresso.
Dopo averlo preparato (con la macchina da caffè oppure con la moka, a seconda di come siete abituati) versatelo in una tazzina di vetro trasparente.

A questo punto montate bene il latte con l'apposito cappuccinatore (ovvero con l'erogatore di vapore) presente nella macchina da caffè o un montalatte elettrico, fino ad ottenere una schiuma compatta. In loro mancanza, potete tranquillamente montarlo con un frullatore ad immersione, dopo averlo versato in un contenitore adatto. Basteranno pochi minuti per ottenere una bella schiuma. Quest'operazione si può effettuare anche con il Bimby.

Ora che tutti gli ingredienti sono pronti, componete il caffè marocchino: spolverate con un primo cucchiaio di cacao in polvere l'espresso nella tazzina, aggiungete la crema di latte montata fino a riempire il bicchiere e spolverate nuovamente con il secondo cucchiaio di cacao in polvere.

Zuccherate a piacere il vostro marocchino e gustatelo, mescolando bene i tre strati di caffè, latte e cacao.
Accorgimenti
Il cacao si sposa perfettamente con il caffè e il mercato attuale offre un'ampia scelta qualitativa anche di cacao, oltre che di caffè. Per ottenere un buon marocchino, l'ideale è adoperare un cacao di buona qualità, che abbia un gusto morbido e dal colore rossiccio chiaro. Naturalmente, anche il caffè dovrà essere di prima scelta, ma questo è quasi superfluo specificarlo!

Per montare alla perfezione il latte, è consigliabile utilizzare quello intero: contiene più proteine e quindi è più facile ottenere una bella schiuma con questo tipo di latte piuttosto che con quello scremato o parzialmente scremato. Se usate l'erogatore di vapore della macchina da caffè per montare il latte, la procedura è molto semplice: dovete solo immergere l'erogatore nel recipiente in cui avete messo il latte, muovendolo delicatamente finché non avrete ottenuto una bella schiuma. Se possibile, usate preferibilmente un contenitore in acciaio.

Ricordate che per presentare come si deve questa bevanda il bicchierino di vetro è d'obbligo, perché i tre strati di cui è composta devono vedersi bene. Altrettanto importante è che il bicchierino sia tiepido (solo tiepido, non bollente), nel momento in cui andrete a versarvi dentro il caffè: in questo modo l'espresso resterà bello cremoso. Per essere sicuri che il vostro bicchierino sia tiepido al punto giusto sciacquatelo con acqua calda, dopodiché asciugatelo bene.
Idee e varianti
Per gustare al meglio questo delizioso caffè, i puristi consigliano di non zuccherarlo o, quantomeno, di zuccherarlo poco. Tuttavia, ciascuno può naturalmente aggiungere la quantità di zucchero che desidera, in base alle proprie preferenze.

La preparazione del caffè marocchino si può variare leggermente spolverando con il cacao anche il fondo della tazzina, prima di versarvi il caffè (in alcuni bar è abitudine fare così). Inoltre, per un risultato più goloso potete aggiungere al vostro caffè marocchino, se lo gradite, un po’ di cioccolato fuso e una spruzzata finale di panna montata. Tuttavia, sebbene questa variante sia senza dubbio molto golosa, ricordate che il vero marocchino si prepara solo con tre ingredienti: espresso, latte e cacao in polvere!

Se avete un'intolleranza al lattosio oppure se siete vegani, il marocchino con latte di soia è la variante che fa per voi. Vi basterà sostituire il latte vaccino con latte di soia (o eventualmente con un altro latte vegetale di vostro gradimento) e il gioco è fatto!

Come abbiamo visto, il caffè marocchino è una variante del tradizionale bicerin: se volete sapere come si prepara anche questa tipica bevanda torinese, cliccate qui!
Differenze con il caffè macchiato
Entrambi si preparano con caffè espresso e schiuma di latte, ma le somiglianze finiscono qui!Caffè macchiato e marocchino, infatti, si differenziano per la presenza del cacao, che nel marocchino è un ingrediente indispensabile, mentre nel caffè macchiato no (c'è chi ne spolvera un po' sopra, ma è una questione di gusti e non è previsto dalla ricetta). Inoltre ci sono delle differenze anche per quanto riguarda la presentazione: il marocchino si serve sempre nel bicchiere di vetro, mentre il caffè macchiato nella classica tazzina.

Newsletter

Iscriviti alla newsletter - Gratis tante ricette squisite

Speciali

La ricetta su misura per te, trovala subito! Cosa cucino con quello che ho nel frigo?