Daiquiri

Difficoltà:
difficoltà 1
Dosi: per 1 persona
Tempo: 3 minuti
Introduzione
Dai Caraibi di fine Ottocento arriva un cocktail famosissimo, che prende il nome da un piccolo villaggio nei pressi di Santiago di Cuba: si tratta del Daiquiri, un cocktail a base di rum. Come il Mojito, anche questo drink era molto amato dallo scrittore Ernest Hemingway che, mentre abitava a Cuba, frequentava spesso locali come il bar Floridita e la Bodeguita del Medio (era solito dire "Mi Mojito alla Bodeguita, mi Daiquiri alla Floridita”).
Dolce e rinfrescante, il Daiquiri cocktail viene spesso servito nei modi più differenti, anche arricchito con succhi di frutta. Si tratta infatti di un drink che, come molti altri, si presta a diverse varianti.
Ma la vera ricetta del Daiquiri è quella che segue: provatela (la preparazione è semplicissima), resterete conquistati dal gusto unico e genuino di questo cocktail caraibico!
Alcuni ingredienti potrebbero contenere allergeni (glutine, lattosio..) o tracce di derivati animali. Per maggiori informazioni leggi le guide: “Alimentazione e allergeni” e “Alimentazione vegana”.
Preparazione
Iniziate la preparazione del Daiquiri preparando lo sciroppo di zucchero: in un pentolino, a fiamma bassissima, fate sciogliere lo zucchero in un po' d'acqua, mescolando bene finché non risulterà completamente sciolto (ci vorranno un paio di minuti). Mettetelo quindi da parte a raffreddare. Intanto spremete il succo del lime e filtratelo.

Quando lo sciroppo sarà del tutto freddo, mettete qualche cubetto di ghiaccio in uno shaker, dopodiché versatevi tutti gli ingredienti del drink: prima il Rum, poi il succo di lime e per finire lo zucchero sciolto. Agitate con forza per pochi secondi: il cocktail Daiquiri è pronto. Versatelo in una coppetta e servitelo!
Consigli
Per ottenere un ottimo Daiquiri utilizzate un lime maturo al punto giusto. Inoltre, sarebbe bene massaggiarlo un po' fra le mani prima di spremerlo: in questo modo lo riscalderete e ne ricaverete più succo. E utilizzate possibilmente un apposito spremi lime in acciaio per essere ancora più facilitati nell'operazione.

Un altro accorgimento importante per una perfetta riuscita del drink consiste nel non shakerarlo troppo a lungo: potrebbe diluirsi eccessivamente perdendo il suo aroma.

Versate il drink in una coppetta da cocktail senza ghiaccio e per presentarlo bene guarnitelo in modo molto semplice, solo con un paio di spicchi di lime o di limone. Ricordate inoltre che la coppetta in cui lo versate dev'essere ben ghiacciata: lasciatela quindi per qualche minuto nel congelatore prima di usarla.
Idee e varianti
Al posto di preparare lo sciroppo di zucchero come indicato in questa ricetta del Daiquiri, potete anche semplicemente usare dello zucchero semolato. In tal caso, procedete in questo modo: spremete prima il succo di lime, aggiungetevi lo zucchero facendolo sciogliere e diluire nel succo, dopodiché versate il rum e shakerate il tutto.

Vi consigliamo una piccola aggiunta che renderà ancora più speciale il vostro drink: unite agli altri ingredienti anche un paio di gocce di liquore di ciliegie (maraschino).

Il frozen daiquiri è una versione di questo cocktail particolarmente rinfrescante: è perfetto da servire in estate. Prepararlo è semplicissimo: basta aumentare la quantità di ghiaccio e frullarlo insieme a tutti gli altri ingredienti.
Prova anche le varianti più famose!
Sono tantissime le varianti del Daiquiri: la combinazione Rum-lime infatti si può arricchire in vari modi (ad esempio aggiungendo un po' di vodka alla pesca), ma le varianti più famose e deliziose sono senza dubbio il daiquiri alla fragola e quello alla banana.
Per preparare quello alla fragola bisogna frullare insieme agli altri ingredienti delle fragole fresche, mentre per ottenere un perfetto daiquiri alla banana basta aggiungere mezza banana agli ingredienti previsti dalla ricetta classica.
Per saperne di più
Il lime, ingrediente fondamentale della preparazione che abbiamo appena visto, è un particolare tipo di frutto ibrido ricavato dal cedro. Originario dell'Asia, ha forma leggermente ovale, per lo più di colore verde o verde-giallastro, è dotato di una polpa acida e di una buccia sottile e ricca di oli essenziali.

Le leggende sull'origine di questo cocktail sono diverse: non si sa quindi con esattezza come e dove sia nato. Tuttavia, di certo c'è che ha lo stesso nome di una spiaggia piuttosto famosa a Cuba: Playa Daiquiri, appunto (si trova nelle vicinanze di Santiago di Cuba). Questo porta a dare maggiore credito ad una delle versioni più diffuse sull'origine del cocktail: sembra che nel 1898 un marinaio giunse in questa spiaggia dopo un lungo viaggio. Dal momento che aveva parecchia sete, entrò nella prima casetta che gli capitò per chiedere qualcosa da bere. Tuttavia gli venne solo offerto del rum: non volendolo bere liscio, se lo fece allungare con del succo di lime e in più decise di addolcirlo unendo un po' di zucchero.

Un'altra versione piuttosto accreditata sostiene invece che ad inventare questo strepitoso cocktail siano stati due ingegneri che nel 1905 si trovavano a lavorare a Cuba, il signor Pagliuchi e il signor Cox. Ritrovatisi a casa di uno dei due per bere qualcosa, si accorsero di avere in dispensa solo rum, zucchero e lime e decisero di usare questi tre ingredienti, combinandoli fra di loro, per creare un drink. Il risultato li lasciò soddisfatti, tanto che decisero di dare un nome alla loro creazione: e la chiamarono Daiquiri in onore di una bella spiaggia visitata nelle vicinanze.

Newsletter

Iscriviti alla newsletter - Gratis tante ricette squisite

Speciali

La ricetta su misura per te, trovala subito! Cosa cucino con quello che ho nel frigo?