Cannella

Caratteristiche generali
La cannella, o cinnamomo, è una spezia che si ricava dalla corteccia del Cinnamomum, un piccolo albero tropicale della famiglia delle Lauracee. La corteccia dei rami più giovani è trattata ed essiccata fino ad assumere l'aspetto a “pergamena” che conosciamo.
Il nome italiano “cannella” deriva proprio da questa forma a cannuccia con cui la spezia è commercializzata. Il nome “cinnamomo” deriva dall'arabo e significa “pianta profumata della Cina”. L'albero, originario dell'isola di Ceylon e dell'India meridionale, è oggi diffuso anche in Sud America. Il suo profumo intenso e pungente è apprezzato anche in Europa, dove la cannella è commercializzata sia in stecche che in polvere.
Tipi/Varietà
La cannella che consumiamo abitualmente è ricavata dal Cinnamomum Zeylanicum. Questa varietà prende anche il nome di “cannella regina” o “cannella vera”.
Un'altra varietà di cannella, meno pregiata e meno diffusa, è quella chiamata “cannella cinese”, ricavata dal Cinnamomum Cassia, un albero della famiglia delle Fabacee. Ha un colore grigiastro, un aspetto più rugoso e la pergamena è più spessa. Essendo meno pregiata, è anche più economica.
Uso in cucina
Se in Oriente la cannella trova spazio anche in ricette di carne e verdure, in Occidente è usata principalmente nella preparazione di dolci, in particolare in abbinamento alla frutta: citiamo lo strudel di mele, i biscotti e il cioccolato aromatizzato proprio con questa particolare spezia. Ideale per aromatizzare il vino caldo, la cannella è usata anche per insaporire deliziosi te e liquori.
È sempre più diffuso, a livello industriale, l'utilizzo della cannella per dare aroma a caramelle e chewingum.
In genere in casa si dispone della cannella in polvere, disponibile in tutti i supermercati, nel reparto spezie, e da tenere sempre a portata di mano per insaporire svariate pietanze.
Guida all'acquisto
Come abbiamo visto, la qualità più pregiata di cannella è quella Zeylanicum.
Venduta a stecche e macinata all'ultimo momento, mantiene meglio il suo aroma.
Metodo di conservazione
Conservate la cannella in un barattolo a chiusura ermetica, in un luogo fresco e asciutto.
È consigliabile conservarla intera e, se la ricetta lo prevede, pestarla all'ultimo momento.
Curiosità
La cannella è apprezzata sin da tempi antichi per le sue numerose proprietà curative: è usata come digestivo, come antibatterico, per combattere i sintomi da raffreddamento, riduce il dolore causato dall’artrite, previene il cancro e migliora la memoria.
È indicata per le donne con mestruazioni scarse. Inoltre ha la fama di essere afrodisiaca.

Newsletter

Iscriviti alla newsletter - Gratis tante ricette squisite

Speciali

La ricetta su misura per te, trovala subito! Cosa cucino con quello che ho nel frigo?