Tonno pinna gialla

Caratteristiche generali del tonno pinna gialla
Il tonno pinna gialla è un pesce azzurro di grossa pezzatura con un tipo di carne eccellente di colore scuro. Viene consumato fresco in grandi quantità ed esportato in tutto il mondo, quindi è di grande importanza economica per i paesi che hanno questa industria. Il suo corpo è snello e arrotondato, restringendosi per formare una sottile giunzione con la coda biforcuta. In questa specie, lo straordinario allungamento della seconda sezione della pinna dorsale e anale, un po' arcuata, la differenzia dal resto. Le pinne pettorali sono allungate e piccole, le pinne pelviche sono visibili più indietro, seguite da piccole pinne gialle che distinguono il tonno. Il dorso è blu scuro e scintillante, grigio-bluastro sui lati, più chiaro sul ventre con riflessi argentati. Una fascia dorata spicca lungo i lati. Le pinne sono di un giallo brillante e può raggiungere un peso da 90 a 100 kg, e può misurare fino a 1,7 m di lunghezza.
Tonno pinna gialla: stagione
Vediamo ora il tonno pinna gialla provenienza e stagionalità. Cosmopolita nelle acque tropicali e subtropicali, i mesi di massima abbondanza per la pesca del tonno pinna gialla sono quelli tra agosto e novembre, anche se in alcuni pescherecci con reti a circuizione ne catturano in abbondanza in aprile. Per tutti gli altri tipi di pesca, i mesi di massima performance sono da gennaio a marzo e giugno e luglio. Specie pelagica oceanica che vive sia sotto che sopra il termoclino, di solito il tonno pinna gialla si trova lontano dalla costa. Nei mesi di agosto e settembre si avvicina alle acque costiere per deporre le uova e ritorna nelle acque profonde all'inizio dell'inverno. Inoltre appartiene a quelle specie che effettuano migrazioni legate alla riproduzione.
Tipi/Varietà di tonno pinna gialla
Non esistono varietà diverse di tonno pinna gialla, ma il pescato può essere categorizzato in base al luogo di pesca e alla pezzatura del pesce stesso.
Proprietà nutrizionali del tonno pinna gialla
Il tonno pinna gialla proprietà tipiche del pesce azzurro, è ricco di proteine ad alto valore biologico, assimilabili dal corpo umano. Ogni porzione di questa varietà di tonno offre un impressionante 41,5 g di proteine, il 90% del fabbisogno proteico giornaliero per le donne e il 74% per gli uomini. È anche ricco minerali come fosforo, potassio, ferro, magnesio e sodio e conta anche la presenza di vitamine come A, D e quelle di tipo B3 e B12. Vanta numerose proprietà l'assunzione di tonno pinna gialla benefici e vantaggi. Infatti la vitamina D nel tonno pinna gialla aiuta il corpo a usare correttamente il calcio, che è anche compatibile con la crescita del tessuto osseo. Di conseguenza, mangiare abbastanza fosforo e vitamina D nella dieta aiuta a mantenere le ossa dense, forti e resistenti alla rottura. Il potassio e la vitamina B-12 che abbondano nel tonno pinna gialla supportano la funzione cerebrale e nervosa. La vitamina B-12 ti aiuta a produrre neurotrasmettitori, le sostanze chimiche che le cellule usano per comunicare, così come la mielina, una sostanza che aiuta le cellule nervose a condurre elettricità.  Una porzione di tonno pinna gialla fornisce 3,5 microgrammi di vitamina B-12, più dei 2,4 microgrammi di cui abbiamo bisogno ogni giorno, oltre a 750 milligrammi di potassio, contribuendo per il 16% alla dose giornaliera raccomandata. Inoltre i grassi in questo esemplare sono ricchi di acido omega-3.
Uso in cucina del tonno pinna gialla
Il tonno pinna gialla ha un sapore sostanzioso e perfetto per la preparazione di numerosi piatti. Questo abbondante pesce è un'ottima fonte di proteine e ha poco grasso, inoltre è facile da preparare. Di solito, i filetti di tonno pinna gialla vengono grigliati o arrostiti per sfruttare al meglio il loro sapore. Tuttavia, si possono anche cuocere tagliati a cubetti per arricchire numerosi primi piatti e sughi, per ottenere una consistenza diversa. Se si acquista un pezzo di tonno di alta qualità per sushi, si può direttamente mangiarlo crudo, apprezzando in questo modo la sua ricca carne polposa e il sapore tipico. In alternativa il tonno pinna gialla ricette dalla cottura sempre veloce per evitare che la carne risulti troppo asciutta, si presta anche per la cottura veloce in padella, magari impanato nei semi di sesamo che doneranno un sapore tostato alla sua carne oppure (se correttamente abbattuto) sarà perfetto per preparare una deliziosa tartare condita con cinegrette e da servire all'antipasto.
Come pulire il tonno pinna gialla
In genere il tonno pinna gialla viene venduto già tagliato in pratici filetti. Una volta acquistata la pezzatura di cui avete bisogno, una volta a casa vi basterà eliminare eventuali zone di grasso o più scure e poi tagliare il filetto a seconda dell'utilizzo che vorrete farne oppure cuocerlo intero.
Guida all’acquisto del tonno pinna gialla
Come accennato sopra, il tonno pinna gialla viene venduto sotto forma di grandi filetti che possono essere cucinati in molti modi differenti. Per scegliere un buon filetto di tonno evitate quelli che hanno un tono opaco o che sembrano asciutti, così come i filetti con un aspetto screziato o pallido. Il tonno pinna gialla degli Stati Uniti o del Canada è l'opzione migliore, in quanto ha livelli di mercurio relativamente bassi e non soffre di pesca indiscriminata. Spesso ci si chiede se sia meglio acquistare il tonno pinna blu o gialla, ma il nostro consiglio se possibile, è di evitare di acquistare il tonno rosso, poiché anche se il costo è relativamente minore, i livelli di mercurio che contiene sono più alti ed è vittima di una pesca abusiva in tutto il mondo.
Metodo di conservazione del tonno pinna gialla
Il filetto di tonno pinna gialla può essere conservato in frigo, avvolto nella pellicola alimentare per 1 giorno. In alternativa potrete surgelarlo magari all'interno di un contenitore ermetico, e conservarlo in questo modo fino a due mesi. Al momento del consumo lasciatelo scongelare in frigo per una notte, poi asciugatelo e procedete alla preparazione della ricetta che avete scelto.
Curiosità sul tonno pinna gialla
I pescatori sportivi provano una grande attrazione per il tonno a pinna gialla, perché questi pesci mordono quando l'amo resistono con tenacia, il che rende la loro cattura più interessante ed eccitante. È importante spiegare che il tonno manca di meccanismi per mantenere il flusso d'acqua attraverso le branchie, quindi deve rimanere in continuo movimento, perché se smette di nuotare muore di anossia ecco perché continua ad agitare la coda e le pinne durante la pesca.

Newsletter

Iscriviti alla newsletter - Gratis tante ricette squisite

Speciali

La ricetta su misura per te, trovala subito! Cosa cucino con quello che ho nel frigo?