Macarons

Difficoltà:
difficoltà 3
Dosi: per 6 persone
Tempo: 50 minuti
Note: + tempi di riposo in frigorifero
5.0 6
Introduzione
Le vetrinette francesi ne fanno puntualmente sfoggio! Sarà per la varietà di colori, sarà per le numerose farciture, di certo i macarons sono irresistibili tentazioni che dalla pasticceria d’oltralpe si sono guadagnate un posto privilegiato anche in Italia. Qui vi proponiamo la versione con crema di limone, ma potrete sbizzarrirvi con un’infinità di farciture diverse.
Alcuni ingredienti potrebbero contenere allergeni (glutine, lattosio..) o tracce di derivati animali. Per maggiori informazioni leggi le guide: “Alimentazione e allergeni” e “Alimentazione vegana”.
Preparazione
In una ciotola mettete insieme la farina di mandorle e lo zucchero a velo, mescolateli e passateli al setaccio per eliminare eventuali grumi.
Montate a neve 4 o 5 albumi aggiungendo un pizzico di sale. Meglio servirsi in questa fase di una frusta elettrica. Quando la neve sarà ben ferma, rallentate la velocità e aggiungete lentamente 60 grammi di zucchero semolato. Incorporate successivamente il composto di farina e zucchero a velo prima preparato.
Amalgamate molto delicatamente, ricordandovi di adottare movimenti che vanno dal basso verso l’alto per non smontare la neve. Infine versate il colorante scelto (in questo caso al limone). Ottenuto il vostro impasto liscio e corposo, trasferitelo in una sac-à-poche con la quale realizzerete dei piccoli dischetti da sistemare in una teglia foderata con carta da forno.
Prima di metterli in forno, lasciateli così riposare per circa 30 minuti. Intanto preriscaldate il forno a 180°C e, trascorsa la mezz’ora, infornate i vostri dischetti mantenendo la temperatura a 180°C per i primi due minuti per poi abbassarla a 160°C per altri 8 minuti circa. Una volta pronti, lasciateli raffreddare.

Nel frattempo dedicatevi al ripieno.
Sbattete le 3 uova insieme ai 100 grammi di zucchero rimanenti, incorporate il succo e la buccia grattugiata dei due limoni, quindi riscaldate il composto a fiamma dolce fino a farlo addensare. Spegnete e unite anche il burro a temperatura ambiente. Amalgamate con cura e riponete in frigo a raffreddare per almeno un’ora.

Bene, è arrivato il momento di confezionare i vostri macarons al limone.
Servendovi della tasca da pasticcere, distribuite la crema sulla parte piatta dei dischetti: metà quantità di dischetti andrà farcita, l’altra metà vi servirà per chiudere i dischetti farciti a mo’ di yo-yo. Prima di consumarli (abbiate un po’ di pazienza!) sarebbe bene farli riposare per altri 30 minuti e poi via con gli assaggi, ma attenzione, spariranno in un batter d’occhio!
Accorgimenti
Per meglio montare gli albumi, oltre al sale, potete aggiungere qualche gocciolina di limone.
Nel posizionare i dischetti nella teglia, rispettate una distanza di almeno 3 centimetri l’uno dall’altro, per evitare che si attacchino.
Se avete un forno ventilato, vi consigliamo di abbassare leggermente la temperatura, altrimenti rischierete di bruciacchiare i vostri macarons.
Infine i macarons devono presentare una superficie liscia e una base leggermente ruvida: è questa la loro particolare caratteristica che dipende dall’impasto non troppo liquido né eccessivamente denso. Tale risultato si ottiene rendendo la farina di mandorle finissima e setacciando con cura lo zucchero a velo.
Idee e varianti
Sguinzagliare la vostra fantasia con i macarons è davvero facile. Pensate a tutte le tipologie di creme possibili da abbinare a questi dolcetti: al limone, alla fragola, al cacao, alla menta, ai lamponi, alla vaniglia, al caffè, dipenderà solo dalle vostre voglie. In ogni caso ricordatevi di aggiungere di volta in volta il colorante giusto.

Newsletter

Iscriviti alla newsletter - Gratis tante ricette squisite

Speciali

La ricetta su misura per te, trovala subito! Cosa cucino con quello che ho nel frigo?