Crocchette di patate

Difficoltà:
difficoltà 2
Dosi: per 4 persone
Tempo: 45 minuti
5.0 12
Introduzione
Le crocchette di patate sono un sfizioso contorno, ottimo da preparare se volete sorprendere i vostri bambini e gli amici. A noi piacciono tantissimo, grazie alla combinazione tra l'esterno croccante e dorato e l'interno morbido e filante. Inoltre, si possono preparare in tantissimi modi, adattandole di volta in volta in base ai vostri gusti.
Seguite la nostra ricetta per scoprire come si fanno le crocchette di patate ripiene e provate tutte le varianti!
Preparazione
Mettete le patate in una pentola abbastanza capiente e copritele di acqua fredda. Mettete la pentola sul fuoco e cuocete per circa 30 minuti dal momento in cui l'acqua comincia a bollire. Quando le patate saranno cotte, toglietele dal fuoco, scolatele con una spumarola e lasciatele raffreddare. Successivamente, sbucciatele e con l'aiuto di uno schiacciapatate riducetele in purea.

Raccogliete la purea ottenuta in una ciotola e unite il Parimigiano Reggiano e il pecorino grattugiati e il burro tagliato a tocchetti. In una ciotola a parte, sbattete 2 uova fino a quando albumi e tuorli saranno amalgamati, quindi trasferite le uova sbattute nella ciotola dell'impasto. Infine, insaporite con un pizzico di pepe, noce moscata e sale. Mescolate bene il tutto fino ad ottenere un composto omogeneo.

Prendete adesso due scodelle: in una sbattete l'uovo rimasto insieme ad un cucchiaio di latte; nell'altra mettete il pangrattato. Prendete un po' di impasto e lavoratelo con le mani per formare delle polpette cilindriche. Immergete quindi la polpetta così ottenuta prima nell'uovo e poi passatela nel pangrattato in modo che tutta la superficie venga ricoperta.

Ripetete questo procedimento per tutte le polpette fino a quando avrete terminato l'impasto.

In un tegame versate olio extravergine di oliva in abbondanza e fate riscaldare. Quando l'olio avrà raggiunto la giusta temperatura, immergete le crocchette ottenute a poco a poco e friggetele per qualche minuto, fino a quando formeranno una crosticina dorata.

Dopodiché, scolatele e disponetele su un panno assorbente in modo da eliminare l'olio in eccesso. Salatele leggermente e trasferitele su un piatto da portata, quindi servite in tavola le vostre crocchette di patate fritte.
Accorgimenti
Se desiderate ottenere una frittura più leggera, utilizzate un tegame stretto e alto in maniera da immergere completamente le crocchette nell’olio quando inizia a sfrigolare.

Per evitare che le crocchette di patate si sfaldino durante la cottura, potete fare una doppia panatura: dopo aver passato le crocchette nel pangrattato la prima volta, ripassatele nuovamente nell'uovo e poi di nuovo nel pangrattato. In questo modo le patate rimarranno ben sigillate all'interno e le crocchette non si apriranno in pentola.
Idee e varianti
Potete arricchire le crocchette di patate aggiungendo altri ingredienti all'impasto come, per esempio, prosciutto o mozzarella.

Se preferite una cottura più leggera, potete preparare le crocchette di patate al forno: dopo averle impanate, disponetele su una teglia foderata con carta forno e irrorate con un filo di olio. Infornate a 200°C fino a quando si doreranno.

Queste crocchette sono buone anche nella loro versione più semplice, che noi chiamiamo crocchette di patate siciliane perché ispirate alle crocchè palermitane. Il procedimento è simile a quello descritto nella ricetta principale: lessate le patate, sbucciatele e schiacciatele per ottenere la purea.
A questa aggiungete della menta o del prezzemolo tritato e l'albume di 1 uovo. Aggiustate di sale e mescolate bene. Formate le polpette di patate e passatele direttamente nel pangrattato, quindi friggetele.
Per un tocco in più, potete aggiungere all'impasto del caciocavallo ragusano!

Se vi piacciono i sapori più forti, potete realizzare delle crocchette di patate e speck: tagliate a pezzetti 100 grammi di speck e unitelo all'impasto prima di formare le crocchette.

Al contrario, se preferite un gusto più delicato, potete provare le crocchette di patate e zucca. Pulite 500 grammi di zucca, privandola della scorza esterna e dei semi e filamenti interni, quindi tagliatela a pezzetti e disponete questi su una teglia foderata con carta forno.
Cospargete con un filo di olio e infornate la zucca a 180°C per circa 20 minuti, fino a quando sarà ammorbidita. Sfornate, e passate la zucca in uno schiacciapatate per ottenere una purea.
Unite la purea di zucca a quella di patate e mescolate bene per ottenere un composto omogeneo. Unite anche le uova sbattute, il Parmigiano Reggiano grattugiato e le spezie e proseguite la preparazione delle crocchette come per la ricetta principale.

Una variante molto originale di questo sfizioso contorno, sono le crocchette di patate e cavolfiore. Anche in questo caso, la verdura andrà prima di tutto pulita, lavata e lessata in pentola con un po' d'acqua. Dopodiché, scolate il cavolfiore e frullatelo in un mixer. Unitelo quindi alla purea di patate e procedete con la realizzazione delle crocchette come descritto nella ricetta principale, aggiungendo gli ingredienti rimasti.
Crocchette di patate senza uova
Non è detto che dobbiate per forza utilizzare l'uovo per impanare! Se preferite, potete realizzare delle buonissime crocchette di patate, preparando una pastella resistente. Ecco come fare le crocchette di patate senza uova.

Per preparare le crocchette potete seguire la ricetta principale: dopo che avrete ottenuto la purea di patate, unite il Parmigiano Reggiano, il pangrattato e altri ingredienti a piacere eccetto l'uovo. Aggiungete le spezie e regolate di sale. Quando l'impasto sarà pronto, prima di iniziare a dare forma alle vostre crocchette, preparate la pastella.

In una ciotola mescolate con una frusta circa 150 ml di acqua con 100 grammi di farina 00 per ottenere una pastella liscia e senza grumi. Lavorate l'impasto con le mani per formare delle polpette di forma allungata. Immergetele nella pastella e poi passatele nel pangrattato, quindi disponetele in una teglia rivestita con carta forno e infornate a 180°C per circa 20 minuti.
Inviato da Gustissimo.it il 10/01/2019 alle 11:57
Ciao Antonella :-)
Grazie per i tuoi suggerimenti! Il procedimento che ci hai consigliato ha certamente meno passaggi, quindi sarà più semplice, e siamo sicuri che darà anche risultati ottimi!
Continua a seguirci :-)
Inviato da Antonella il 09/01/2019 alle 22:02
niente burro nell'impasto...niente latte per impanare ..solo uova...e pangrattato e mettere le crocchette preparate in frigo per due ore. Dopo metterle fuori e friggere. Non si aprono
Inviato da Gustissimo.it il 15/12/2017 alle 08:39
Grazie Giulia!! :-D
Alla prossima ricetta :-)
Inviato da Giulia il 14/12/2017 alle 21:18
Buonissime. Le ho fatte ed erano molto squisite
Inviato da Gustissimo.it il 12/12/2016 alle 14:20
@Sofia e @Nicolas: in genere un po' di latte ci vuole sempre, ma qui le dosi sono indicative, in quanto il risultato dipende da vari fattori come, per esempio, la consistenza dell'impasto, la temperatura dell'olio e dal tipo di patate. Quindi vi conviene fare delle prove (se volete, per esempio, potete diminuire la dose di latte) e vedere cosa succede. Per quanto riguarda il ripieno per le patate, Sofia, la scelta è molto ampia: puoi utilizzare prosciutto cotto, speck o, se ami i gusti decisi, anche del salame piccante! :-)

Scarica la nostra app

Scarica le App di Gustissimo.it Scarica la App per iPhone Scarica la App per Android

Newsletter

Iscriviti alla newsletter - Gratis tante ricette squisite

Speciali

La ricetta su misura per te, trovala subito! Cosa cucino con quello che ho nel frigo?