Frittelle di Carnevale

Difficoltà:
difficoltà 2
Dosi: per 8 persone
Tempo: 30 minuti
4.7 29
Introduzione
Fra i tanti dolci tipici del periodo del Carnevale, le frittelle rientrano senz'ombra di dubbio nella categoria di quelli più ghiotti e amati un po' da chiunque!
Preparate in tante città diverse d'Italia con qualche piccola variante locale, queste morbide e squisite palline di pasta fritta sono il modo migliore per celebrare la festa di Carnevale anche a tavola. Sono talmente sfiziose che in genere piacciono indistintamente tanto ai grandi quanto ai più piccoli, come spesso capita con i dolci fritti. La frittura, infatti, regala sempre un gusto unico sia alle preparazioni dolci che a quelle salate. Come tutti sapranno, non è certamente un metodo di cottura molto salutare, ma ogni tanto è il caso di concedersi uno strappo alla regola!
Vediamo quindi la ricetta di queste deliziose frittelline: a differenza di quanto si potrebbe credere, sono piuttosto semplici da preparare.
Alcuni ingredienti potrebbero contenere allergeni (glutine, lattosio..) o tracce di derivati animali. Per maggiori informazioni leggi le guide: “Alimentazione e allergeni” e “Alimentazione vegana”.
Preparazione
Iniziate la preparazione della frittelle di carnevale rompendo le uova in una terrina piuttosto capiente: a questo punto sbattetele energicamente utilizzando una frusta a mano oppure uno sbattitore elettrico (se ce l'avete, lo sbattitore elettrico è certamente più indicato, anche per fare meno fatica).

Incorporate quindi alle uova appena sbattute lo zucchero e continuate a montare bene il tutto fino ad ottenere un composto dalla consistenza chiara e spumosa.

Lavate bene il limone e grattugiatene la scorza, che andrete ad aggiungere al composto di uova e zucchero appena preparato. A questo punto incorporate il latte (versandolo a filo, ovvero poco alla volta), un pizzico di sale e il liquore all'anice. Mescolate bene per amalgamare gli ingredienti, dopodiché aggiungete gradualmente tutta la farina, setacciandola e mescolando accuratamente per evitare che si formino grumi e ottenere un composto vellutato. Prestate attenzione a non aggiungere altra farina se la quantità unita precedentemente non si è ancora perfettamente amalgamata.
Una volta portato a termine questo passaggio, come ultimo ingrediente unite anche la bustina di lievito, mescolando di nuovo.

A questo punto l'impasto delle frittelle è pronto: lasciatelo riposare qualche minuto nella terrina e nel frattempo versate abbondante olio in un tegame con i bordi alti. Mettetelo quindi a scaldare. Non appena l’olio sarà ben caldo (dovrà raggiungere almeno i 180°C: possibilmente usate un termometro da cucina per verificarlo), con un cucchiaio o un piccolo mestolo prendete un po’ di impasto e immergetelo nell'olio bollente. Continuate in questo modo fino a riempire il tegame di palline di pasta, avendo cura di distanziarle un po' l'una dall'altra, per evitare che si attacchino o che non si cuociano bene.

Fate quindi friggere le palline di pasta rigirandole di tanto in tanto, fin quando non saranno dorate su tutta la superficie.
A mano a mano che le friggete, scolate le frittelle su della carta assorbente per farle asciugare dall'olio in eccesso. Per prelevarle dall'olio aiutatevi con una schiumarola.

Al momento di servirle, disponetele su un piatto da portata e spolverizzatele con un po' di zucchero a velo a piacere.
Accorgimenti
Al momento di grattugiare la scorza del limone, fate in modo di grattugiare solo la scorza esterna, senza arrivare alla parte inferiore bianca, che conferirebbe al vostro impasto uno sfumatura di sapore amarognolo.

La ricetta è piuttosto semplice, ma per ottenere un impasto perfetto è necessario prestare molta attenzione ad evitare la formazione di grumi. Oltre alla farina (che, come abbiamo visto, va aggiunta poco alla volta), è meglio setacciare anche il lievito prima di aggiungerlo agli altri ingredienti.

Questi dolcetti devono avere dimensioni piuttosto piccole: si tratta infatti di frittelline che, tradizionalmente, dovrebbero essere mangiate abbastanza facilmente in un sol boccone. Ricordatevi di questo nel momento in cui prelevate l'impasto per procedere con la frittura: l'ideale è utilizzare un piccolo mestolo, così da prelevare la giusta quantità di impasto senza troppi problemi.
Varianti
Per ottenere delle frittelle ancora più golose, a fine cottura potete riempirle di crema pasticcera, aiutandovi con una siringa per dolci (è una variante piuttosto comune di questo dolce). Per farlo vi basterà praticare un piccolo buco sulla frittella con la bocchetta della siringa (precedentemente riempita di crema), per poi spremervi dentro la crema. L'ideale sarebbe realizzare da soli anche la crema pasticcera (senza ricorrere ai preparati già pronti), in modo da ottenere un dolce più genuino completamente home made!

In alcune città italiane, invece, si usa lasciare le frittelle vuote (come nella nostra ricetta), arricchendo però l'impasto con dell'uvetta. Se optate per questa variante, ricordate che l'uvetta va prima lasciata ammorbidire in ammollo in acqua tiepida per circa un quarto d'ora.

Se vi piace la cannella, unitene un pochino all'impasto, al posto del liquore all'anice. Oppure potete usare la cannella in abbinamento allo zucchero a velo (o a quello semolato: c'è chi al posto dello zucchero a velo preferisce utilizzare quello semolato) per spolverizzare le vostre frittelline, una volta pronte.

Le frittelle di mele (cliccando qui potete trovare la ricetta di Gustissimo) sono una deliziosa variante di questa ricetta. Ottime anche le frittelle di riso, che in molte città vengono preparate per la festa di San Giuseppe (19 marzo).
Inviato da Gustissimo.it il 27/08/2018 alle 09:38
Ciao Raluca :-)
Puoi aggiungere le gocce di cioccolato nell'impasto come ultimo ingrediente prima di lasciarlo riposare qualche minuto.
Continua a seguirci!
Inviato da Raluca il 17/08/2018 alle 16:59
Si posso aggiungere le gocce di cioccolato nell'impasto ?
Inviato da Gustissimo.it il 30/01/2017 alle 14:29
@lorenza: ci fa piacere che tu abbia apprezzato! Cosa intendi per dirette?
@andrea: in cosa non ti sei trovato? Prova a spiegarci :-)
Inviato da andrea il 28/01/2017 alle 14:35
e una ricetta sbagliatissima seguita alla lettera e lasciamo stare le ho fatte come ho sempre saputo farle sono venute bene
Inviato da lorenza il 28/01/2017 alle 13:43
Salve ho fatto le frittelle molto buone ma dirette volevo sapere il perché

Newsletter

Iscriviti alla newsletter - Gratis tante ricette squisite

Speciali

La ricetta su misura per te, trovala subito! Cosa cucino con quello che ho nel frigo?