Penne al salmone

Difficoltà:
difficoltà 2
Dosi: per 4 persone
Tempo: 30 minuti
Introduzione
Le penne al salmone sono un piatto classico e molto amato, perfetto da preparare quando si vuole portare a tavola un buon primo che faccia bella figura senza però perdersi in preparazioni lunghe ed elaborate. Inoltre si tratta di un piatto che è possibile personalizzare come si vuole, aggiungendo o togliendo ingredienti a piacere.
Di seguito vi proponiamo una versione originale e succulenta della classica pasta al salmone, arricchita in questa ricetta da pistacchi e noci tritate: un accostamento originale per presentare in modo un po' diverso un primo che in genere viene servito sempre nello stesso modo (ovvero con la panna).
Alcuni ingredienti potrebbero contenere allergeni (glutine, lattosio..) o tracce di derivati animali. Per maggiori informazioni leggi le guide: “Alimentazione e allergeni” e “Alimentazione vegana”.
Preparazione delle penne al salmone
Per preparare la ricetta delle penne al salmone, iniziate disponendo le fette di salmone su un tagliere e tagliandole a striscioline: non serve che siate molto precisi nel taglio, potete anche tagliarle grossolanamente (considerato che in padella il pesce tenderà a sciogliersi). Tenetele quindi da parte e occupatevi della frutta secca: per prima cosa dovrete sgusciare sia i pistacchi che le noci. Tritate quindi entrambi, più o meno finemente a seconda delle vostre preferenze. Se volete ottenere una granella fine, potete direttamente utilizzare un mixer, in modo da velocizzare il procedimento e ottenere un buon risultato.

Ora preparate il soffritto necessario per rosolare il salmone. Sbucciate la cipolla e tagliatela a fettine molto sottili. Mettetela a dorare in una padella in cui avrete prima scaldato qualche cucchiaio di olio d’oliva. Quando sarà leggermente appassita, unite il trito di frutta secca, mescolando bene. Ora bagnate il tutto con il cognac e fate evaporare l'alcol.

A questo punto potete unire anche i pezzetti di salmone, che andrete a mescolare bene affinché si amalgamino al resto del condimento, aggiungendo anche una spolverata di pepe a piacere. Continuate a far cuocere il tutto per alcuni minuti (senza esagerare con i tempi di cottura per permettere al salmone di mantenersi bello morbido), mescolando di tanto in tanto. Spegnete quindi il fuoco quando il salmone sarà pronto.

Ora preparate la pasta: dopo aver riempito una pentola d'acqua e averla messa a bollire, salatela e tuffatevi le penne. Fatele cuocere per il tempo indicato sulla confezione, avendo cura di scolarle bene al dente (perché poi termineranno la loro cottura in padella: se non le scolate bene al dente, alla fine di tutta la preparazione risulteranno scotte).

Mentre la pasta sta cuocendo, prendete l'uovo e sbattetelo in un piatto. Uniteci anche qualche cucchiaio di olio e un pizzico di sale e mescolate bene per amalgamare.

Una volta scolata la pasta, mettetela nella padella in cui avete preparato il salmone. Unite anche l'uovo sbattuto e fate saltare il tutto per qualche minuto, ultimando la cottura della pasta e amalgamandola perfettamente al condimento. Se vi sembra necessario per legare meglio il tutto, aggiungete anche un poco di acqua di cottura della pasta.

Servite le vostre penne al salmone ben calde!
Accorgimenti
In questa ricetta vi abbiamo consigliato di utilizzare il salmone affumicato per velocizzare la preparazione, in quanto non necessita di essere pulito: basta estrarlo dalla busta, tagliarlo a listarelle e il gioco è fatto! Tuttavia, se avete tempo e preferite utilizzare il salmone fresco, andrà benissimo lo stesso: assicuratevi soltanto che sia freschissimo e, per comodità, fatevelo sfilettare dal pescivendolo (soprattutto se non siete molto esperti nel maneggiare il pesce).

Se aggiungere l'olio non dovesse bastare per diluire l'uovo e dovesse risultare ancora troppo denso, aggiungetevi anche un filo di latte al momento di sbatterlo. Inoltre, per rendere le penne al salmone più leggere, potete usare solo il tuorlo, invece dell'uovo intero.

Se usate il salmone affumicato come indicato nella ricetta, vi consigliamo di non salare troppo l'acqua della pasta, perché il salmone affumicato è già abbastanza saporito e rischiereste di ottenere un piatto eccessivamente salato.
Idee e varianti
Per preparare il soffritto in cui andrete a cuocere il salmone, anziché utilizzare la cipolla potete usare uno spicchio d'aglio, se preferite: se optate per l'aglio l'ideale è usarlo in camicia, in modo che possiate eliminarlo dalla preparazione una volta che avrà ben aromatizzato il condimento.

In questa ricetta non viene utilizzata la panna, ma solo un uovo sbattuto per legare il condimento e renderlo più cremoso. Le penne al salmone senza panna sono una variante più leggera della classica ricetta che prevede l'impiego della panna: l'abbinamento panna-salmone è in effetti presente in tantissime ricette della pasta al salmone.
Tuttavia non è indispensabile: si può preparare un'ottima pasta al salmone anche senza panna! Anzi, il gusto del pesce si sentirà maggiormente.

Come abbiamo visto, questa ricetta delle penne al salmone si può variare sostituendo l'uovo sbattuto con un po' di panna (oppure con la ricotta, per una versione light) o usando un altro formato di pasta corta (fusilli, rigatoni, farfalle, conchiglie e via dicendo) al posto delle penne.

Se non amate la frutta secca, provate un altro abbinamento per le vostre penne al salmone: le possibilità sono tante perché questo tipo di condimento si può preparare in tanti modi diversi.
Ad esempio, zucchine e salmone è un'accoppiata classica che ha sempre il suo perché (qui trovate una sfiziosa ricetta di Gustissimo). Se invece si vuole sperimentare un abbinamento più originale, può essere una buona idea preparare le penne con salmone e capperi (cliccate qui per leggere la ricetta).
Inviato da Antonella il 29/05/2011 alle 15:53
Grazie!!! In giro ci sono solo ricette con panna e salmone, o salmone e vodka finalmente una un po' diversa.... La sto preparando in questo momento!
Inviato da marco il 20/05/2011 alle 22:30
la stiamo mangiando ora, ma forse qualcosa è andato storto...un po secca e dopo un pò da la nausea.come mai
Inviato da Dan Anamaria il 23/02/2011 alle 21:44
troppo buona,grazie per la ricetta.......maria.
Inviato da Elena il 07/02/2011 alle 18:26
Bella idea la provo stasera, grazie della ricetta Ely
Inviato da giorgio renzi il 09/01/2011 alle 09:44
Io l'ho provata: ottima

Newsletter

Iscriviti alla newsletter - Gratis tante ricette squisite

Speciali

La ricetta su misura per te, trovala subito! Cosa cucino con quello che ho nel frigo?