Alici a beccafico

Difficoltà:
difficoltà 2
Dosi: per 4 persone
Tempo: 50 minuti
Note: + 30 minuti di riposo prima di servire
Introduzione
La tradizione siciliana in tavola! In questa ricetta useremo le alici invece delle sarde della ricetta classica ma il gusto finale è assicurato! Piatto estivo, leggero e che profuma di mare!
Alcuni ingredienti potrebbero contenere allergeni (glutine, lattosio..) o tracce di derivati animali. Per maggiori informazioni leggi le guide: “Alimentazione e allergeni” e “Alimentazione vegana”.
Preparazione
Accendete il forno a 200°C e lasciate scaldare bene. Lavate e pulite le alici togliendo la testa, le interiora e aprendole a libro facendo attenzione a non spezzarle. Spremete il succo dell’arancia e tenetelo da parte.

Prendete una padella, versateci un paio di giri di olio extravergine di oliva e il pangrattato, fate tostare bene e mettetelo in una ciotola. Unite al pangrattato le acciughe sotto sale a pezzettini, l’uvetta fatta rinvenire in poca acqua fredda, il prezzemolo tritato, i pinoli, lo zucchero, un pizzico di sale e una generosa macinata di pepe.

Amalgamate bene tutti gli ingredienti e iniziate a farcire le vostre alici: prendete una pirofila da forno dove adagerete le alici e ungetela leggermente. Prendete un’alice per volta, disponete sopra un cucchiaio di farcia e richiudetele su se stesse partendo dalla testa. A questo punto disponetela nella pirofila con la coda in alto e proseguite in questo modo mettendone una vicina all’altra fino a terminare gli ingredienti.

Inserite tra le alici diverse foglie di alloro, cospargete con il pangrattato rimasto e irrorate con un emulsione di olio e succo di arancia. Infornate per 20–25 minuti, estraete la teglia dal forno, fate riposare le alici per circa 30 minuti coperte e servite.
Accorgimenti
Nel momento in cui acquistate le alici controllate che abbiamo una dimensione media: nel caso siano troppo piccole, l’esecuzione di questa ricetta sarà piuttosto difficoltosa.
Idee e varianti
All’interno della farcia possono essere aggiunti i capperi, avendo cura di lavarli e asciugarli prima di sminuzzarli in modo da eliminare il sale in eccesso. Inoltre al posto del prezzemolo potete usare della menta tritata e dare un tocco di freschezza in più al piatto.

Newsletter

Iscriviti alla newsletter - Gratis tante ricette squisite

Speciali

La ricetta su misura per te, trovala subito! Cosa cucino con quello che ho nel frigo?