Sarde al forno

Difficoltà:
difficoltà 2
Dosi: per 4 persone
Tempo: 25 minuti
Introduzione
Le sarde al forno sono un piatto veloce da preparare e molto sano: il pesce azzurro infatti fa molto bene e presenta l'indubbio vantaggio di non costare tanto (a differenza di altri tipi di pesce), soprattutto nella stagione della pesca. Un motivo in più per preparare spesso e volentieri questo salutare secondo piatto.
La ricetta delle sarde al forno che vi propone Gustissimo è davvero semplice da realizzare, ma nello stesso tempo non mancherà di soddisfare anche i palati più esigenti: si tratta infatti di squisite sarde al forno gratinate, con una leggera panatura di pangrattato e prezzemolo. Ingredienti molto semplici per un piatto che abbina alla perfezione il sapore del pesce azzurro con quelli di condimenti tipici delle terre mediterranee. Vediamo come prepararlo!
Alcuni ingredienti potrebbero contenere allergeni (glutine, lattosio..) o tracce di derivati animali. Per maggiori informazioni leggi le guide: “Alimentazione e allergeni” e “Alimentazione vegana”.
Preparazione
Per preparare le vostre sarde al forno dovete necessariamente iniziare dalla pulizia del pesce. Pulire le sarde è un'operazione piuttosto semplice: basterà eliminare la testa dopodiché, aprendo il pesce con le mani, anche le interiora e la lisca centrale, che va tirata fin verso la coda.
A questo punto sciacquate bene le sarde sotto un getto d'acqua corrente. Prima di metterle a cuocere, tamponatele un po' con della carta assorbente per eliminare l'acqua in eccesso.

A questo punto preparate gli ingredienti che vi serviranno per la panatura e il condimento. Lavate il prezzemolo, per poi tritarlo piuttosto finemente. Tagliate il limone a metà e spremetene il succo. Prendete il pangrattato e disponetelo in un piatto: unite anche il trito di prezzemolo e mescolate bene i due ingredienti per amalgamarli.

Ora ungete una pirofila e disponetevi le sarde una accanto all'altra, facendo in modo di non sovrapporle. Conditele quindi con il succo di limone, bagnatele con un po' di vino bianco, dopodiché salatele e pepatele a piacere. Per finire, cospargetele con il composto di pangrattato e prezzemolo e irroratele con un filo d'olio.

Cuocetele in forno preriscaldato a 180°C per circa 12–15 minuti (il tempo preciso dipende dalla grandezza dei pesci): una volta pronte, gustate le vostre sarde al forno belle calde!
Accorgimenti
Visto che le sarde sono il protagonista assoluto di questa ricetta, per una sua perfetta riuscita è indispensabile acquistarle freschissime: devono avere delle carni sode e compatte e degli occhi sporgenti e ancora lucidi, vivi. Sono questi i segni distintivi del pesce fresco.

Come abbiamo visto, il tempo di cottura può variare a seconda di quanto sono grandi le sarde: in ogni caso ricordate che questo pesce non necessita mai di una lunga cottura perché tende facilmente a diventare secco e asciutto, se cotto oltre il dovuto. Quindi attenzione a non dimenticare le vostre sarde in forno!

Se non volete pulirle da soli, potete acquistare delle sardine già pulite: in ogni caso tenete presente che la pulizia di questo pesce è un'operazione abbastanza semplice!
Idee e varianti
Se volete dare maggiore sapore alle vostre sarde, potete aggiungere al mix di pangrattato e prezzemolo anche 1-2 spicchi d'aglio finemente tritati. Volendo, per ottenere un piatto ancora più ricco, potete anche aggiungere del formaggio grattugiato (possibilmente del Grana Padano oppure del Parmigiano Reggiano) e pomodorini tagliati a spicchi. La panatura può anche essere aromatizzata unendo un'erba aromatica a piacere: ad esempio, qualche fogliolina di timo.
Una modalità alternativa di preparare questo piatto consiste nel disporre un primo strato di sarde sul fondo della pirofila, per poi ricoprirlo con metà della panatura. Sopra la panatura disponete un'altro strato di sarde, sul quale andrete quindi a cospargere la restante metà della panatura. Se avete una pirofila eccessivamente piccola che non potrebbe contenere le sarde in un unico strato, procedere in questo modo è un'ottima soluzione!

Le sarde al forno come ve le abbiamo proposte nella nostra ricetta sono sicuramente ottime, ma se volete prepararle in modo ancora più invitante, vi consigliamo una variante decisamente sfiziosa: le sarde al forno ripiene! Per prepararle, prima mescolate gli ingredienti necessari per il ripieno. In una terrina amalgamate quindi del Parmigiano Reggiano (o un altro formaggio a piacere) grattugiato, del pangrattato, delle erbe aromatiche di vostro gradimento tritate. Salate e pepate il composto. In una padella soffriggete una cipolla e un aglio finemente tritati: una volta dorati e appassiti, trasferiteli nella terrina insieme al composto di pangrattato, formaggio ed erbe aromatiche appena preparato. Aggiungete anche un tuorlo d'uovo sbattuto per amalgamare e, se vi piace, profumate con della scorza grattugiata di limone. Mescolate bene per amalgamare il tutto: il ripieno delle vostre sarde è pronto. A questo punto, dopo aver pulito le sardine come indicato nella ricetta principale, apritele bene sul piano di lavoro e farcitele con il ripieno. Disponetele quindi in una teglia rivestita di carta da forno e bagnatele con un po' di succo di limone oppure con un filo d'olio. Infornatele e fatele cuocere per un quarto d'ora circa, a 190°C. In alternativa, prima di infornarle potete anche passarle prima nell'uovo e poi nel pangrattato: in questo modo verranno ancora più gustose!

Newsletter

Iscriviti alla newsletter - Gratis tante ricette squisite

Speciali

La ricetta su misura per te, trovala subito! Cosa cucino con quello che ho nel frigo?