Triglie alla Vernaccia di Oristano

Difficoltà:
difficoltà 3
Dosi: per 4 persone
Tempo: 30 minuti
Introduzione
Le triglie alla Vernaccia sono un secondo di pesce particolarmente apprezzato in Sardegna. Il sapore, già di per sé prelibato e pregiato delle triglie di scoglio, viene esaltato dal delizioso Vernaccia, vino DOC dal colore dorato, prodotto ad Oristano. Dal ricettario cagliaritano invece deriva l’abitudine di condire questi pesci con pangrattato e scorza di limone.
Alcuni ingredienti potrebbero contenere allergeni (glutine, lattosio..) o tracce di derivati animali. Per maggiori informazioni leggi le guide: “Alimentazione e allergeni” e “Alimentazione vegana”.
Preparazione
Squamate, lavate e asciugate con cura le triglie.
Mettete una padella larga sul fuoco e fate rosolare, in circa 5 cucchiai d’olio, l’aglio e il prezzemolo dopo averli tritati finemente.
Lavate e grattugiate la scorza del limone, avendo cura di non intaccare la parte bianca.
Salate e pepate lievemente le triglie, adagiatele in padella per farle rosolare a fiamma viva da entrambi i lati (basterà girarle una sola volta per parte). Trascorsi 2 minuti, sfumate con ½ bicchiere di Vernaccia. Abbassate la fiamma e cospargete abbondantemente le triglie di pangrattato e scorza di ½ limone. Dopo qualche minuto, irrorate con il vino restante e lasciate cuocere a fiamma dolce per circa 15-20 minuti. Servite guarnendo con delle fettine di limone e qualche fogliolina di prezzemolo fresco.
Accorgimenti
È importante asciugare bene le triglie dopo averle lavate, altrimenti, passandole in padella, scoppietteranno eccessivamente facendo schizzare l’olio caldissimo. A tal proposito potete tamponarle con della carta assorbente da cucina o con un panno pulito. Se non amate particolarmente l’aglio, ma non volete rinunciare al suo aroma, fate rosolare lo spicchio intero e prima di aggiungere le triglie, eliminatelo.
Idee e varianti
Per arricchire questa ricetta, potete aggiungere in padella una generosa manciata di pomodori tagliati a tocchetti, magari dopo averli scottati e pelati. Fateli appassire nell’olio caldo insieme al prezzemolo e all’aglio. Sfumate con un po’ di Vernaccia e dopo qualche minuto proseguite con le triglie, come indicato sopra. Al pangrattato potete sostituire la farina.

Newsletter

Iscriviti alla newsletter - Gratis tante ricette squisite

Speciali

La ricetta su misura per te, trovala subito! Cosa cucino con quello che ho nel frigo?