Risotto con asparagi

Difficoltà:
difficoltà 2
Dosi: per 4 persone
Tempo: 25 minuti
Introduzione
Il risotto con gli asparagi rientra a buon diritto fra i primi piatti della tradizione: è un classico che si prepara spesso, molto amato da tutti gli italiani. Il risotto si può preparare in tanti modi diversi, ma per ottenere un ottimo piatto non servono ingredienti particolari o una preparazione particolarmente elaborata: il più delle volte basta poco per portare un tavola un primo di tutto rispetto. La ricetta che segue lo dimostra perfettamente: un ingrediente semplice, fresco e sano come gli asparagi fa proprio la differenza!
Offrite questo cremoso e delicato risotto ai vostri ospiti per cena: vi faranno tutti i complimenti! In effetti è un piatto che fa sempre la sua bella figura e va benissimo da presentare anche per le occasioni più speciali, a dispetto della sua semplicità.
Il periodo migliore per prepararlo è la primavera, visto che gli asparagi sono un tipico ortaggio primaverile: e, come ben saprete, per ottenere piatti strepitosi e dal gusto unico è sempre meglio seguire la stagionalità dei prodotti.
Ecco a voi la ricetta del risotto con asparagi: vi segnaliamo anche alcune sfiziose varianti tutte da provare!
Alcuni ingredienti potrebbero contenere allergeni (glutine, lattosio..) o tracce di derivati animali. Per maggiori informazioni leggi le guide: “Alimentazione e allergeni” e “Alimentazione vegana” .
Preparazione
Iniziate la preparazione della ricetta del risotto con gli asparagi mettendo a scaldare il brodo vegetale. Intanto sciacquate bene gli asparagi sotto l’acqua corrente, dopodiché mondateli: tagliate prima le punte e, se necessario, con un pelapatate eliminate anche la parte più dura alla fine del gambo. Tagliateli quindi a tocchetti.

Affettate finemente la cipolla e fatela imbiondire in una padella in cui avrete appena riscaldato un paio di cucchiai di olio extravergine. Quando la cipolla sarà appassita, unitevi gli asparagi, salateli e mescolateli bene per farli insaporire nel soffritto. A questo punto versate due mestoli di brodo ben caldo.

Fate cuocere gli asparagi per circa 4-5 minuti, dopodiché prelevate le punte e trasferitele in un piatto (vi serviranno durante le fasi finali della preparazione). Unite il riso ai tocchetti di asparagi rimasti in padella e tostatelo bene per circa 2 minuti, mescolando in continuazione con un cucchiaio di legno.

Una volta completata la tostatura, aggiungete ancora due mestoli di brodo caldo e portate a cottura il riso, facendolo cuocere a fiamma bassa ancora per 10 minuti circa (controllate sempre i tempi di cottura riportati sulla confezione del riso che state utilizzando per questa ricetta). Qualora vi accorgeste che il riso tende ad asciugarsi troppo durante la cottura, aggiungete ancora un po’ di brodo caldo.

A cottura quasi ultimata, unite le punte degli asparagi e mescolate bene, regolando di sale. A fuoco spento mantecate il risotto aggiungendo un'abbondante spolverata di Parmigiano Reggiano grattugiato, mescolando nuovamente per far amalgamare.

Il vostro risotto con asparagi è pronto: trasferitelo nei piatti e servitelo in tavola immediatamente per gustarlo caldo!
Accorgimenti
La preparazione di questo risotto non presenta particolari difficoltà: è abbastanza semplice da realizzare anche per chi non è molto esperto in cucina. Come già anticipato nell'introduzione, il segreto per ottenere un piatto davvero gustoso è usare ingredienti freschi e di stagione: e questo naturalmente vale anche per gli asparagi, ingrediente principale del nostro risotto.
Anche una buona mantecatura finale è fondamentale per servire un risotto preparato a regola d'arte: se volete dare maggiore cremosità e un tocco di gusto in più, vi suggeriamo di mantecare anche, oltre che con il Parmigiano grattugiato, con un formaggio dalla consistenza molle. Ad esempio, possono andare benissimo la crescenza o lo stracchino.
Idee e varianti
Il risotto con asparagi e pancetta e il risotto con asparagi e speck sono due varianti più ricche e gustose della ricetta sopra riportata: sia lo speck che la pancetta si abbinano bene con gli asparagi e aggiungono sapore al piatto. Vi basterà tagliare lo speck (o la pancetta) a listarelle o a cubetti, per poi rosolarlo bene in padella in modo da renderlo croccante e aggiungerlo quindi al risotto proprio alla fine, poco prima di mantecarlo. E' chiaro che non potrete prendere in considerazione queste varianti se avete commensali vegetariani o se siete voi stessi vegetariani.

In ogni caso, tenete presenta che questo risotto si presta a molteplici altre varianti/aggiunte. Potete quindi unire gli ingredienti che più vi piacciono: ad esempio, del pecorino o altri formaggi che, sciogliendosi, conferiranno una nota aggiuntiva di aroma e sapore. Vi consigliamo di unire del taleggio (qui trovate la ricetta del risotto con asparagi e taleggio) per realizzare una saporitissima versione tutta vegetariana di questo risotto. Oppure, per un piatto più elegante e raffinato, aggiungete dei gamberetti (cliccate qui per la ricetta).

Il risotto con asparagi selvatici si prepara con gli asparagi che crescono spontaneamente nel periodo primaverile, anziché con quelli coltivati che si comprano al supermercato: provatelo, magari aggiungendo anche una bustina di zafferano per dare più colore e sapore al piatto.

Oppure, in alternativa ai classici asparagi verdi, si possono usare degli asparagi bianchi, una varietà più carnosa e tenera e dal sapore un po' più dolce (cliccate qui per leggere la ricetta del risotto con asparagi bianchi di Gustissimo!).

Newsletter

Iscriviti alla newsletter - Gratis tante ricette squisite

Speciali

La ricetta su misura per te, trovala subito! Cosa cucino con quello che ho nel frigo?