Torta margherita

Difficoltà:
difficoltà 2
Dosi: per 4 persone
Tempo: 60 minuti

Una selezione di torte facili, soffici e gustose:

Introduzione
La torta margherita è una delle torte più semplici, soffici e genuine che si possano preparare! Nonostante la sua semplicità, è comunque una torta molto gustosa che non mancherà di soddisfare anche i palati più golosi.
Facilissima da realizzare (chiunque si può cimentare nella sua preparazione ottenendo ottimi risultati) questa torta è un grande classico: se amate i dolci casalinghi semplici e tradizionali la adorerete! Vi consigliamo di gustarla a colazione imbevuta nel caffellatte: una fetta di questa torta è perfetta per iniziare bene la giornata. Accompagnata da un bicchiere di latte o da un succo di frutta, rappresenta inoltre una merenda sana ed equilibrata da offrire ai bambini, al posto delle solite merendine confezionate.
Ecco la ricetta classica e alcune varianti adatte a chi ha problemi di allergie o sta seguendo una dieta!
Alcuni ingredienti potrebbero contenere allergeni (glutine, lattosio..) o tracce di derivati animali. Per maggiori informazioni leggi le guide: “Alimentazione e allergeni” e “Alimentazione vegana”.
Preparazione
Per preparare la vostra torta margherita iniziate prendendo una marmitta di dimensioni medie e una un po' più piccola. Separate quindi i tuorli dagli albumi, mettendo i tuorli nella marmitta più grande e gli albumi in quella più piccola (fate attenzione a separarli bene evitando che tracce di tuorlo possano finire negli albumi).

Aggiungete lo zucchero ai tuorli e sbattete bene il tutto. Quando avrete ottenuto un composto ben amalgamato e dalla consistenza leggermente spumosa, unitevi anche il burro precedentemente ammorbidito a temperatura ambiente e tagliato a piccoli pezzettini. Sbattete ancora fino a far incorporare perfettamente il burro agli altri ingredienti.

A questo punto aggiungete tutti gli ingredienti secchi necessari a preparare l'impasto della torta margherita: la farina, la fecola e il lievito. Prima aggiungete la farina setacciata insieme al lievito, unendola poca alla volta e mescolando per bene così da non formare nessun grumo nell'impasto. In seguito incorporate anche la fecola.

Ora versate al composto ottenuto anche il latte. Mescolate bene, dopodiché lavate il limone, asciugatelo e grattugiatene la scorza esterna, senza intaccare la parte bianca sottostante. Unite quindi anche la scorza.

Proseguite con la preparazione montando le chiare d'uovo tenute da parte a neve ferma, aggiungendo un pizzico di sale. Quando saranno ben montate unitele all'impasto lentamente, amalgamando delicatamente con movimenti circolari e delicati.

Veniamo all'ultimo passaggio della ricetta della torta margherita: la cottura in forno. Prima imburrate la vostra teglia (utilizzatene una preferibilmente rotonda), dopodiché infarinatela leggermente. Altrimenti, foderatela semplicemente con della carta da forno.
Versate quindi dentro di essa il composto ottenuto e cuocete il tutto in forno a 180° C: indicativamente per 45/50 minuti (il tempo di cottura preciso dipende dal forno). Fate attenzione a non far colorire troppo la torta in superficie (deve solo dorarsi un po') e prima di sfornarla effettuate per sicurezza la prova dello stuzzicadenti, avendo cura d'infilzare lo stecchino proprio al centro, dove l''impasto è più gonfio.

Una volta sfornata la vostra torta margherita, fatela raffreddare. Quando sarà fredda, completatela con una leggera spolverata di zucchero a velo prima di servirla.
Accorgimenti
Affinché il burro sia abbastanza morbido da amalgamarsi bene e facilmente nell'impasto, ricordatevi di toglierlo dal frigorifero mezz’ora prima dell’utilizzo: altrimenti vi risulterà faticoso sbatterlo bene insieme agli altri ingredienti.

Se volete ottenere una torta meno dolce, diminuite a vostro piacere la quantità dello zucchero.
Idee e varianti
Come avrete notato, gli ingredienti della torta margherita sono pochi e semplici: se volete variare un po' la ricetta tradizionale potete anche aggiungere un po’ di yogurt al cocco (conferirà alla torta una consistenza più soffice e un sapore ancora più gradevole e invitante) oppure un po' di cioccolato fondente a scaglie (sciogliendosi durante la cottura in forno, il cioccolato renderà la vostra torta margherita ancora più squisita!).
Prova anche le varianti light senza burro, senza uova e senza latte!
Se volete ottenere una torta margherita ancora più leggera, potete preparare l'impasto eliminando il burro (così da ridurre il contenuto in grassi) oppure eliminando le uova (che vanno consumate con moderazione in quanto possono far alzare il colesterolo, per non parlare di chi deve evitarle per problemi di allergia).
Preparare la torta margherita senza burro è semplicissimo: dovrete semplicemente sostituire il burro con uguale quantità di olio di semi. A parte questa modifica, per il resto procedete seguendo la traccia della ricetta principale.

Vediamo ora come si prepara la torta margherita senza uova: vi serviranno 200 g di farina 00, 50 g di fecola di patate, 1 bustina di lievito per dolci, 120 g di zucchero, 50 g di burro, 250 ml di latte, la scorza di un limone. Prima mettete a sciogliere il burro a bagnomaria (in alternativa, se volete una torta ancora più light, sostituitelo con olio di semi). Nel frattempo, in una capiente terrina mischiate per bene farina, lievito e fecola, dopodiché aggiungete anche lo zucchero.
Profumate il tutto unendo la scorza grattugiata del limone; successivamente incorporate il burro fuso e per finire il latte, versandolo poco alla volta. Se avete uno sbattitore elettrico sbattete bene l'insieme, in modo da ottenere un impasto perfettamente amalgamato.
Cuocete quindi la torta (dopo aver trasferito l'impasto in una tortiera precedentemente imburrata e infarinata) a 180°C, per circa 40 minuti.

Se invece volete preparare questa torta senza latte (magari perché avete problemi di intolleranza), cliccate qui per leggere la ricetta completa!

Newsletter

Iscriviti alla newsletter - Gratis tante ricette squisite

Speciali

La ricetta su misura per te, trovala subito! Cosa cucino con quello che ho nel frigo?