Elon Musk e la provocazione sulla Coca-Cola

Un post social sbalorditivo da parte di Elon Musk: “comprerò la coca cola per rimetterci dentro la cocaina”!
Il padrone di Tesla sembra potersi permettere ogni tipo di provocazione.

E voi cosa ne pensate?
Affrontiamo la questione!
Elon Musk e la sua provocazione sulla Coca-Cola
Elon Musk, CEO e product architect della casa automobilistica Tesla, nell’ultimo periodo è sotto i riflettori. Perché?

Dopo un’importante trattativa per l’acquisizione di Twitter, l’imprenditore di origini sudafricane, ha concluso l’affare acquistando la piattaforma a 44 miliardi di dollari.

In questo caso, non vogliamo approfondire più di tanto l’argomento su quali sono stati i motivi che lo hanno spinto a spendere una tale cifra per il social dell’uccellino, ma una cosa risulta interessante: adesso che ne è diventato proprietario i suoi Tweet sono diventati piuttosto pungenti.

In un post da lui stesso pubblicato ieri, scrive: “Next I’m buying Coca-Cola to put the cocaine back in”, ovvero afferma che il suo prossimo passo sia quello di voler acquistare l’azienda Coca-Cola, per poter rimettere all’interno della famosissima bevanda la cocaina. Una provocazione bella e buona!

Che si tratti di uno scherzo o un nuovo progetto, purtroppo, non ci è dato saperlo. Certo è che questo suo Tweet ha ottenuto un grande successo. In circa due ore, dopo la pubblicazione, è riuscito a raggiungere due milioni di “mi piace”, 450mila retweet e 100 mila commenti. Un successone, insomma!

La battuta (se si tratta davvero di questo) sembra essere stata gradita da molti.
Coca-cola e l’ipotesi sulla Cocaina
Che si tratti di puro divertimento, di istigazione o di desiderio di predominio, il post fatto da Elon Musk ieri sulla sua ormai piattaforma social in merito alla Coca-Cola, suscita qualche curiosità.

Si sa che sotto ad ogni tipo di provocazione ci può essere un fondo di verità. Ma quanto è vera l’associazione tra la famosa bevanda gassata e la presenza al suo interno di cocaina?
Siete curiosi di saperlo? Bene, allora è arrivato il momento.

La prima ricetta della Coca-Cola venne ideata nel 1886 da un farmacista, Pemberton, e concepita come una medicina in grado di alleviare mal di testa e mal di stomaco. Vi immaginereste oggi se i suoi effetti fossero davvero curativi?

Ma ritorniamo al dunque, gli ingredienti presenti all’interno della bevanda erano una miscela di vino e le foglie di coca. Si, avete capito bene!
In seguito il vino venne sostituito con un estratto di noce di Cola, contenente della caffeina e il motivo fu semplice: dato che tale medicina era utile contro la spossatezza e i dolori, l’alcol andava sostituito con qualcosa di eccitante. Da qui la scelta di utilizzare la Cola, pianta tropicale non nociva per la salute umana.

Dall’unione della Cola con la Coca, nacque la Coca-cola.

Quindi, alla domanda: ”la Coca-Cola conteneva la cocaina?” possiamo rispondere di sì.
All’epoca questa bibita conteneva circa 9mg di cocaina per bicchiere, ma venne eliminata nel 1900 tramite un procedimento che permette di eliminare dalle foglie di coca tutte le sue sostanze stupefacenti.

Lo sapevate?
Elon Musk comprerà davvero la Coca-cola? E il suo progetto di far ritornare la bevanda alla sua ricetta originale si realizzerà?
Lo scopriremo solo vivendo!

Newsletter

Iscriviti alla newsletter - Gratis tante ricette squisite

Speciali

La ricetta su misura per te, trovala subito! Cosa cucino con quello che ho nel frigo?