Heineken socia di Logan Plant

Heineken socia di Logan Plant https://www.beavertownbrewery.co.uk/home/
La Heineken, azienda olandese colosso nella produzione di birra famosa ormai in tutto il mondo, potrebbe aver trovato un'interessante occasione per espandersi.

Stiamo parlando della Beavertown Brewery di Londra, il birrificio fondato da Logan Plant, figlio del frontman dei Led Zeppelin Robert Plant. Come rivelato da “The Guardian”, Heineken diventerà infatti socio di minoranza del birrificio londinese e verserà nelle sue casse ben 40 milioni di sterline, ovvero il necessario a costruire un nuovo birrificio con tanto di apertura ai visitatori: Beaverworld.

Della trattativa Plant-Heineken se ne parlava già da qualche settimana, ma giovedì scorso è arrivata finalmente la conferma definitiva dell’avvenuto accordo. Si tratterà quindi dell’ultimo arrivo nella “scuderia” Heineken, attualmente il secondo birrificio più grande al mondo, dopo che negli ultimi tempi il marchio olandese aveva concluso una lunga serie di accordi a cominciare dalla Brixton Brewery di Londra e la California’s Lagunitas.

La Beavertown gode di un buon credito tra i consumatori per via della sua birra dal colore brillante e ha detto di aver pianificato la costruzione di un impianto da 450.000 ettolitri proprio a Londra, per aumentare così di oltre dieci volte la produzione. Non solo, la costruzione di questo nuovo impianto dovrebbe portare anche alla creazione di ben 150 posti di lavoro.
Logan Plant ha detto che la sua compagnia ha provato anche a percorrere altre strade di finanziamento, tra cui il crowfunding, ma di aver poi rinunciato in quanto non sostenibili. Da parte sua, il colosso olandese della birra ha confermato di essere in procinto di rilevare una quota di minoranza nella Beavertown ma ha rifiutato, per ora, di fornire maggiori dettagli sull’affare.

Il birrificio di Logan Plant è stato fondato nel 2011 e ora entrerà all’interno di un portfolio di marchi Heineken davvero di tutto rispetto, basti pensare che solo in Italia ne fanno parte Dreher, Inchnusa e Birra Moretti. Plant ha comunque voluto rassicurare gli appassionati della sua birra garantendo che la qualità resterà la stessa.
Inoltre, il figlio della star dei Led Zeppelin ha anche promesso di voler utilizzare i fondi della Heineken per realizzare assieme ai suoi collaboratori quella che ha chiamato “la migliore esperienza birraia della Gran Bretagna”.

Intanto, però, molti fan della birra artigianale temono che l’ingresso del marchio nel portfolio Heineken possa segnare per certi versi la fine di un’era e snaturare l’essenza della Beavertown. Proprio Beavertown infatti organizza Extravaganza, un festival birrario che riscuote molto successo tra gli appassionati della birra artigianale, e dopo la notizia della vendita parziale ad Heineken sono moltissimi i birrifici artigianali che hanno deciso di smarcarsi per lanciare un segnale.

Vederemo come andrà a finire!

Scarica la nostra app

Scarica le App di Gustissimo.it Scarica la App per iPhone Scarica la App per Android

Newsletter

Iscriviti alla newsletter - Gratis tante ricette squisite

Speciali

La ricetta su misura per te, trovala subito! Cosa cucino con quello che ho nel frigo?