Carebonara: il corto Barilla sull’origine della Carbonara

In occasione della giornata mondiale del piatto più amato e discusso del mondo, il Carbonara Day, che si terrà martedì 6 aprile, la multinazionale Barilla ha lanciato un cortometraggio sull’origine leggendaria di questa pasta, pubblicato sul canale youtube.

In questo articolo ti raccontiamo la storia del piatto più famoso: la carbonara e come un piatto di pasta può diventare simbolo di unione.
La leggenda della carbonara
La storia dietro questo pilastro della cucina italiana è molto affascinante: nel corto ci viene presentata una Roma del 1944 con una città semi distrutta e gli americani pronti a liberare l’intera nazione. Viene richiesto un “grande pasto” che sia in grado di risollevare gli animi di soldati stanchi davanti ad una popolazione ormai povera e che vive di stenti.

Il compito viene affidato ad un giovane cuoco, interpretato da Yonv Joseph, che inizia a girare per le strade romane per cercare l’ispirazione di una ricetta, con tutte le difficoltà (e l’ilarità) che i diversi linguaggi e dialetti portano con sé.

Camminando in una città fatta di povertà, sporcizia e sorrisi, il cuoco entra in un ristorante ormai saccheggiato: qui incontra lo chef romano, interpretato dall’attore italiano Claudio Santamaria, a cui chiede di aiutarlo nella creazione di un piatto e si apre di nuovo una scena ironica fatta di incomprensione. Ma è chiaro: la lingua non è sempre necessaria per capirsi.

In questa scena viene mostrata tutta l’umanità, la gratitudine e la solidarietà italiana ma la guerra è sempre guerra e gli ingredienti scarseggiano. Lo chef italiano fa assaggiare qualsiasi piatto: minestrone, zuppe, sughi ma il giovane soldato richiede qualcosa di più gustoso e coraggioso “come un leone”, un piatto che sappia grazie ai soldati lontani un oceano da casa.

Lo chef italiano all’inizio si sente accusato ma l’incontro tra due nazioni e gusti differenti creerà un connubio di amore: un pasto che sa di calore di casa, con bacon americano, pasta italiana, uova e pecorino.

Il corto finisce con una tavolata di militari americani felici davanti al proprio pranzo, una scena che riprende la tradizione domenicale italiana. E infine la divisione dell’ultimo piatto di carbonara tra il giovane soldato e il cuoco americano.

Il messaggio è chiaro: carbonara diventa carebonara. La cucina unisce e si prende cura delle persone, andando al di là del linguaggio, del colore o della nazionalità.
Food for soul: la solidarietà di Barilla
Alla fine del cortometraggio, si comprende il vero messaggio di Barilla che si è ispirata a questa versione della storia per donare a Food For Soul, l’organizzazione no profit fondata dallo chef Bottura, un milione di piatti di pasta per sostenere le persone nei refettori francescani di tutta Europa, America e Asia: qui chi ha bisogno può sedersi e mangiare.

In un periodo come questo, con il dilagare della povertà, un piccolo gesto di solidarietà può certamente fare la differenza.

Barilla, Food For Soul invitano tutti a partecipare il 6 Aprile a Carbonara Day e lo facciamo anche noi, proponendovi la nostra ricetta della carbonara: potrete prepararla e offrirla ai vostri cari, prendendovi cura di loro.

Newsletter

Iscriviti alla newsletter - Gratis tante ricette squisite

Speciali

La ricetta su misura per te, trovala subito! Cosa cucino con quello che ho nel frigo?