Frutta e verdura di giugno

Nel mese di giugno anche i banchi della frutta e della verdura si preparano all’arrivo della bella stagione. Spuntano tanti cibi golosi ma allo stesso tempo estremamente depurativi i quali, grazie all’elevato contenuto di acqua, aiutano il nostro organismo a far fronte al caldo torrido, mantenendo il giusto grado di idratazione.
Ecco che cosa comprare questo mese al mercato:
Verdura
- rucola
- lattuga
- ravanello
- rabarbaro
- patata novella
- fave
- barbabietola
- piselli
- pomodoro
- cetriolo
- fagioli
- fagiolini
- finocchio
- fiori di zucca
- melanzana
- basilico
- aglio
- crescione
- taccole

Frutta
- anguria
- melone
- pesca
- albicocca
- ciliegia
- fragole
- amarene
- lampone
- nespola
- ribes
- susine
- prugne
Sapevate che…
Il pomodoro, originario del Sud America, da diversi secoli è entrato a pieno titolo a far parte della nostra tradizione alimentare, diventando l’ingrediente principale della cucina italiana.
È costituito dal 94% di acqua, mentre il restante è formato da carboidrati, proteine, fibre e grassi, per un totale di 17 kcal ogni 100 grammi.
Per le sue proprietà benefiche è considerato un alimento dalle proprietà miracolose: ricco di licopene, polifenoli e flavonoidi, vitamine idrosolubili del gruppo A (betacarotene) B e C, sali minerali e oligominerali, importantissimi per l’organismo (tra tutti predominano il potassio, il fosforo, il calcio, il ferro, lo zinco e il selenio). L’elevata presenza di acqua lo rende un alimento altamente dissetante mentre, le fibre contenute nella buccia, sono utili per la salute dell’intestino e della flora batterica. Inoltre è utile per combattere la ritenzione idrica, alleviare i dolori muscolari e la stanchezza fisica. Ottimo per contrastare i segni del tempo. Sarà per questo motivo che, insieme alla patata, il pomodoro è l’ortaggio più coltivato al mondo?

Le taccole o piattoni sono una varietà di piselli di cui si mangia anche il baccello. Piatti e dal colore verde chiaro, hanno numerose proprietà benefiche. Sono indispensabili per regolarizzare l’intestino e rafforzare il sistema immunitario, sono una fonte inesauribile di caroteni, di vitamina C e vitamina B9 e contengono buone dosi di ferro e fibra alimentare. Tuttavia, per godere a pieno delle proprietà delle taccole, bisogna sempre ricordarsi di non cuocerle troppo.

L’anguria è, per eccellenza, il frutto dell’estate. Composta per il 95% da acqua, le sue proprietà cominciano tutte con la lettera D: dissetante, diuretica e depurativa. Il suo consumo è indicato in caso di ritenzione idrica, ipertensione, gonfiori alle gambe e cellulite.
Contiene licopene, una sostanza dagli effetti antiossidanti, antitumorali, in grado di combattere i radicali liberi e di apportare notevoli benefici al funzionamento del sistema cardiovascolare. Grazie al suo bassissimo apporto calorico, infine, è particolarmente indicata in caso di dieta.

Con l’arrivo della bella stagione ecco che spuntano sulla nostra tavola anche le albicocche, le alleate numero uno della tintarella. Sono ricche di vitamina A (molto importante per la salute della pelle, dei capelli e delle unghie), B, C e PP, e di sali minerali come ferro, magnesio, calcio e potassio, per cui particolarmente indicate in caso di anemia o di spossatezza. La vitamina A, inoltre, è utile per lo sviluppo e la crescita delle ossa, per il corretto funzionamento dei tessuti e, unita al potassio, è in grado di prevenire i disturbi del sistema nervoso e muscolare. Le albicocche hanno, infine, un elevato potere lassativo, per cui, attenzione alle quantità

Newsletter

Iscriviti alla newsletter - Gratis tante ricette squisite

Speciali

La ricetta su misura per te, trovala subito! Cosa cucino con quello che ho nel frigo?