Cioccolato senza lattosio

Caratteristiche generali del cioccolato senza lattosio
Il cioccolato senza lattosio è un prodotto pensato per chi ha un'intolleranza a questa proteina ma non vuole comunque privarsi di un piccolo peccato di gola. Il lattosio ovviamente si trova nel latte ma anche in tutti i suoi derivati, quindi in genere si trova anche nel cioccolato. Certo maggiore è la purezza della tavoletta di cioccolato (percentuale di cioccolato fondente) meno sarà il contenuto di lattosio presente. Il sapore del cioccolato senza lattosio rimane comunque invariato rispetto al cioccolato comune, soprattutto se parliamo di un cioccolato fondente. Ma vediamone insieme le varietà, le caratteristiche e gli usi in cucina.
Tipi/Varietà di cioccolato senza lattosio
Il cioccolato senza lattosio è reperibile per tutti i gusti, quindi in commercio potrete trovare:

- il cioccolato fondente senza lattosio
- il cioccolato bianco senza lattosio
- il cioccolato al latte senza lattosio

Inoltre ogni tipi di tavoletta può essere arricchita da ulteriori ingredienti come frutta secca, aromi, farciture a base di creme o biscotti.
Proprietà nutrizionali del cioccolato senza lattosio
Il contributo nutrizionale che il cacao ci dà è molto vario: ha minerali come ferro, potassio o calcio e abbondanti vitamine del gruppo B ed E. Ci fornisce anche una grande quantità di antiossidanti naturali che impediranno il deterioramento del nostro corpo e aiuteranno il corpo ad essere più giovane e protetto dai radicali liberi. Ovviamente queste caratteristiche si intensificano con l'aumentare della purezza della tavoletta di cioccolato, più è fondente maggiori saranno i benefici per il nostro corpo. Nello specifico in 100g di cioccolato senza lattosio troviamo:

- Valore energetico 2549 kJ / 607 kcal
- Grassi 55 g (di cui saturi 34 g)
- Carboidrati 4,4 g (di cui zuccheri 1 g)
- Fibra Alimentare 21g
- Proteine 13g
- Sale 0g
- Fosforo 423 mg (60% DRI)
- Magnesio 279 mg (74% DRI)

Le proprietà più interessanti del cioccolato senza lattosio per la nostra salute sono le seguenti:

-Agisce come antiossidante naturale grazie al suo contributo nutrizionale
-È un potente agente saziante
-Ha proprietà antinfiammatorie
-Agisce come stimolante
-Ha proprietà anticoagulanti

Ma dobbiamo controllare l'assunzione di questo cibo al massimo perché è altamente calorico. Infatti, la dose giornaliera raccomandata è di 30 g al giorno (un quadratino) è già in questo modo è possibile beneficiare di tutte le sue proprietà.
Uso in cucina del cioccolato senza lattosio
Il cioccolato senza lattosio può essere utilizzato esattamente come qualsiasi altro tipo di cioccolato a seconda della sua purezza. Ad esempio un cioccolato fondente senza lattosio può essere usato per la preparazione di glasse, decorazioni, praline ma anche in ricette salate in abbinamento a carni grasse come quella di maiale o in primi piatti come il risotto; il cioccolato al latte senza lattosio è più dolce e dunque perfetto per arricchire dessert, torte lievitate, muffin e per preparare budini; infine il cioccolato bianco senza lattosio vista la sua estrema dolcezza, si sposa benissimo in dessert a base di frutta con un contrappunto acido come ad esempio i frutti rossi.
Guida all’acquisto del cioccolato senza lattosio
Il cioccolato senza lattosio è facilmente acquistabile in ogni catena di supermercati o negozi specializzati, così come nelle cioccolaterie. Il cioccolato extra fondente è già di per sé un prodotto quasi privo di lattosio, infatti gli intolleranti sembrano non avere problemi con questo tipo di tavoletta. Spesso anche sulle confezioni di cioccolato senza lattosio, si trova la dicitura: possibili tracce di lattosio. Questo non vuol dire che il prodotto contenga questa proteina, ma che molto probabilmente il cioccolato in questione è stato lavorato in un macchinario in cui sono stati lavorati dei prodotti con lattosio. In pratica la presenza di questa proteina all'interno della tavoletta di cioccolato è praticamente nulla e il suo consumo è sicuro per gli intolleranti al lattosio.
Metodo di conservazione del cioccolato senza lattosio
Il cioccolato senza lattosio va conservato avvolto nella sua carta cerata, in luogo fresco e asciutto, lontano da fonti di calore o umidità. Per questo motivo sarà perfetta la dispensa. Per una maggiore sicurezza potrete chiudere il cioccolato senza lattosio anche dentro a un contenitore ermetico in modo da proteggerlo ulteriormente. In questo modo si conserverà per qualche mese. Nel periodo estivo vi consigliamo di riporlo in frigo (soprattutto se è un cioccolato bianco), sempre all'interno del contenitore ermetico per preservarlo dall'umidità e dagli odori.
Curiosità sul cioccolato senza lattosio
Il cioccolato senza lattosio ha permesso anche agli intolleranti di questa proteina di approfittare di questo alimento dalle molteplici proprietà e che di certo soddisfa il nostro palato. Ma vi siete mai chiesti da dove derivi il nome cioccolato? Ebbene questo potrebbe avere due origini: da un lato potrebbe essere l'unione delle parole in lingua maya chocol” che indica la parola “caldo” e “atl” che significa “acqua”; dall'altro sembra derivare dalla parola azteca Quelzalcoatl con cui il popolo azteco identificava un dio responsabile di aver portato il cioccolato sulla terra direttamente dal mondo degli dei.

Newsletter

Iscriviti alla newsletter - Gratis tante ricette squisite

Speciali

La ricetta su misura per te, trovala subito! Cosa cucino con quello che ho nel frigo?