Frutta e verdura di maggio

Nel mese di maggio, dalla terra alle nostre tavole, si assiste a una vera e propria esplosione di colori, profumi e sapori tutti da gustare. Ecco che cosa acquistare al mercato per fare il pieno di vitamine e di energia e liberarci, finalmente, dalle tossine accumulate durante l’inverno.
La verdura di maggio
  • Aglio
  • Asparagi
  • Bietole
  • Carciofini
  • Carote
  • Cavoli cappuccio
  • Cetrioli
  • Cipolle
  • Fagiolini
  • Fave
  • Insalate primaverili (cicorie, valerianella)
  • Melanzane
  • Patate novelle
  • Piselli
  • Puntarelle
  • Ravanelli
  • Scalogni
  • Sedano rapa
  • Spinacini novelli
  • Taccole
  • Zucchine

• Erbe aromatiche: basilico, erba cipollina, prezzemolo, rosmarino, salvia, timo
La frutta di maggio
  • Amarene
  • Ananas
  • Banane
  • Ciliegie
  • Duroni
  • Fragole
  • Frutta secca (anacardi, arachidi, mandorle, pistacchi)
  • Kiwi
  • Lamponi
  • Limoni
  • Mele
  • Nespole
  • Pere (Conference)
  • Pesche
  • Pompelmi
Sapevate che…
Gustose, croccanti e ipocaloriche, le zucchine sono una ricca fonte di proprietà benefiche pronta all’uso. L’acqua e le fibre aiutano a mantenere pulito l’intestino durante i periodi più caldi dell’anno, mentre le vitamine (A, B1, B2, B3, B5, B6, C ed E) sono indispensabili per il buon funzionamento del sistema nervoso e la salute dei tessuti, ma anche per favorire l’abbronzatura e contrastare i radicali liberi responsabili dell’invecchiamento. Contengono elevate quantità di luteina che aiuta a proteggere gli occhi dai raggi solari, (più incisivi in questo periodo), dall’azione del vento, dal calore e dalla salsedine. Tra le proprietà terapeutiche, le zucchine svolgono un’azione lassativa e antinfiammatoria, disintossicante e diuretica, per cui sono utili in caso di infiammazioni alle vie urinarie, insufficienza renale, dissenteria e stipsi. Il loro ridotto apporto calorico le rende l’alimento dietetico per antonomasia: solo 18 kcal ogni 100 grammi.

Povera di calorie ma ricca di sapore, la melanzana stimola i reni, riduce il colesterolo e appiattisce la pancia. Oltre al gusto e alla straordinaria versatilità in cucina, è un alimento
ipocalorico, solo 17 calorie ogni 100 grammi, poche proteine, pochi grassi e pochi zuccheri. Contiene vitamine del gruppo B e C e sali minerali quali acido folico, potassio, fosforo, sodio e calcio. Depura l’organismo e stimola l’attività del fegato, contribuendo ad aumentare la produzione e l’eliminazione della bile. Le sostanze presenti nella buccia hanno effetti benefici sul pancreas e sull’intestino e aiutano a ridurre il colesterolo nel sangue. La presenza della pectina agevola, infine, il buon funzionamento dell’intestino.

Le ciliegie, oltre a essere buone, sono un vero e proprio toccasana per la salute del nostro organismo. Sono una ricca fonte di vitamina A e C (utili per il nostro sistema immunitario ma anche per la vista e la salute della pelle) e di sali minerali quali acido folico, calcio, potassio, magnesio e fosforo, indispensabili contro i radicali liberi. Le ciliegie hanno inoltre proprietà depurative, disintossicanti, diuretiche e antireumatiche, aiutano a prevenire patologie come l’arteriosclerosi, le disfunzioni renali e l’invecchiamento cellulare.

La nespola, il frutto primaverile per eccellenza, è costituita per la maggior parte da acqua e in minima percentuale da carboidrati, grassi, proteine e fibre vegetali. Ricca di sali minerali e di vitamine del gruppo A e C, ha proprietà diuretiche, regolarizza le funzioni intestinali ed è un blando antipiretico. I semi non devono mai essere mangiati in quanto contengono acido cianidrico, una sostanza molto velenosa per il nostro organismo.

Newsletter

Iscriviti alla newsletter - Gratis tante ricette squisite

Speciali

La ricetta su misura per te, trovala subito! Cosa cucino con quello che ho nel frigo?