Filetto di manzo alla piastra

Difficoltà:
difficoltà 2
Dosi: per 4 persone
Tempo: 30 minuti
Il filetto di manzo alla piastra è un secondo piatto semplice e gustoso, di quelli che apparentemente sembrano anche molto facili da fare, ma in realtà quando si inizia a prepararli si scopre che i trucchi da conoscere e gli accorgimenti da seguire non sono pochi!!
Di certo questa è una ricetta che richiede pochi ingredienti (basta condire la carne con gli aromi che si preferiscono, quindi serve davvero poco oltre al filetto), ma ci vuole una certa attenzione nella procedura e nel modo di trattare la carne.
Vediamo come cucinare il filetto di manzo alla piastra seguendo tutte le regole giuste!
Alcuni ingredienti potrebbero contenere allergeni (glutine, lattosio..) o tracce di derivati animali. Per maggiori informazioni leggi le guide: “Alimentazione e allergeni” e “Alimentazione vegana” .
Preparazione
Prima di iniziare a condire e preparare il filetto di manzo alla piastra è importante lasciarlo a riposare fuori dal frigorifero come minimo per 30 minuti: la carne infatti deve avere il tempo di "acclimatarsi" prima della cottura, perché cuocerla fredda di frigorifero significa avere la matematica certezza che il filetto verrà duro, anche rispettando i giusti tempi di cottura (lo sbalzo di temperatura infatti lo farebbe indurire).

Passata la mezz'ora di riposo fuori dal frigorifero, iniziate a preparare il condimento per i vostri filetti: noi abbiamo scelto un semplice condimento a base di aglio e rosmarino, ma se preferite potete variarlo a vostro gradimento.
Tritate molto finemente l'aglio e mettetelo in una piccola terrina insieme ad un po' di rosmarino, anch'esso finemente tritato. Aggiungete quindi del sale, un poco di pepe e giusto un filo di olio extravergine d'oliva. Mescolate bene tutti gli ingredienti.

Adesso prendete i filetti di manzo e, dopo averli asciugati un po' (è sufficiente tamponarli rapidamente con della carta assorbente) conditeli con il trito appena preparato, spalmandolo sopra la carne e nel contempo massaggiando un po' la carne stessa.

E' arrivato il momento di passare alla cottura del filetto di manzo alla piastra: come prima cosa dovete scaldare molto bene la piastra, altrimenti la carne non si cuocerà a dovere!! Di conseguenza scaldatela a fiamma alta, in modo che il calore possa diffondersi prima e meglio.

Una volta riscaldata bene la piastra, mettetevi a cuocere i filetti di manzo: per quanto riguarda i tempi di cottura, dipende dalle vostre preferenze! In linea di massima si consiglia di servire il filetto al sangue, per assaporarne meglio il gusto, la morbidezza e per beneficiare maggiormente delle sue sostanze nutritive. In tal caso, la cottura sarà molto veloce: circa 2 minuti per lato, per un totale quindi di 4 minuti. Ricordatevi infatti che il filetto va sempre voltato a metà cottura perché naturalmente va cotto per lo stesso tempo da entrambi i lati (per girarlo utilizzate una spatola o comunque qualcosa di arrotondato e di non appuntito – evitate forchette e forchettoni – in quanto non bisogna mai bucarlo, per non farne fuoriuscire i succhi). Un filetto a media cottura dev'essere invece tenuto sulla piastra all'incirca 3 minuti e mezzo per lato, per un totale di 7 minuti. Se invece siete fra quelli che amano la carne ben cotta, allora il tempo di cottura del vostro filetto dovrà essere di circa 9 minuti complessivamente (più o meno 4 e mezzo per ogni lato): consigliamo comunque di non superare i 10 minuti. Come vedete, quindi, anche nel caso del filetto ben cotto i tempi sono comunque rapidi: questo è un piatto che si prepara velocemente!

Ultimata la cottura, aspettate che la carne si riposi per un po' (un paio di minuti circa: serve a favorire una distribuzione uniforme dei succhi, cosa che rende il filetto più tenero), dopodiché il vostro filetto di manzo alla piastra è pronto per essere servito!!
Accorgimenti
Per cuocere nel modo migliore il filetto di manzo alla piastra, consigliamo di utilizzare una buona piastra di ghisa: è un materiale che per le sue particolari caratteristiche diffonde molto bene il calore e questo è fondamentale per cuocere a puntino il filetto.

Per una riuscita perfetta, bisogna preparare il filetto di manzo alla piastra senza burro, né olio: sulla piastra quindi non bisogna mettere nulla! Condite semplicemente il filetto come abbiamo indicato (ovvero con gli aromi e con pochissimo olio: nemmeno sulla carne serve mettere molto olio, volendo potete proprio evitarlo del tutto).
Idee e varianti
Se volete rendere più gustoso il vostro filetto di manzo alla piastra, al momento di impiattarlo potete condirlo con un po' di glassa all'aceto balsamico. In ogni caso consigliamo di portare la glassa in tavola: i commensali che la gradiscono potranno servirsi da soli, mentre chi preferisce gustare il filetto al naturale eviterà di metterla.

Se volete, completate la ricetta del filetto di manzo alla piastra con un contorno classico come le patate arrosto (che potete profumare con un po' di rosmarino, così da richiamare il rosmarino utilizzato anche per condire la carne) oppure fritte, per una cena ancora più golosa! Ma anche una semplice insalata andrà benissimo, se preferite un contorno light.

Newsletter

Iscriviti alla newsletter - Gratis tante ricette squisite

Speciali

La ricetta su misura per te, trovala subito! Cosa cucino con quello che ho nel frigo?