Fegato di vitello in padella

Difficoltà:
difficoltà 2
Dosi: per 4 persone
Tempo: 30 minuti
Ottima fonte di sali minerali, vitamine e amminoacidi essenziali, il fegato di vitello è una frattaglia molto nutriente protagonista di tante ricette tradizionali (spesso e volentieri si tratta di ricette tipiche regionali della cosiddetta cucina povera, che fa ampio uso di ingredienti di "scarto" come le frattaglie).
Il fegato di vitello in padella che vi proponiamo di seguito è un classico: il fegato viene tagliato a fettine piuttosto sottili, infarinato e quindi cucinato insieme alle cipolle. Sentirete che gusto: l'accoppiata fegato e cipolle è proprio azzeccata (la dolcezza delle cipolle cotte in padella bilancia benissimo il gusto intenso del fegato), una vera bontà!
Vediamo subito come fare il fegato di vitello in padella seguendo questa sfiziosa ricetta!
Alcuni ingredienti potrebbero contenere allergeni (glutine, lattosio..) o tracce di derivati animali. Per maggiori informazioni leggi le guide: “Alimentazione e allergeni” e “Alimentazione vegana” .
Preparazione
Per preparare il fegato di vitello in padella, la prima operazione da compiere è pulire il fegato. Se non siete molto esperti potete chiedere al macellaio di pulirvelo quando lo acquistate, altrimenti procedete in questo modo: togliete dal fegato la sacchetta che contiene il fiele, dopodiché eliminate anche eventuali parti fibrose e nervetti. A questo punto sciacquatelo con poca acqua fresca, per poi asciugarlo (sarà sufficiente tamponarlo un po' con della carta da cucina).

Una volta pulito, dovete metterlo su un tagliere e tagliarlo: per questa ricetta l'ideale è tagliarlo a fette sottili. Uno spessore di circa mezzo centimetro andrà bene. In questo modo velocizzerete anche la preparazione perché se è tagliato sottile il fegato si cuocerà prima. Mettetelo quindi da parte e passate alle cipolle.

Le cipolle vanno naturalmente prima sbucciate e poi tagliate anch'esse a fettine sottili (usate un buon coltello affilato per fare prima ed ottenere un taglio preciso). Preparate anche la farina: mettetene qualche cucchiaiata in un grande piatto piano (vi servirà dopo per infarinare le fette di fegato).

A questo punto avete tutti gli ingredienti pronti, per cui possiamo vedere come cucinare il fegato di vitello in padella. Prendete una padella capiente perché le fette di cipolla dovrebbero essere preferibilmente disposte in un unico strato: se non si sovrappongono è meglio, per cui scegliete la padella più grande che avete.

Mettete nella padella il burro e un po' d'olio extravergine d'oliva (circa 2-3 cucchiai): fate sciogliere il burro, dopodiché disponete le fette di cipolla come abbiamo indicato sopra (quindi in un unico strato). Adesso, tenendo la fiamma bassa, fatele andare per circa 10 minuti o finché non saranno un po' appassite: durante la cottura mescolatele di tanto in tanto.

Quando le cipolle risulteranno un po' appassite, infarinate le fette di fegato: passatele quindi nel piatto in cui avete disposto la farina, coprendole di farina su ogni lato. In realtà questo passaggio si potrebbe anche saltare (passando quindi direttamente alla cottura del fegato), ma la farina vi permetterà di ottenere un fondo di cottura più denso e cremoso (quindi è un passaggio che ha un suo perché).

Una volta infarinate, potete mettere in padella anche le fette di fegato: dapprima rosolatele a fuoco vivace per un paio di minuti circa, su entrambi i lati. Consigliamo di voltarle con un cucchiaio di legno o con una paletta, per non rischiare di bucarle.

Dopo aver effettuato la rosolatura, salate, pepate, abbassate il fuoco e fate andare il fegato ancora per 3-4 minuti, più o meno.

Ed ecco pronto da servire il vostro fegato di vitello in padella: impiattatelo insieme alle cipolle!
Accorgimenti
Infarinate le fette di fegato di vitello solo quasi all'ultimo minuto (ovvero poco prima di metterle a cuocere) e non in anticipo: se le infarinate con troppo anticipo la farina assorbirà i succhi del fegato e assumerà una consistenza umida.
Idee e varianti
La ricetta del fegato di vitello in padella è un classico perché in genere è proprio il fegato di vitello – insieme a quello di manzo – il più comune e il più consumato dagli amanti delle frattaglie. Ma se volete, seguendo lo stesso procedimento potete anche cucinare il fegato di maiale o quello di coniglio!

Se volete attenuare un po' il tipico sapore intenso di questa frattaglia, cucinate il vostro fegato in vitello in padella insieme a qualche spezia o a qualche erba aromatica a piacere (noi vi consigliamo di unire qualche foglia di alloro).
Inoltre, al momento di servirlo, potete portare in tavola anche degli spicchi di limone: chi lo desidera potrà aggiungere al proprio piatto un po' di succo di limone (anche il limone infatti aiuta a smorzare il gusto intenso del fegato).

Per quanto riguarda il contorno, il nostro fegato di vitello in padella è già cucinato insieme alle cipolle, per cui se ne può anche fare a meno. Ma se volete prepararlo comunque, consigliamo qualcosa di molto leggero, come una semplice insalata. Può essere una buona idea anche portare in tavola dei crostini, da accompagnare alle cipolle con cui avete cotto il fegato.

Se avete bisogno di ridurre il consumo di grassi, allora potete cucinare il vostro fegato di vitello in padella senza burro: utilizzate quindi soltanto l'olio, eventualmente aumentandone un po' la quantità.

Newsletter

Iscriviti alla newsletter - Gratis tante ricette squisite

Speciali

La ricetta su misura per te, trovala subito! Cosa cucino con quello che ho nel frigo?