Filetto di vitello in padella

Difficoltà:
difficoltà 2
Dosi: per 4 persone
Tempo: 30 minuti
Il filetto di vitello in padella è un piatto gustoso e anche relativamente semplice da preparare: certo, il filetto è un taglio che richiede di essere trattato e cucinato con cura per non rischiare di rovinarlo, ma vedrete che seguendo qualche piccolo accorgimento non sarà poi così difficile!
Rispetto al filetto di manzo, quello di vitello ha un gusto più delicato ed è anche meno grasso: per cui la ricetta del filetto di vitello in padella è perfetta anche per chi sta perennemente a dieta. Soprattutto se completate la carne con un leggero contorno di verdure, otterrete un secondo ricco di gusto, ma povero di calorie.
Un altro aspetto positivo di questo piatto è che si cuoce in pochi minuti: perché si mantenga perfettamente morbido, il filetto di vitello in padella va cotto per poco tempo (anche se lo si gradisce ben cotto), altrimenti tende ad indurirsi e a seccarsi. Pertanto in poco tempo si serve un secondo di tutto rispetto, che fa molta più scena rispetto alla classica e un po' triste bistecchina di carne saltata in padella. Ecco a voi la ricetta, passaggio per passaggio!
Alcuni ingredienti potrebbero contenere allergeni (glutine, lattosio..) o tracce di derivati animali. Per maggiori informazioni leggi le guide: “Alimentazione e allergeni” e “Alimentazione vegana” .
Preparazione
Prima di iniziare a condire e a preparare il filetto di vitello in padella, ricordatevi di tirare fuori la carne dal frigorifero un po' di tempo prima (almeno una mezz'oretta): per una resa perfetta è necessario che riposi a temperatura ambiente (per evitare lo sbalzo termico che renderebbe dura la carne).

Arrivato il momento di cuocere i filetti, tamponateli bene con della carta assorbente per eliminare tracce di sangue e per asciugarli. A questo punto massaggiateli con dell'olio extravergine d'oliva (ne basta una piccola quantità) e conditeli con un po' di rosmarino tritato (o un'altra erba aromatica a vostro gusto), sale e pepe.

Per cucinare il filetto di vitello in padella, prendete quindi una buona padella antiaderente dal fondo spesso e scaldatela benissimo: la carne va messa a cuocere solo quando la padella è perfettamente calda. A questo punto potete quindi adagiarvi i filetti.
Vediamo ora i tempi di cottura, che sono molto importanti per una buona riuscita di questo piatto. Considerate che se volete un filetto al sangue dovrete farlo cuocere un paio di minuti per lato (quindi 4 minuti in tutto), mentre se lo gradite a media cottura sarà necessario tenerlo in padella più o meno 3 minuti e mezzo per ciascun lato. Per un filetto ben cotto ci vorranno invece più o meno 4 minuti e mezzo per lato.

Quando avrete finito di cuocere i filetti e avrete spento il fornello, non serviteli immediatamente: fateli riposare più o meno per un minuto. Questo breve tempo di riposo è sufficiente per far ridistribuire bene i succhi su tutto il pezzo di carne e renderlo quindi più morbido.

Una volta tolto dalla padella, il filetto di vitello può essere impiattato e servito: buon appetito!
Accorgimenti
Nel momento in cui acquistate la carne, fatevi tagliare il filetto ad uno spessore di almeno 1 centimetro e mezzo (vanno benissimo anche 2 centimetri).

Come avrete notato leggendo la nostra ricetta, il filetto di vitello in padella non è così complicato da cuocere bene: però è anche vero che basta poco per compromettere la cottura. Rispettate quindi tutte le indicazioni che vi abbiamo dato: dal tempo di riposo della carne fuori dal frigo, fino alla scelta della padella, ai tempi di cottura e al riposo finale del filetto. E quando voltate la carne per cuocerla da entrambi i lati non bucatela mai con la forchetta: è fondamentale che i succhi della carne restino sempre all'interno e se bucate i filetti li fareste uscire!
Idee e varianti
Sapete che il contorno ideale per un piatto come il filetto di vitello in padella sono le verdure? Non si tratta di una questione di calorie e di leggerezza del piatto: semplicemente le verdure sono perfette perché riducono l'effetto infiammatorio che la carne rossa ha sull'intestino.
Via libera quindi a contorni come insalate miste oppure a verdure di stagione cotte al vapore o saltate in padella. Ad esempio, potete servire un ottimo filetto di vitello in padella con piselli: il procedimento per realizzare questo piatto è ancora più semplice e pratico se si cuociono insieme la carne e i piselli nella stessa padella.
Iniziate quindi tritando una cipolla (o uno scalogno, per un gusto più delicato) e mettendola a soffriggere in una buona padella antiaderente. Quando sarà appassita, unitevi circa 500 g di piselli freschi e fateli andare per alcuni minuti, insaporendoli nel soffritto, salandoli e pepandoli. Fateli andare per 5 minuti circa, aggiungendo all'occorrenza un po' di acqua o di brodo, dopodiché unite anche i filetti (che avrete prima preparato e condito seguendo le indicazioni viste per la ricetta principale) e cuoceteli insieme ai piselli per il tempo desiderato, in base ai vostri gusti.
Servite quindi la carne, dopo averla fatta riposare per un minuto, insieme al contorno di piselli. Naturalmente seguendo lo stesso procedimento potete preparare i vostri filetti insieme ad un'altra verdure a piacere, se non gradite i piselli!

Newsletter

Iscriviti alla newsletter - Gratis tante ricette squisite

Speciali

La ricetta su misura per te, trovala subito! Cosa cucino con quello che ho nel frigo?