Brioche al vapore

Difficoltà:
difficoltà 2
Dosi: per 9 pezzi
Tempo: 60 minuti
Note: + 3 ore per la lievitazione dell'impasto
Avete mai pensato di cuocere al vapore le brioches? Probabilmente no, visto che la maggior parte delle persone abituata a fare le brioches in casa generalmente tende a cuocerle al forno, come suggeriscono quasi tutte le ricette.
Ma per ottenere delle brioches più leggere, la cottura al vapore è l'ideale! Se avete a casa una vaporiera vi invitiamo a provare la nostra ricetta: resterete stupiti dalla bontà e dalla leggerezza di queste soffici brioches che per certi versi ricordano i panini cinesi, quelli appunto cotti al vapore che è possibile gustare in qualsiasi ristorante di cucina giapponese-cinese.
Leggermente dorate fuori e molto soffici all'interno, le brioches al vapore sono una piccola golosità che renderà le vostre colazioni davvero speciali.
Vediamo subito come preparare brioches al vapore deliziose, soffici e leggere: l'impasto non è per niente difficile da fare, però ricordate che deve lievitare più o meno per 3 ore, per cui bisogna pazientare un po' prima di poter servire e gustare questi squisiti cornetti fatti in casa!
Alcuni ingredienti potrebbero contenere allergeni (glutine, lattosio..) o tracce di derivati animali. Per maggiori informazioni leggi le guide: “Alimentazione e allergeni” e “Alimentazione vegana”.
Preparazione
Preparare l'impasto delle brioches al vapore è molto semplice. Iniziate mettendo il burro a sciogliere a bagnomaria.

Intanto sbriciolate il lievito di birra in 100 ml circa di latte: mescolate con un cucchiaino per farlo sciogliere. Per facilitare lo scioglimento del lievito è meglio che il latte sia tiepido, quindi prima scaldatelo leggermente in un pentolino.

In una terrina mischiate gli altri ingredienti delle brioche al vapore, ovvero quelli secchi: la farina, lo zucchero e il sale.

Disponete questi ingredienti a fontana: in mezzo versate il burro fuso e il lievito sciolto nel latte. Iniziate ad impastare, versando poco per volta anche il latte rimanente (ovvero i restanti 250 ml).

Quando avrete unito tutto il latte ed impastato per bene fino ad ottenere un panetto liscio ed elastico, copritelo con un canovaccio e fatelo riposare finché non avrà quasi raddoppiato il suo volume. Calcolate che ci vorranno circa 2 ore per ottenere questo risultato.

Passato il tempo della lievitazione, potete riprendere l'impasto e formare le brioches: anzitutto, con un mattarello stendetelo fino ad ottenere un rettangolo dello spessore di 0,5 cm, più o meno. A questo punto, usando una rotella tagliapasta, tagliate dal rettangolo circa 8-9 triangoli, che andrete quindi ad arrotolare: così da ogni triangolo di pasta otterrete la classica forma del cornetto.

Coprite le brioches con uno strofinaccio pulito e fatele lievitare ancora per un'oretta. In alternativa potete anche disporle direttamente nel cestello della vaporiera (sul quale avrete adagiato un foglio di carta da forno) e farle lievitare lì, dopo aver chiuso la vaporiera con il suo coperchio.

Arrivato il momento della cottura, mettete l'acqua dentro la vaporiera (se avete lasciato i cornetti a lievitare nel cestello toglieteli, aiutandovi con il foglio di carta da forno sul quale li avete adagiati): quando l'acqua sarà arrivata ad ebollizione, rivestite il cestello con un foglio di carta da forno e sopra disponetevi le brioches.

Sistemate il cestello sopra la base della vaporiera con l'acqua, copritela con il coperchio e fate cuocere le vostre brioches al vapore per circa 15-20 minuti. Durante la cottura non sollevate mai il coperchio.

Una volta pronte le brioches, fatele raffreddare togliendo il cestello dalla pentola: quando si saranno intiepidite, potete disporle sul piatto da portata e servirle!
Accorgimenti
Se, al momento di dare la forma alle brioches, avete fretta e cercate un modo più veloce per ricavarle, consigliamo di procedere in questa maniera: dopo aver steso l'impasto con il mattarello come indicato sopra, arrotolate direttamente su se stesso il rettangolo di pasta ottenuto, anziché ritagliare i vari triangoli.
Otterrete un grande rotolo di pasta dal quale sarà sufficiente ritagliare con un coltello tante brioches a forma di girella, ciascuna spessa più o meno 2 centimetri. Con questa tecnica farete sicuramente prima, ma le vostre brioches al vapore non avranno la classica forma del cornetto: saranno appunto delle girelle!
Idee e varianti
Invece di usare 500 g di farina 00, potete metterne soltanto 250 g: per i restanti 250 utilizzate della farina manitoba.

Per rendere più golose queste brioches al vapore potete unire all'impasto anche delle gocce di cioccolato. Per dare un tocco profumato e più delicato consigliamo invece di aggiungere un po' di cannella in polvere all'impasto.

Al momento di servire i vostri cornetti cotti al vapore decidete se gustarli così come sono (sono comunque deliziosi!) oppure se renderli ancora più golosi accompagnandoli con della crema al cioccolato o alle nocciole (come la classica Nutella), con del miele o con una confettura/marmellata a piacere.

La ricetta delle brioche al vapore può essere adattata anche per venire incontro alle esigenze di chi preferisce le preparazioni salate a quelle dolci! Basta eliminare lo zucchero per ottenere dei cornetti salati, ottimi da gustare al naturale oppure da farcire come si preferisce, per una merenda sfiziosa e nutriente.

Newsletter

Iscriviti alla newsletter - Gratis tante ricette squisite

Speciali

La ricetta su misura per te, trovala subito! Cosa cucino con quello che ho nel frigo?