Tonno alla piastra

Difficoltà:
difficoltà 1
Dosi: per 2 persone
Tempo: 10 minuti
Note: +2 ore di marinatura in frigo
Il tonno alla piastra è un secondo piatto di mare, facile e veloce da preparare e che vi conquisterà con il suo sapore fresco e delicato. Caratterizzato da una crosticina croccante e dorata sulla superficie, il filetto di tonno fresco alla piastra, si caratterizza per una cuore morbido e succoso, ancora rosato. Questa mix di consistenze e sapori rendono questo trancio di tonno alla piastra, un perfetto piatto estivo da consumare quando si vuole preparare una cena leggera e senza passare troppo tempo ai fornelli. Per aromatizzare la carne del tonno, abbiamo poi optato per una marinata agrumata con il succo di limone e l'aggiunta di alcuni sapori ed erbe aromatiche. In questo modo il pesce risulterà ancora più saporito e irresistibile. Se poi vi piace variare, vi suggeriremo alcune versioni del tonno alla piastra con marinatura diversa, per servire in tavola sempre lo stesso piatto ma in chiave differente.
Dunque non perdiamo altro tempo e allacciamo i grembiuli: oggi vediamo insieme come preparare un gustoso filetto di tonno alla piastra marinato!
Alcuni ingredienti potrebbero contenere allergeni (glutine, lattosio..) o tracce di derivati animali. Per maggiori informazioni leggi le guide: “Alimentazione e allergeni” e “Alimentazione vegana” .
Preparazione
Per preparare il tonno alla piastra per prima cosa preparate la marinata. In una ciotola capiente unite il succo di un limone, due spicchi di aglio sbucciati e tagliati a meta, del sale, del pepe bianco, del timo e un generoso filo di olio extravergine di oliva. Mescolate il tutto con una forchetta e intingete il filetto di tonno. Fate marinate il pesce per un paio di ore rigirandolo dopo circa 60 minuti.

Passato il tempo della marinatura, riscaldate una piastra in ghisa e quando avrà raggiunto una buona temperatura, asciugate il filetto di tonno dalla marinatura e adagiatelo sulla superficie rovente. Fatelo cuocere circa 2 minuti per lato, fino a quando si creerà una crosticina croccante, dopo di ché trasferitelo su un tagliere e fatelo riposare per qualche minuto. A questo punto tagliate il filetto a fettine spesse di circa 1 cm e posizionatele sui piatti. Il vostro tonno alla piastra è pronto per essere gustato!
Accorgimenti
Vi consigliamo di asciugare il filetto di tonno dalla marinata prima di grigliarlo, in questo modo il liquido non andrà a raffreddare la superficie della piastra e si creerà subito la crosticina che permetterà al filetto di mantenersi umido e morbido all'interno.

Con la cottura suggerita otterrete un filetto croccante all'esterno e ancora crudo e rosato all'interno. Se preferite una cottura media, dopo aver grigliato ad alta temperatura il tonno, toglietelo dalla piastra di ghisa, fate raffreddare un po' quest'ultima e poi rimettete il filetto sulla piastra a fiamma bassa e ultimate la cottura per altri due minuti per lato.

Per la cottura del filetto noi abbiamo utilizzato una piastra in ghisa, ma se non ne avete una, potrete optare per una padella antiaderente. In questo caso però, vi consigliamo di aggiungere un filo di olio EVO nella padella per evitare che il tonno si attacchi sul fondo.

Il filetto di tonno alla piastra andrebbe preparato e servito sul momento per apprezzarne al meglio il sapore e la consistenza. Qualora dovesse avanzare, vi consigliamo di tagliarlo a cubetti e ultimare la cottura in una padella con un filo di olio EVO. Potrete poi usare la dadolata di tonno per condire un'insalata o per preparare dei sughi a base di pesce oppure potrete conservarla in frigo dentro a un contenitore ermetico, per un paio di giorni, e utilizzarla in un secondo momento.
Idee e varianti
La ricetta che vi abbiamo presentato prevede una fase di marinatura del pesce, ma se preferite potrete cucinare un tonno scottato alla piastra senza marinata. In questo caso andrete a cuocere il filetto direttamente sulla piastra in ghisa ben calda, poi dopo che si sarà creata la crosticina su entrambi i lati, lasciate riposare il tonno qualche minuto e infine tagliatelo e conditelo a piacere con sale, pepe nero, un filo di olio EVO e spezie o erbe aromatiche a piacere.

Se invece volete variare la marinata, potrete optare per una a base di vino bianco al posto del succo di limone. Gli altri ingredienti possono rimanere invariati oppure potrete aggiungere del rosmarino, del prezzemolo e della scorzetta di limone. Nel caso in cui voleste intensificare il sapore fresco del limone, potrete aggiungere alla marinata anche delle fettine di radice di zenzero fresco.

Un altro modo molto saporito per preparare il filetto di tonno alla piastra, è quello di impanarlo nei semi di sesamo. In questo caso dopo la marinatura asciugate sempre il filetto con della carta assorbente da cucina, poi passatelo nei semi di sesamo ricoprendolo su entrambi i lati. Se sceglierete questa opzione però, vi consigliamo di cuocere il filetto in una padella antiaderente e possibilmente aggiungendo un filo di olio di sesamo per evitare che i semi si brucino con la cottura ad alta fiamma. Anche in questo caso fate riposare il filetto per qualche minuto, poi affettatelo e servitelo subito in tavola.

Newsletter

Iscriviti alla newsletter - Gratis tante ricette squisite

Speciali

La ricetta su misura per te, trovala subito! Cosa cucino con quello che ho nel frigo?