Come organizzare la dispensa e risparmiare

Nell’ultimo anno, anche a causa della pandemia e del maggior numero di ore passate in casa, gli italiani hanno sprecato l’11,78% in meno rispetto all’anno precedente.

La riduzione dello spreco, oltre a contribuire all’ecosostenibilità del pianeta, può aiutare a risparmiare. Ci sono delle semplici e piccole accortezze da seguire che ti permetteranno di buttare via meno cibo e risparmiare qualche soldo in più.

Scopri in questo articolo come organizzare la dispensa in maniera più funzionale, conservare il cibo in modo più intelligente e riutilizzare gli avanzi con ricette deliziose e anti-spreco.
I trucchi per ordinare la dispensa
Per evitare lo spreco in cucina, ci sono una serie di accorgimenti da seguire per limitare lo stress e risparmiare spazio e denaro.

Prima di tutto ci sono alimenti che si conservano meglio fuori dal frigo come ad esempio cipolle, patate, pomodori e il caffè. Riposti a temperatura ambiente infatti questi cibi mantengono inalterate le proprie proprietà e si deteriorano più lentamente.

È molto importante poi seguire la cosiddetta regola della scadenza: gli alimenti che devono essere consumati il prima possibile, dovrebbero occupare sempre i primi posti della dispensa, così da non dimenticarsene e eliminare lo spreco al minimo possibile.

Un trucco per mantenere bene la conservazione dei cibi è riporre tutto in barattoli di vetro, che sostituiscono le scatole di cartone o di plastica, le quali possono essere molto ingombranti. Il consiglio ulteriore che vi diamo è di incollare un’etichetta ad ogni barattolo: questo eviterà confusione e ottimizzerà i vostri tempi per ricercare l’alimento desiderato.

Se la tua dispensa è costituita da cassetti, i divisori sono la soluzione che fa al caso tuo: eviteranno pile pericolose di barattoli e ti permetteranno di raggiungere più facilmente i cibi più in fondo.

La tua cucina è piccolina o hai a disposizione un angolo per il fornello e la dispensa? Nessun problema: prova a massimizzare gli spazi con mensole e pensili: potrai creare un angolo per le spezie oppure riporre piccoli oggetti come utensili o tovaglioli. Inoltre potresti utilizzare le ante della tua dispensa per appendere, tramite clip o ganci, le bustine e gli snack leggeri di utilizzo comune. Avrai così a portata di mano tutto ciò che ti serve.
Le ricette anti-spreco
Il cibo non si butta: questo messaggio ci viene ripetuto fin da piccini e da adulti si possono imparare numerosi trucchetti per non sprecare il cibo avanzato.

Una ricetta anti-spreco di origine campana, golosa e molto utile nel caso in cui vi fosse avanzata della pasta è la frittata di spaghetti, un piatto davvero veloce e ottimo anche da portare a lavoro o in spiaggia. Se vi è avanzato del riso invece, basterà aggiungere un po’ di parmigiano e metterlo in forno: il riso gratinato sarà pronto per pranzo in dieci minuti.

Se invece è il pane ad essere avanzato, potete grattugiarlo e procurarvi del pan grattato oppure potete aggiungere pomodori, cetriolo e cipolle e portare in tavola una fresca panzanella toscana.

Con gli avanzi di verdura potrete sbizzarrirvi con frittate, polpette, muffin e torte salate. Oppure perché no: una besciamella veloce e con il cavolfiore avanzato potrete fare un cavolfiore al gratin come contorno per cena.

I trucchi per conservare bene gli alimenti e riutilizzare quelli avanzati per evitare gli sprechi sono davvero molti. Questi piccoli accorgimenti vi aiuteranno a risparmiare e fare la vostra parte per un mondo più sostenibile.

Newsletter

Iscriviti alla newsletter - Gratis tante ricette squisite

Speciali

La ricetta su misura per te, trovala subito! Cosa cucino con quello che ho nel frigo?