Pesto Bimby

Difficoltà:
difficoltà 2
Dosi: per 8 persone
Tempo: 15 minuti
Il pesto Bimby è una ricetta davvero velocissima per ottenere un salsa pronta, cremosa e saporita, perfetta per condire tantissimi piatti. Come vedremo la ricetta del pesto Bimby è davvero semplice e in pochi minuti sarà già pronto per essere utilizzato a piacere. Preparato secondo la ricetta tradizionale e rispettando la proporzione dei vari ingredienti, la ricetta del pesto alla ligure Bimby vi permetterà di preparare una salsa dal colore verde brillante, perché vista la rapidità dell'elettrodomestico nel frullare gli ingredienti, non andrà a surriscaldare le foglie di basilico evitandone l'ossidazione (e dunque il colore scuro che in genere si ottiene utilizzando un frullatore classico). Profumato e gustoso, il pesto di basilico Bimby è un'alternativa sempre valida quando non si ha troppo tempo da passare ai fornelli, ma non si vuole comunque rinunciare al piacere di un buon primo piatto preparato in casa. Siamo certi che il suo sapore ricco e aromatico, soddisferà i palati di tutta la famiglia!

Dunque elettrodomestico e ingredienti a portata di mano, e vediamo subito insieme come preparare un saporito pesto alla genovese Bimby!
Alcuni ingredienti potrebbero contenere allergeni (glutine, lattosio..) o tracce di derivati animali. Per maggiori informazioni leggi le guide: “Alimentazione e allergeni” e “Alimentazione vegana” .
Preparazione
Per preparare il pesto Bimby per prima cosa lavate bene le foglie di basilico sotto un getto di acqua fresca, poi asciugatele utilizzando una centrifuga da insalata e facendo attenzione a non sciuparle per non farle annerire. Una volta che le foglie di basilico saranno ben asciutte, trasferitele all'interno del boccale del Bimby e aggiungete il Parmigiano, il pecorino, i pinoli e lo spicchio di aglio e frullate per 20 secondi a velocità 7.

A questo punto aggiungete anche il sale e l'olio extravergine di oliva e frullate nuovamente per 20 secondi a velocità 7. Una volta che il pesto risulterà ben cremoso e omogeneo, distribuitelo all'interno dei vasetti di vetro puliti, copritelo con uno strato di olio extravergine di oliva e chiudete con i tappi ermetici. Riponete il vostro pesto Bimby in frigo e utilizzatelo per condire a piacere primi piatti, pizze o torte salate!
Accorgimenti
Le foglie di basilico per preparare il pesto Bimby devono essere ben asciutte, in modo da non rovinare la preparazione, quindi piuttosto asciugatele in più riprese all'interno della centrifuga oppure per maggiore sicurezza, distribuitele su un canovaccio di cotone pulito e lasciatele asciugare per una mezz'oretta prima di procedere con la preparazione.

Con il pesto Bimby potrete condire piatti di pasta, gnocchi, risotti o utilizzare la salsa anche come farcitura di involtini di pollo con cuore filante, per arricchire delle torte salate o per preparare un'irresistibile pizza alla genovese con aggiunta di patate. Dunque vi consigliamo di prepararne in abbondanza e di conservarlo, per averne sempre pronto una bella scorta da utilizzare in tantissime ricette diverse.

A questo proposito, il pesto Bimby può essere conservato in frigo, sempre ben coperto da uno strato di olio extra vergine di oliva in modo che non si ossidi e chiuso con tappo ermetico, per circa 1 settimana.
In alternativa potrete distribuirlo in vasetti più piccoli (come ad esempio quelli dell'omogeneizzato) coprirlo sempre con uno strato di olio e surgelarlo. In questo modo si conserverà per circa 4-5 mesi. Al momento del consumo potrete fare scongelare il pesto in frigo per una notte oppure potrete scongelarlo a Bagno Maria, lasciandolo immerso per metà nell'acqua bollente a fiamma spenta.
Idee e varianti
Per questa ricetta del pesto Bimby noi abbiamo utilizzato come da tradizione 60 g di Parmigiano e 20 g di pecorino, ma se gradite la nota più intensa del pecorino potrete utilizzare pari dosi dei due formaggi, dunque 40 g di Parmigiano e 40 g di pecorino. Se poi non avete a disposizione i pinoli, potrete sostituirli con pari dose di noci sgusciate oppure di mandorle pelate. Se il sapore più intenso dell'olio extravergine di oliva non vi piace, potrete optare per un più delicato olio di oliva, avendo l'accortezza di prenderne uno ricavato da spremitura a freddo, più genuino dal punto di vista organolettico e sicuramente dal sapore più ricco di sfumature.

Se volete ingentilire il sapore dell'aglio prima di aggiungerlo nel boccale, potrete tagliare lo spicchio a metà, privarlo dell'anima, tagliarlo a fettine e lasciarlo in ammollo nel latte per una decina di minuti prima di procedere con la preparazione della ricetta. In alternativa potrete preparare anche un pesto alla genovese Bimby senza aglio, se non ne gradite il gusto intenso. Vi basterà semplicemente ometterlo dalla ricetta oppure metterne solo un pezzetto giusto per aromatizzarlo. Il pesto Bimby senza aglio segue lo stesso procedimento visto sopra e non necessita di variazioni della ricetta.

Questa ovviamente è la ricetta classica del pesto Bimby ma se vorrete arricchirlo potrete aggiungere anche della ricotta per renderlo ancora più cremoso oppure se amate i sapori più intesi, potrete aggiungere nel boccale anche un paio di pomodori secchi sott'olio oppure delle olive taggiasche. In questo caso però, essendo due ingredienti dalla forte sapidità, vi consigliamo di assaggiare il pesto prima di regolarlo di sale, in modo da non trovarvi con una preparazione troppo sapida.

Newsletter

Iscriviti alla newsletter - Gratis tante ricette squisite

Speciali

La ricetta su misura per te, trovala subito! Cosa cucino con quello che ho nel frigo?