Blinis al caviale

Difficoltà:
difficoltà 2
Dosi: per 4 persone
Tempo: 30 minuti
Note: + 1 ora e ½ per il riposo dell'impasto
Introduzione
Se per un giorno volete respirare davvero l'atmosfera dell'affascinante patria degli zar, non c'è niente di meglio che preparare e gustarsi degli ottimi blinis al caviale.
I blinis potrebbero essere definiti come i pancakes della Russia: si tratta infatti di piccole focaccine rotonde che per aspetto e gusto ricordano un po' i pancakes e che si preparano solo con farina, lievito di birra, latte, uova e panna acida.
Una volta pronte, queste frittelline si possono accompagnare con ingredienti vari, ma il massimo è gustarle con del caviale, seguendo l'usanza russa.
Caviale e blinis sono un'accoppiata perfetta per una serata elegante e formale: serviteli per un aperitivo originale e chic e farete una gran bella figura con i vostri ospiti.
Non perdetevi quindi la ricetta dei blinis al caviale: vediamo come si preparano!
Alcuni ingredienti potrebbero contenere allergeni (glutine, lattosio..) o tracce di derivati animali. Per maggiori informazioni leggi le guide: “Alimentazione e allergeni” e “Alimentazione vegana”.
Preparazione
Preparare la ricetta dei blinis al caviale è semplice e anche piuttosto veloce: dovete solo mettere in conto che la pastella preparata all'inizio necessita di un'ora di riposo (e che poi l'impasto finale deve riposare almeno mezz'ora).

Incominciate quindi proprio dalla preparazione di questa pastella. Prima versate il latte in una piccola casseruola e scaldatelo rapidamente, giusto per intiepidirlo.
Quando sarà tiepido, spegnete il fuoco e tuffate nel latte il lievito di birra: mescolate con un cucchiaio di legno in modo che il lievito si sciolga più velocemente.

Quando il lievito sarà perfettamente sciolto, incorporate anche 3 cucchiai di farina: mescolate molto bene per far amalgamare ed evitare che si formino grumi. Una volta ottenuta una pastella omogenea, copritela con della pellicola per alimenti e lasciatela riposare per circa 1 ora.

Trascorso questo lasso di tempo, scoprite la pastella e unitevi il resto della farina. Aggiungetela poco alla volta, mescolando con una frusta per scongiurare la formazione di grumi.

A questo punto prendete le uova e separate i tuorli dagli albumi: unite i tuorli al composto appena preparato, mentre gli albumi metteteli in un'altra terrina e montateli a neve, dopo aver unito un pizzico di sale.
Una volta montati perfettamente gli albumi, incorporateli al composto, mescolando delicatamente dal basso verso l'alto, come bisogna sempre fare per evitare di smontarli.

A questo punto aggiungete l'ultimo ingrediente: la panna acida. Mescolate bene per farla amalgamare. Lasciate quindi riposare il composto ottenuto per almeno mezz'ora, dopo averlo coperto con della pellicola per alimenti.

Una volta passata la mezz'ora di riposo, iniziate a cuocere i vostri blinis: per cuocerli vi servirà una padellina possibilmente antiaderente. Mettetevi a sciogliere una noce di burro: quando sarà fuso, versateci un mestolo circa di pastella (i blinis al caviale devono essere piuttosto piccoli, per cui non serve usare molto impasto per ciascuna crespella).

Fate cuocere il primo blinis per circa 2 minuti per lato (giratelo con una spatola per cuocerlo bene da ambo i lati), dopodiché trasferitelo su un piatto e procedete subito a farne un altro, seguendo le stesse modalità appena descritte.
Proseguite così sino all'esaurimento della pastella.

Una volta preparati tutti i blinis, disponeteli su un piatto da portata: mettete quindi sopra ogni focaccina un po' di caviale.
I vostri blinis con caviale sono pronti da servire!
Accorgimenti
Per preparare i blinis al caviale, come avete visto, serve preferibilmente la panna acida. Se non riuscite a trovarla, non disperate: potete sempre sostituirla con della panna fresca liquida oppure prepararla in casa! Fare in casa la panna acida è molto semplice. Prendete della semplice panna fresca e mischiatela con dello yogurt greco: per la precisione servono 1/3 di yogurt e 2/3 di panna fresca. Dopo aver mischiato bene i due ingredienti, unite anche poco succo di limone (basta il succo di uno spicchio) e mescolate nuovamente: la panna acida è già pronta. Mettetela in frigorifero, dove la farete riposare per diverse ore prima di usarla (potete prepararla la sera prima e farla riposare per tutta la notte).

Per il resto, la preparazione dei blinis al caviale è proprio semplice: ricordate soltanto di far riposare il composto in un luogo tiepido e riparato dalle correnti d'aria. E, quando cuocete le frittelline, giratele per cuocerle dall'altro lato solo quando iniziano a comparire in superficie delle bollicine.
Idee e varianti
Anche se la ricetta originale dei blinis prevede di accompagnarli con il caviale, sappiate che potete servirli anche con altri ingredienti a vostro piacere: ad esempio, sono ottimi anche con il salmone affumicato o con un paté. Questi ingredienti un po' troppo raffinati sono perfetti per le occasioni più speciali, mentre per un banale spuntino o un altro momento informale provate i blinis semplicemente spalmandoci sopra un po' di burro salato: sono comunque deliziosi!
Oppure, se avete voglia potete preparare una mousse di formaggio fresco spalmabile (il classico Philadelphia va benissimo) aromatizzata all'erba cipollina (oppure al basilico, alla menta o all'aneto, a seconda delle preferenze). Sarà sufficiente tritare molto finemente l'erba cipollina e unirla quindi al formaggio, mescolando bene il tutto fino ad ottenere un composto cremoso e perfettamente omogeneo. Se volete, potete aggiungere anche un pizzico di pepe e al posto del formaggio potete utilizzare la panna acida.

Newsletter

Iscriviti alla newsletter - Gratis tante ricette squisite

Speciali

La ricetta su misura per te, trovala subito! Cosa cucino con quello che ho nel frigo?