Filetto di maiale con pancetta

Difficoltà:
difficoltà 2
Dosi: per 4 persone
Tempo: 30 minuti
Vi piacciono i piatti a base di carne corposi e saporiti, ma che siano nello stesso tempo anche un po' raffinati e particolari? Allora il filetto di maiale con pancetta vi delizierà, con il suo gusto intenso e sfizioso e la sua presentazione piuttosto elegante! Questo è senza dubbio un secondo da riservare alle occasioni speciali: di seguito vi proponiamo la ricetta di base (che è piuttosto semplice: basta avvolgere ogni filetto in una fetta di pancetta, per poi cuocere il tutto in padella, seguendo alcuni semplici accorgimenti) che voi potete arricchire con il contorno che preferite. Alla fine troverete anche un paio di idee per completare la vostra ricetta del filetto di maiale con pancetta in modo elegante e gustoso!
Alcuni ingredienti potrebbero contenere allergeni (glutine, lattosio..) o tracce di derivati animali. Per maggiori informazioni leggi le guide: “Alimentazione e allergeni” e “Alimentazione vegana” .
Preparazione
Il filetto di maiale con pancetta è un piatto piuttosto semplice da fare. Iniziate preparando i filetti, che vanno anzitutto tamponati con della carta assorbente. Prendete quindi le fette di pancetta: avvolgete una fetta intorno intorno a ciascun filetto, dopodiché mettete su ogni pezzo di carne 1 o 2 foglie di salvia. Adesso legate e fermate il tutto con uno spago da cucina, facendo un giro completo intorno al filetto.

Ora potete cuocere il vostro filetto di maiale con pancetta. Iniziate facendo sciogliere il burro in una buona padella antiaderente, unendo anche un filo d'olio extravergine d'oliva.

Una volta fuso il burro, sistemate i filetti nella padella e fateli rosolare un paio di minuti per lato, a fiamma media. A questo punto unite qualche grano di pepe verde, salate (poco, perché la pancetta darà già sapore al piatto) e bagnate con il vino bianco. Una volta sfumato l'alcol, fate cuocere i filetti ancora un paio di minuti per lato (nel complesso il filetto di maiale dovrà cuocere per almeno 8 minuti complessivamente, ovvero 4 per lato), dopodiché spegnete il fuoco.

Il vostro filetto di maiale con pancetta è pronto da servire!
Accorgimenti
La preparazione del filetto di maiale con pancetta è piuttosto semplice e anche abbastanza veloce: il filetto infatti non va cotto a lungo, perché all'interno la carne deve restare morbida (con una cottura prolungata invece si indurirebbe e diventerebbe stopposa).
Tuttavia è anche vero che la carne di maiale va cotta meglio e un po' più a lungo rispetto ad altre tipologie di carne, per cui per essere certi di averla cotta a puntino consigliamo di usare un termometro da cucina: la temperatura al cuore del filetto dev'essere compresa fra i 60 e i 65°C, perché la cottura possa dirsi ultimata.

Per fissare le fette di pancetta e di salvia sui filetti, usare lo spago da cucina è la soluzione migliore: non solo da un punto di vista pratico, ma anche da un punto di vista estetico. Se non ce l'avete, potete sempre utilizzare uno spiedino di legno.
Idee e varianti
Per servire un filetto di maiale con pancetta dal gusto più intenso e particolare, consigliamo di utilizzare della pancetta affumicata. In alternativa alla pancetta si può anche usare dello speck, se lo preferite.

Per accompagnare questo filetto, potete preparare un contorno di cipollotti stufati in padella (si sposano bene sia con la carne che con la pancetta) oppure una semplice insalata fresca (particolarmente indicata è una bella insalata di cavolo cappuccio e carote, entrambi tagliati a julienne).
Filetto di maiale con pancetta: prova anche le ricette "gourmet" con prugne e mele
Avete voglia di servire questo piatto in maniera particolarmente curata, quasi come se fosse un piatto gourmet? Vi consigliamo allora due ricettine speciali: la prima prevede di unire al filetto delle prugne, la seconda delle mele! Sono due varianti piuttosto raffinate e gustose.
Per fare il filetto di maiale con prugne e pancetta vi occorreranno, oltre agli ingredienti della ricetta di base, anche 500 g di prugne secche denocciolate, che vanno tagliate a piccoli pezzetti. A questo punto potete metterle a cuocere nella stessa padella in cui avrete prima rosolato i filetti di maiale (i filetti vanno avvolti nella pancetta e rosolati un paio di minuti per lato nel burro, esattamente come indicato sopra: una volta finito di rosolarli, teneteli da parte al caldo).
Fate andare le prugne insieme ad un poco di burro, versando anche un mestolo di brodo vegetale: quando si saranno ammorbidite e un po' sfaldate (quasi a formare una salsina), unite anche i filetti e ultimatene la cottura insieme alle prugne (se li avete rosolati prima per 4 minuti, ora dovrete cuocerli ancora almeno per altri 4 minuti, ovvero 2 per lato).

Vediamo ora come cucinare il filetto di maiale con pancetta e mele. Prima bisogna avvolgere i filetti nella pancetta e rosolarli in padella nel burro fuso, come abbiamo appena visto nella ricetta con le prugne. Una volta rosolati i filetti, toglieteli dalla padella, teneteli al caldo e preparate 2 grandi mele (consigliamo di usare le Golden): sbucciatele, tagliatele a fette (o a dadini) e mettetele nella stessa padella in cui avete rosolato la carne, insieme a 50 g circa di burro già fuso. Saltatele velocemente nel burro e bagnatele con un bicchierino di brandy, facendo quindi evaporare l'alcol.
A questo punto fate andare le mele ancora per 5-6 minuti o finché non si saranno ammorbidite (il tempo dipende dallo spessore delle fette).
Quando le mele saranno quasi pronte, mettete in padella anche i filetti e finite di cuocerli per il tempo che resta, sempre tenendo presente le indicazioni che abbiamo visto sopra per i tempi di cottura (e in ogni caso consigliamo di usare anche il termometro da cucina).

Newsletter

Iscriviti alla newsletter - Gratis tante ricette squisite

Speciali

La ricetta su misura per te, trovala subito! Cosa cucino con quello che ho nel frigo?