Filetto di manzo al vino rosso

Difficoltà:
difficoltà 2
Dosi: per 4 persone
Tempo: 30 minuti
Il filetto di manzo al vino rosso è un piatto elegante e raffinato: ma a differenza di tanti altri piatti che si potrebbero definire di alta cucina, soddisfa il palato e riempie lo stomaco come un qualsiasi semplice e sostanzioso manicaretto di cucina casalinga (ad esempio, uno spezzatino con patate).
E' proprio questo il bello del filetto di manzo al vino rosso: per quanto sia raffinato, è anche un piatto succulento e corposo, di quelli che solo a vederli viene l'acquolina in bocca. Preparatelo per una cena importante: farete una bellissima figura con i vostri ospiti. Sempre che sappiate come trattare il filetto e come cuocerlo nel modo giusto! Questo taglio infatti va cotto a dovere e seguendo alcuni precisi accorgimenti e dei tempi di cottura ben definiti (a seconda di come lo si preferisce, al sangue o a media cottura). Purtroppo basta un piccolo errore per rovinarlo.
Ma non vi preoccupate: se non sapete proprio da dove iniziare perché finora avete sempre gustato questo piatto solo al ristorante ed è la prima volta che lo fate a casa, ci siamo noi di Gustissimo a spiegarvi nel dettaglio come bisogna procedere e a quali aspetti bisogna prestare particolare attenzione.
Allora non perdiamo tempo: scopriamo subito come cucinare il filetto di manzo al vino rosso! Ecco a voi la ricetta.
Alcuni ingredienti potrebbero contenere allergeni (glutine, lattosio..) o tracce di derivati animali. Per maggiori informazioni leggi le guide: “Alimentazione e allergeni” e “Alimentazione vegana” .
Preparazione
Per fare il filetto di manzo al vino rosso, iniziate controllando i filetti e tamponandoli con della carta assorbente da cucina: per una riuscita ottimale della ricetta è bene che siano perfettamente asciutti e privi di eventuali residui di sangue. Dopo averli tamponati, salateli e pepateli.

Adesso prendete una buona padella antiaderente (la migliore che avete) e fatevi sciogliere la noce di burro, unendo anche le erbe aromatiche (la salvia e il rosmarino) e un po' d'olio extravergine d'oliva.

Quando il burro sarà completamente sciolto e l'olio e la padella saranno ben caldi, adagiate i filetti di manzo in padella e fateli rosolare insieme alle erbe aromatiche giusto un minuto per lato.

A questo punto sfumate la carne con un po' di vino rosso: usate meno della metà della quantità totale di vino prevista per la ricetta (150-200 ml di vino per sfumare andranno benissimo). Una volta evaporato l'alcol, spegnete il fuoco e fate riposare i filetti.

Nel frattempo preparate la salsa al vino: versate in un pentolino i restanti 350-300 ml di vino rosso, unendovi anche le erbe aromatiche che avete usato per rosolare i filetti. Fate quindi andare il vino per una decina di minuti o finché non inizia ad addensarsi. Più o meno dopo 5-6 minuti unite un cucchiaino di maizena (precedentemente sciolta in acqua fredda), in modo da facilitare l'addensamento. Alla fine regolate di sale.

Quando la salsa sarà pronta, versatela nella padella in cui avete lasciato a riposare i filetti: a questo punto fate cuocere la carne per il tempo desiderato, in base a come preferite gustarla.
Ecco quali sono i tempi di cottura del filetto di manzo al vino rosso: 5 minuti per un filetto al sangue, 7 per un filetto mediamente cotto e 10 se si vuole una carne ben cotta. Quando girate i filetti (per cuocerli da ambo i lati) state attenti a non bucarli per evitare che i succhi interni possano fuoriuscire (è importante che non escano per mantenere tutta la morbidezza della carne).

Ultimata la cottura, il filetto di manzo al vino rosso è pronto da servire: impiattatelo irrorandolo con la salsa al vino. Buon appetito!
Accorgimenti
Per ottenere la massima resa dalla ricetta del filetto di manzo al vino rosso è importante usare un vino rosso di buona qualità, che sia corposo e sia in grado di dare carattere al piatto: ad esempio, vi suggeriamo di usare un Barbera.
Idee e varianti
Se volete un filetto di manzo al vino rosso più profumato, oltre alla salvia e al rosmarino mettete anche 5-6 bacche di ginepro e qualche chiodo di garofano!

Volete rendere questo secondo piatto ancora più appetitoso, aggiungendo il classico tocco in più? Allora vi suggeriamo una variante che vi farà subito venire l'acquolina in bocca, ne siamo certi: è il filetto di manzo al vino rosso e gorgonzola! Per ottenere un buon risultato consigliamo di utilizzare un gorgonzola dolce e cremoso (quello più piccante è da evitare non solo perché ha una consistenza meno cremosa che non va molto bene per questa ricetta, ma anche perché ha un sapore più forte e deciso che fa un po' a pugni con il vino).
Il procedimento poi è davvero semplice: dovete seguire tutti i passaggi della ricetta di base che avete letto sopra, aggiungendo un solo ulteriore passaggio. Ovvero: quando unite la salsa al vino al filetto e fate cuocere la carne, a 3 minuti circa dal termine della cottura unite 100-150 g di gorgonzola tagliato a piccoli tocchetti, mescolando un po'. In breve il gorgonzola si scioglierà, formando insieme al vino una salsa veramente strepitosa con la quale servire il filetto!

Newsletter

Iscriviti alla newsletter - Gratis tante ricette squisite

Speciali

La ricetta su misura per te, trovala subito! Cosa cucino con quello che ho nel frigo?