Cosce di pollo bollite

Difficoltà:
difficoltà 2
Dosi: per 4 persone
Tempo: 70 minuti
Siete a dieta oppure dovete rimettervi in sesto dopo una brutta influenza? Allora che ne dite di un piatto leggero, facilmente digeribile, con poche calorie, ma nutriente come le cosce di pollo bollite?
Sono perfette per quando si deve mangiare leggero o si è in convalescenza, anche se ovviamente si possono fare in qualsiasi occasione: non è necessario essere malati o a dieta per prepararle, perché fanno bene a tutti! Soprattutto durante una fredda giornata d'inverno: un piatto del genere è sempre molto gradito perché riscalda e rinfranca corpo e spirito senza appesantire (a differenza di altre specialità tipicamente invernali che risultano un po' pesantucce per lo stomaco e la digestione).
La ricetta delle cosce di pollo bollite è davvero semplice, per non dire essenziale: si mettono a lessare le cosce di pollo in acqua profumata con alcuni aromi ed è tutto!
Un po' di pazienza per la cottura (abbastanza lunga) e il piatto è servito: vediamo più nel dettaglio come bisogna procedere.
Alcuni ingredienti potrebbero contenere allergeni (glutine, lattosio..) o tracce di derivati animali. Per maggiori informazioni leggi le guide: “Alimentazione e allergeni” e “Alimentazione vegana”.
Preparazione
Preparare le cosce di pollo bollite è davvero un gioco da ragazzi: questa ricetta sana e leggera è alla portata di tutti, anche dei meno capaci in cucina.

Iniziate scegliendo una pentola capiente, in modo che possa contenere bene tutte le cosce di pollo. Riempitela di acqua. Preparate le cipolle sbucciandole a tagliandole a spicchi: tuffatele quindi dentro l'acqua.

Ponete la pentola sul fuoco e aspettate che l'acqua arrivi ad ebollizione, tenendo la fiamma piuttosto alta (così bollirà prima). Nel frattempo sciacquate le cosce di pollo e tenetele a portata di mano.

Quando inizierà a bollire, salatela e immergetevi le cosce di pollo, che devono essere completamente coperte di acqua (per questo motivo è importante scegliere una pentola grande e riempirla con un'abbondante quantità di acqua). Abbassate un po' la fiamma e unite all'acqua le erbe aromatiche, ovvero il rosmarino e l'origano (queste sono le erbe che abbiamo scelto noi di Gustissimo, ma voi potete ovviamente sbizzarrirvi in base ai vostri gusti).

Fate quindi andare il pollo, a fuoco medio-basso, più o meno per 55-60 minuti: tuttavia considerate che per cuocere bene le cosce di pollo bollite, il tempo va sempre adattato alla grandezza dei pezzi. A seconda della loro dimensione, quindi, le cosce potrebbero essere pronte un po' prima o un po' dopo rispetto al tempo indicato (questo significa che per ottenere delle cosce cotte in maniera uniforme è importante che abbiano tutte più o meno la stessa grandezza).

Una volte pronte, prelevate le cosce di pollo bollite dall'acqua di cottura con l'aiuto di una schiumarola: disponetele nei piatti da portata e servitele dopo averle completate, se volete, con un filo d'olio extravergine d'oliva a crudo.
Accorgimenti
Per velocizzare i tempi di cottura delle cosce di pollo bollite, potete utilizzare una pentola a pressione: il vostro piatto sarà pronto in circa la metà del tempo. Quindi più o meno dopo mezz'oretta di cottura potrete già servirlo!

Consigliamo di non buttare l'acqua in cui avete cotto le cosce di pollo bollite: essendo profumata e saporita, potete usarla come brodo per una buona pastina. In questo modo completerete il vostro pasto come si deve: pastina preparata con brodo di pollo e cosce di pollo lessate sono un'accoppiata perfetta, molto leggera e salutare.
Idee e varianti
La ricetta di queste cosce di pollo è proprio semplice, per cui non ci sono molte modifiche sostanziali da apportare alla preparazione.
Si possono però cambiare, come già detto sopra, le erbe aromatiche da usare per profumare il brodo di cottura: usate quelle che preferite!
Oppure, per ottenere un piatto più ricco e completo, potete decidere di cuocere le cosce di pollo bollite insieme ad alcune verdure. Generalmente insieme al pollo si mettono a cuocere le carote, le patate, il sedano e le cipolle (la cipolla fra l'altro è un ingrediente già presente nella nostra ricetta, per profumare il brodo). Se volete, potete unire a queste verdure anche delle zucchine.
Il procedimento da seguire è semplicissimo: anzitutto pulite per bene tutte le verdure (che potete mettere nelle quantità da voi gradite: ad esempio 2-3 patate, un paio di carote, 2 cipolle, 2 gambi di sedano e una zucchina grande).
Sbucciate quindi le patate, lavatele e tagliatele a cubotti; pelate le carote e tagliatele a pezzettoni; sbucciate le cipolle e riducetele a spicchi; pulite le coste di sedano e tagliatele a tocchetti non troppo piccoli e per finire lavate la zucchina, spuntatela e tagliatela a rondelle abbastanza spesse.
Mettete tutte le verdure nella pentola insieme all'acqua e portatela ad ebollizione: a questo punto potete salare l'acqua, unire le cosce di pollo e le erbe aromatiche. Portate a cottura la carne insieme alle verdure. Dopo circa 50 minuti potrete servire il piatto: regolatevi con i tempi di cottura sempre tenendo presente la grandezza delle cosce.
Prelevate quindi sia la carne che le verdure dall'acqua utilizzando una schiumarola: suddividete le vostre cosce di pollo bollite con verdure nei vari piatti dei commensali e servite subito. Buon appetito!

Newsletter

Iscriviti alla newsletter - Gratis tante ricette squisite

Speciali

La ricetta su misura per te, trovala subito! Cosa cucino con quello che ho nel frigo?