Bollito misto

Difficoltà:
difficoltà 3
Dosi: per 8 persone
Tempo: 180 minuti
Introduzione
Il bollito misto è un piatto grandioso, per le occasioni speciali. Noi vi proponiamo la ricetta completa, con tutte le carni che tradizionalmente di usano. Ovviamente, potete fare una selezione e preparare una "versione ridotta", sicuramente meno laboriosa, ma non per questo meno appetitosa.
Alcuni ingredienti potrebbero contenere allergeni (glutine, lattosio..) o tracce di derivati animali. Per maggiori informazioni leggi le guide: “Alimentazione e allergeni” e “Alimentazione vegana”.
Preparazione
Procuratevi una pentola molto grossa, riempitela d'acqua salata e mettete a bollire tutti i pezzi di carne (possibilmente interi). Dopo circa 45 minuti, aggiungete le verdure lavate e fate cuocere per un'altra ora.
Trascorso questo tempo, controllate che tutta la carne e le verdure siano cotte e scolatele. Servitele separatamente su un grosso piatto di portata.
Accorgimenti
Non fatevi impressionare dalla gran varietà di carni. Abbiamo già detto che non è necessario usarle tutte. Come potete vedere, la ricetta di per sé non è difficile. La complicazione è quella di riuscire a trovare dei buoni pezzi e avere una pentola sufficientemente grande per contenerli tutti!
Idee e varianti
La presenza di salse che accompagnino il bollito è quasi un dovere. Potete usare ketchup e maionese o, ancora meglio, senape, mostarda, e il tipico bagnet verd piemontese (a base d'aglio e prezzemolo).
Un’ottima idea è quella di conservare il brodo in cui avete cotto carni e verdure. Vi tornerà utile per preparare un riso o una zuppa.
Se non riuscite a trovare alcune carni, o non sono di vostro gradimento, alcune alternative sono: gallina, spalla di manzo, ginocchio di vitello, pezzo terminale di prosciutto crudo, cotechino o zampone. Per questi ultimi due, bisogna avere l'accortezza di fare una precottura di un'ora.

Newsletter

Iscriviti alla newsletter - Gratis tante ricette squisite

Speciali

La ricetta su misura per te, trovala subito! Cosa cucino con quello che ho nel frigo?