Capperi sotto sale

Difficoltà:
difficoltà 1
Dosi: per 1 kg
Tempo: 25 minuti
Note: + 9 giorni e ½ per il riposo. Dosi per 4 vasetti
Introduzione
Un metodo di conservazione molto utilizzato per numerosi prodotti e alimenti, soprattutto in passato, era quello sotto sale. Ad oggi questa pratica, anche se si sta perdendo a fronte dell’avvento dei grandi frigoriferi, si mantiene per alcuni cibi. Un caso ad hoc è rappresentato dai capperi, dei piccoli frutti della natura che è possibile conservare sotto il sale.
Alcuni ingredienti potrebbero contenere allergeni (glutine, lattosio..) o tracce di derivati animali. Per maggiori informazioni leggi le guide: “Alimentazione e allergeni” e “Alimentazione vegana”.
Preparazione
Lavate i capperi sotto l’acqua corrente, recideteli leggermente e metteteli ad asciugare al sole, disposti sopra un panno, per circa 12 ore.

Trascorso il tempo fate uno strato di capperi sul fondo di 4 vasetti, mettete qualche pezzettino di peperoncino e fate uno strato con abbondante sale grosso. Ricominciate nel medesimo ordine e proseguite sino all’esaurimento degli ingredienti.

Lasciate riposare i capperi sotto sale per circa 4 giorni, dopodiché chiudete i vasetti con i rispettivi coperchi e attendete almeno 5 giorni prima di consumarli.
Accorgimenti
Lasciate riposare i capperi sotto sale per almeno 4 giorni prima di chiudere i vasetti con i coperchi, in modo che possano asciugarsi grazie al contatto con l’aria.
Idee e varianti
Se non gradite il gusto forte del peperoncino, potete eliminarlo dalla preparazione.
Servite i capperi sotto sale come antipasto, oppure utilizzateli nelle ricette che più desiderate.

Newsletter

Iscriviti alla newsletter - Gratis tante ricette squisite

Speciali

La ricetta su misura per te, trovala subito! Cosa cucino con quello che ho nel frigo?