Piadina senza glutine

Difficoltà:
difficoltà 2
Dosi: per 2 persone
Tempo: 20 minuti
Note: +30 minuti di riposo dell'impasto in frigo
La piadina senza glutine è una golosa preparazione che utilizza la farina di mais, rendendo la ricetta simile alle tortillas messicane, dunque incredibilmente saporita e sfiziosa. Come vedremo la ricetta della piadina senza glutine è davvero semplicissima, si impasta in una decina di minuti e dopo un riposo in frigo di circa mezz'ora, è pronta per essere stesa e cotta in padella. Perfetta per un pranzo fuori casa, questa piadina di mais senza glutine è perfetta anche per preparare una cena in famiglia divertente e un po' diversa dal solito, magari variando i ripieni per assaggiare tante versioni del piatto e rendere l'esperienza ancora più sfiziosa.
Ideale per chi è intollerante al glutine, la piadina per celiaci fatta in casa risulta leggermente più rustica rispetto a quella preparata con farina bianca, ma è così saporita e perfetta per accompagnare ogni ripieno, che di certo farà gola a chiunque, anche a chi non ha problemi con il glutine. Dunque trasferiamoci in cucina e allacciamo i grembiuli: oggi vediamo insieme come preparare questo impasto della piadina senza glutine!
Alcuni ingredienti potrebbero contenere allergeni (glutine, lattosio..) o tracce di derivati animali. Per maggiori informazioni leggi le guide: “Alimentazione e allergeni” e “Alimentazione vegana” .
Preparazione
Per preparare la piadina senza glutine per prima cosa unite in una ciotola la farina, il pizzico di sale e il bicarbonato di sodio, mescolate bene per amalgamare, poi create una fontana al centro e unite l'olio extravergine di oliva e l'acqua gradatamente, cominciando ad impastare, prima con una forchetta, incorporando via via la farina di mais, e poi con le mani quando inizierà a formarsi l'impasto. Lavorate il tutto su un piano da lavoro leggermente infarinato con la farina di riso o l'amido di mais, fino ad ottenere un panetto liscio ed elastico, poi avvolgetelo nella pellicola alimentare e fatelo riposare in frigo per circa 30 minuti.

Passato il tempo di riposo, riprendete l'impasto e suddividetelo in due porzioni. Stendete ogni pallina con l'aiuto di un mattarello ad uno spessore di pochi millimentri. A questo punto riscaldate bene una padella antiaderente oppure in ghisa e cuocete le piadine qualche minuto per lato, fino a quando non si creeranno le caratteristiche bolle che la sfoglieranno.

Una volta cotte, farcitele a piacere e le vostre piadine senza glutine saranno pronte per essere gustate ben calde!
Accorgimenti
Vi consigliamo di impastare le piadine senza glutine fino a che l'acqua non sia del tutto assorbita in modo da valutarne la consistenza. L'impasto dovrà essere molto sodo ma anche elastico in modo da poterlo stendere con facilità in una sfoglia sottile che non si rompa quando la trasferirete all'interno della padella calda.

Qualora l'impasto risultasse troppo asciutto da non riuscire a formare un panetto, potrete aggiungere un goccio di acqua, poco per volta e farla assorbire del tutto prima di aggiungerne dell'altra. In caso contrario, ovvero con un impasto troppo morbido o appiccicoso, potrete aggiungere un po' di farina di riso o amido di mais. Anche in questo caso vi consigliamo di impastare bene in modo che la farina venga incorporata, prima di aggiungerne dell'altra.

Qualora dovesse avanzare, la piadina senza glutine si può conservare in frigo, ben avvolta nella carta stagnola o nella pellicola alimentare, per qualche giorno. Al momento del consumo riscaldatela qualche momento per lato in padella e una volta tornata fragrante, farcitela a piacere. In alternativa, una volta che saranno ben raffreddate, potrete anche surgelarle sempre avvolgendole nell'alluminio o nella pellicola alimentare. In questo modo si conserveranno per circa 2 mesi. Quando vorrete consumarle, vi basterà scongelarle nel forno caldo per una decina di minuti oppure direttamente in padella prima di farcirle.
Idee e varianti
L'impasto della piadina senza glutine può essere personalizzato in molti modi differenti. Ad esempio potrete aggiungere delle spezie come la curcuma, la paprika affumicata o il curry oppure un mix di erbe aromatiche tritate finemente a cui potrete aggiungere anche della polvere di aglio disidratato che darà un tocco di sapore in più.

Se invece volete un'altra versione gluten free del piatto, potrete optare per la preparazione di una piadina di grano saraceno senza glutine. In questo caso unite 200 g di farina di grano saraceno, 2 cucchiai di olio extravergine di oliva, 100 ml di acqua, un pizzico di sale e il bicarbonato di sodio. Impastate il tutto, fate sempre riposare in frigo per mezz'ora e poi procedete alla cottura come visto sopra. Con queste stesse dosi potrete anche preparare le piadine con farina di riso, sostituendola a quella di grano saraceno in uguale dose.

La piadina senza glutine può essere farcita a piacere con formaggi spalmabili, salumi, verdure, insalata o pesce. In questo caso potrete dare libero sfogo alla vostra fantasia, ma per qualche suggerimento noi vi consigliamo: quella vegetariana a base di Philadelphia, verdure grigliate e pomodorini; una classica con prosciutto cotto, insalata e mozzarella; una a base di pesce con salmone affumicato, pesto di rucola e stracchino; e per una versione più gourmet, una piadina con formaggio caprino fresco, radicchio saltato in padella, gherigli di noci, un filo di miele e dei semi di papavero. Saranno una più golosa dell'altra!

Newsletter

Iscriviti alla newsletter - Gratis tante ricette squisite

Speciali

La ricetta su misura per te, trovala subito! Cosa cucino con quello che ho nel frigo?