Piadina Bimby

Difficoltà:
difficoltà 2
Dosi: per 4 persone
Tempo: 20 minuti
Note: + 15 minuti per il risposo dell’impasto. Modello Bimby: TM31
Introduzione
Chi non conosce la piadina? Anche chi non è mai stato in vacanza in vita sua in Emilia Romagna, sicuramente l'avrà gustata un sacco di volte, a casa come al bar. La piadina infatti è famosissima in tutta Italia, essendo una delle tante eccellenze gastronomiche del nostro Paese. C'è anche chi, giustamente, prova a prepararla a casa. Non è difficile: soprattutto se avete un robot da cucina comodissimo come il Bimby!
Nella seguente ricetta vedremo proprio come preparare la piadina Bimby: senza nessuna fatica otterrete una piadina fragrante e appetitosa che potrete farcire con gli ingredienti che più vi piacciono. Perfetta da gustare per un pranzo veloce oppure a merenda, la piadina Bimby da noi proposta risulta anche molto leggera perché non prevede l’uso dello strutto, ma dell'olio.
Alcuni ingredienti potrebbero contenere allergeni (glutine, lattosio..) o tracce di derivati animali. Per maggiori informazioni leggi le guide: “Alimentazione e allergeni” e “Alimentazione vegana”.
Preparazione
Per preparare la piadina Bimby, iniziate riunendo nel boccale del robot gli ingredienti necessari: non vanno però messi tutti subito. Dapprima inserite solo l'olio d’oliva, il latte e il sale. Azionate lo strumento per 10 secondi alla velocità 4.

A questo punto unite anche l'ultimo ingrediente, ovvero 400 g di farina setacciata: azionate la velocità 5 per 30 secondi, dopodiché impostate la velocità 8 per 30 secondi. Selezionate infine la velocità Spiga e fate lavorare l’impasto ancora per 30 secondi.

La parte della ricetta della piadina Bimby che prevede l'uso del robot è conclusa: ora prelevate il composto dal Bimby (la consistenza dell'impasto dovrebbe essere piuttosto morbida, omogenea e non appiccicosa). A questo punto dovrete lavorarlo manualmente, stendendolo con il mattarello su un piano da lavoro infarinato sino ad ottenere una sfoglia spessa circa 0,5 centimetri. Con l’aiuto di uno stampo o un coppapasta del diametro che desiderate, realizzate quindi tanti cerchi. Cospargeteli con la farina e lasciateli riposare per un quarto d'ora coperti da un panno.

Passati i 15 minuti di riposo, con i rebbi di una forchetta bucherellate un po’ i dischi di pasta, dopodiché metteteli a cuocere in una padella antiaderente, uno o al massimo due alla volta, girandoli non appena la parte a contatto con la padella diventa dorata. Visto che la piadina è molto sottile, la cottura sarà veloce: mediamente ci vorranno circa un paio di minuti (massimo 3) per ciascuna piadina.

Una volta pronte le prime piadine, trasferitele in un piatto e cuocete le altre, finché non avrete esaurito tutti i dischi di pasta che avete preparato.
Farcite la vostra piadina Bimby con gli ingredienti che più vi piacciono e...Buon appetito!
Accorgimenti
Preparare l'impasto della piadina con il Bimby è molto semplice, visto che è il robot a fare tutto il lavoro! Sarà sufficiente seguire scrupolosamente tutte le nostre indicazioni per ottenere un buon impasto. I passaggi più difficili della ricetta arrivano dopo, quando si deve stendere la pasta e poi cuocerla. Ricordate di infarinare un po' il piano da lavoro prima di stendervi la pasta della piadina, in modo che non rischi di attaccarsi (se si attacca farete molta fatica a stenderla bene). E, quando fate riposare i dischi di impasto, copriteli con un canovaccio asciutto e pulito. Per quanto riguarda la cottura della piadina Bimby, lo strumento più idoneo per cuocerla sarebbe il testo romagnolo (si tratta di una padella piatta dal bordo doppio): tuttavia, visto che la maggior parte delle persone non dispone di questa particolare tipologia di padella, potete usare semplicemente una buona padella antiaderente.
Idee e varianti
Per il ripieno della piadina, andate a gusto personale! Sono ottime sia le farciture tradizionali (come quella con il prosciutto, lo squaquerone e la rucola) sia quelle più originali (con verdure miste a piacere, salumi e formaggi particolari, paté di olive, tonno, etc.). C'è anche chi ama gustare la piadina in versione dolce, farcita con la Nutella o altre creme.

Nel preparare la piadina Bimby, la ricetta può essere modificata sostituendo l'olio con lo strutto: in effetti la ricetta originale prevede l'uso dello strutto, anche se in molti preferiscono mettere l'olio in quanto è un ingrediente più leggero e ipocalorico (e anche comunemente presente nelle cucine di tutti gli italiani, a differenza dello strutto). Senza contare che la piadina Bimby senza strutto è adatta ai vegetariani e anche ai vegani (naturalmente adattando alle loro esigenze anche gli ingredienti del ripieno). Se la preparate per amici vegani, ricordatevi anche di sostituire il latte con l'acqua.

Se però volete preparare la vostra piadina seguendo la ricetta classica, allora usate lo strutto: il procedimento da seguire è lo stesso! Prima quindi mettete nel boccale lo strutto (circa 80-100 g), il sale e il latte; dopodiché aggiungete anche la farina.

La piadina Bimby (così come quella realizzata impastando a mano) si può preparare anche unendo un po' di lievito. Della piadina infatti esistono diverse versioni (ad esempio si può anche cambiare il tipo di farina da utilizzare o mischiare farine diverse) e quella con il lievito è una delle più comuni. Mentre la piadina senza lievito Bimby risulta più bassa e sottile, aggiungendo il lievito diventerà un po' più spessa. Per 500 g di farina bisogna unire 10 g di lievito istantaneo per torte salate. In alternativa al lievito potete anche mettere del bicarbonato!

Newsletter

Iscriviti alla newsletter - Gratis tante ricette squisite

Speciali

La ricetta su misura per te, trovala subito! Cosa cucino con quello che ho nel frigo?