Brownie light

Difficoltà:
difficoltà 2
Dosi: per 1 teglia
Tempo: 45 minuti
Note: Dosi per una teglia da circa 20×20 cm
Con il loro impasto ricco di cioccolato e burro, non si può proprio dire che i brownies siano un dolce dietetico! Ma modificando un po' la ricetta originale e scegliendo con attenzione gli ingredienti è possibile preparare un delizioso brownie light, da gustarsi senza alcun senso di colpa anche se si deve stare a dieta o comunque si vorrebbe perdere qualche chiletto ed evitare dolci troppo carichi di calorie.
Niente burro (ma solo una piccola quantità di olio di semi), poco zucchero e yogurt greco privo di grassi: sono queste le caratteristiche che rendono il nostro brownie ipocalorico e dietetico, ma non per questo meno gustoso.
La tipica consistenza umida del brownie e il gusto intenso del cioccolato non mancano nemmeno in questa versione light, per un dolce veramente irresistibile che lascerà soddisfatti anche i più golosi e che sarà perfetto da servire a colazione.
Ecco a voi la ricetta del brownie light!
Alcuni ingredienti potrebbero contenere allergeni (glutine, lattosio..) o tracce di derivati animali. Per maggiori informazioni leggi le guide: “Alimentazione e allergeni” e “Alimentazione vegana”.
Preparazione
Per preparare il brownie light, iniziate tritando il cioccolato fondente fino ad ottenere tante piccole scagliette. Mettete quindi a scaldare il latte in una casseruola: quando sarà caldo, unitevi il cioccolato e mescolate bene per farlo sciogliere.

Trasferite quindi il mix di latte e cioccolato dentro una terrina: unitevi lo yogurt greco e l'olio e mescolate accuratamente.

A parte sbattete le uova con lo zucchero: quando avrete ottenuto un composto dalla consistenza perfettamente spumosa (usate possibilmente delle fruste elettriche), incorporatevi il composto al cioccolato, mescolando per bene in modo da amalgamare i due preparati.

Per finire, bisogna aggiungere la farina e il cacao in polvere: setacciateli insieme e uniteli delicatamente all'impasto, mischiandoli con un mestolo o una spatola di legno.

Ora non vi resta che rovesciare l'impasto dentro una teglia foderata di carta da forno e infornarlo nel forno già caldo: fatelo cuocere a 180°C per un quarto d'ora. Trascorsi i 15 minuti, sfornate la teglia e sbattetela sul piano di lavoro per fare in modo che si rompa la crosticina formatasi sulla superficie del dolce. Infornate nuovamente e proseguite la cottura per altri 10 minuti, più o meno.

Una volta sfornato, aspettate che il brownie light si raffreddi prima di tagliarlo per ottenere i classici quadrotti, così come viene tradizionalmente servito.
Accorgimenti
Per ottenere dei brownies che siano davvero light utilizzate possibilmente dello yogurt greco privo di grassi.

Gradireste gustare un brownie light più alto e soffice? Allora unite all'impasto una mezza bustina di lievito. Senza lievito invece il dolce verrà più basso e con una consistenza un po' più umida.
Idee e varianti
Se volete, arricchite il vostro brownie light aggiungendo all'impasto un po' di frutta secca tritata (grossolanamente o finemente, a seconda di come preferite).
Oppure, per rendere più sfizioso e particolare questo dolce, perché non provate ad arricchirlo unendo all'impasto anche due banane ben mature schiacciate fino ad essere ridotte in purea? Il brownie light con banana è davvero goloso: il gusto e il profumo sprigionati dalle banane si sposano benissimo con quelli del cioccolato fondente!

Siete invece interessati ad una ricetta ancora più light? La nostra lo è già abbastanza, ma se volete alleggerirla ulteriormente senza rinunciare al gusto vi consigliamo questa variante: si tratta del brownie light fit, ricco di proteine e ancora più povero di grassi. Infatti nell'impasto non ci sono né burro, né olio; al posto dello zucchero c'è il miele e delle uova vengono usati solo gli albumi.
Vediamo come si prepara: gli ingredienti necessari sono proprio pochi. Servono infatti solo 150 g di cioccolato fondente, 6 albumi, 40 g di miele e 25 g di farina 00. Iniziate mettendo il cioccolato a sciogliere a bagnomaria. Intanto montate gli albumi a neve ben ferma.
Quando il cioccolato sarà del tutto sciolto, unitevi il miele e quindi la farina. Mescolate e, per ultimi, aggiungete poco alla volta gli albumi (facendo attenzione a non smontarli mentre li mischiate). Cuocete quindi l'impasto ottenuto a 180°C per 20 minuti, più o meno.

Il brownie è un dolce che viene spesso consumato a colazione, per cui è un'ottima idea preparare l'impasto con degli ingredienti che lo rendano più energetico e nutriente. Ad esempio, si può usare dell'avena (ricca di fibre e con grande potere saziante) al posto della classica farina bianca!
Vediamo subito come preparare il brownie light con avena. Incominciate frullando 100 g di fiocchi d'avena, per ridurli in farina. Sbattete quindi 2 uova con 100 g di zucchero (anche di canna va benissimo), fino ad ottenere un bel composto spumoso, al quale andrete ad incorporare 150 g di yogurt greco senza grassi e 80 ml di latte. Mescolate bene e, per finire, unite anche 100 g di cacao amaro in polvere e la farina d'avena. Cuocete l'impasto, dopo averlo trasferito in una teglia quadrata o rettangolare, in forno preriscaldato a 180°C per circa 20-25 minuti! Se volete, prima di infornare il dolce potete cospargerlo di fiocchi di avena.

Newsletter

Iscriviti alla newsletter - Gratis tante ricette squisite

Speciali

La ricetta su misura per te, trovala subito! Cosa cucino con quello che ho nel frigo?