Abbacchio alla cacciatora

Difficoltà:
difficoltà 3
Dosi: per 4 persone
Tempo: 60 minuti
Introduzione
Abbacchio è il termine con cui si definisce l'agnellino tra i 30 e i 60 giorni di vita e che si nutre ancora con il latte materno. Questa tenera carne ovina non può mancare sulle tavole laziali della Pasqua e la rustica preparazione alla “cacciatora” ne esalta la delicatezza della carne.
Alcuni ingredienti potrebbero contenere allergeni (glutine, lattosio..) o tracce di derivati animali. Per maggiori informazioni leggi le guide: “Alimentazione e allergeni” e “Alimentazione vegana”.
Preparazione
In un bicchiere, preparate un’infusione con una parte di aceto, una parte di acqua, l'aglio leggermente schiacciato, il rosmarino e la salvia.

In un tegame capace, scaldate l’olio e fate rosolare i pezzi di abbacchio; salate e poi versate tutto il contenuto del bicchiere.

Coprite con un coperchio e continuate la cottura a fuoco moderato per circa 40 minuti.

Eliminate l’aglio, il rosmarino e la salvia; pepate e aggiungete le acciughe: appena si saranno sciolte e il fondo di cottura ristretto, servite.
Accorgimenti
Servite l’abbacchio con un bel contorno di patate al forno.
Idee e varianti
Potrete replicare la stessa ricetta anche utilizzando il capretto.

Newsletter

Iscriviti alla newsletter - Gratis tante ricette squisite

Speciali

La ricetta su misura per te, trovala subito! Cosa cucino con quello che ho nel frigo?