Filetto di maiale con vino e prezzemolo

Difficoltà:
difficoltà 1
Dosi: per 4 persone
Tempo: 25 minuti
Introduzione
Il filetto di maiale è un secondo semplice, ma prelibato e molto versatile: può essere servito per le occasioni più svariate e non si rischia mai di fare una brutta figura. Preparato in modo semplice, va benissimo per un pranzo informale con parenti e amici. Se invece lo si accompagna con una salsina o un condimento particolari, può anche essere un'ottima portata per una cena elegante e più formale.
Il vantaggio del filetto di maiale è inoltre quello di essere un taglio sia magro che gustoso: si ottiene infatti dalla zona lombare del maiale, che risulta essere più magra rispetto ad altre parti. Scegliendo questo taglio, quindi, ci può godere un buon piatto di carne senza troppe conseguenze per la linea.
Un altro vantaggio è che costa meno del filetto di manzo: e anche questo è un aspetto da non sottovalutare, soprattutto se lo si deve cucinare per parecchie persone!
Vi abbiamo fatto venire voglia di prepararvi un bel filetto di maiale? A questo punto non vi resta che decidere come presentarlo: semplicemente cotto in padella e impiattato e con una salsina un po' speciale? Noi vi consigliamo la seconda opzione: e nella ricetta che segue vi proponiamo una preparazione piuttosto essenziale, ma molto saporita. Un filetto di maiale in padella con vino e prezzemolo: pochi e semplici ingredienti per un piatto succulento e invitante!
Alcuni ingredienti potrebbero contenere allergeni (glutine, lattosio..) o tracce di derivati animali. Per maggiori informazioni leggi le guide: “Alimentazione e allergeni” e “Alimentazione vegana”.
Preparazione
Iniziate la preparazione disponendo un po' di farina in un piatto. Passatevi quindi i filetti di maiale, in modo da infarinarli bene e uniformemente.

Sciogliete una noce di burro in una padella con un po’ di olio d’oliva. Mettetevi a cuocere i filetti, tenendo la fiamma bassa, per 5 minuti. A metà cottura girate la carne, affinché si cuocia in modo uniforme.
Versate anche un bicchiere di vino bianco e fatelo evaporare lentamente.

Insaporite la carne con un po’ di sale, qualche foglia di erba cipollina sminuzzata ed un pizzico di pepe bianco tritato. Continuate la cottura per altri 2-3 minuti, coprendo il tutto con un coperchio.

Lavate nel frattempo il prezzemolo, asciugatelo per bene e tritatelo finemente. Servite i filetti cospargendoli con il trito di prezzemolo appena preparato.
Accorgimenti
Perché rimanga morbido, ricordate che il filetto deve essere cotto pochissimo: cercate quindi di rispettare i tempi di cottura indicati. Inoltre, nel girare la carne aiutatevi con una pinza e non bucatela mai con la forchetta: altrimenti farete fuoriuscire i succhi del filetto, che lo rendono morbido e gustoso.
Idee e varianti
Questa ricetta riesce molto bene anche usando vino rosso al posto di quello bianco.

Oltre che in padella, il filetto di maiale si può cuocere anche al forno. Dopo averlo massaggiato con un po' d'olio, sistematelo in una pirofila, salatelo, pepatelo e unite anche un trito di erbe aromatiche a piacere. Bagnatelo con un bicchiere di vino bianco e cuocetelo in forno preriscaldato a 180°C per circa 45-50 minuti. Una volta cotto, aspettate che il filetto di maiale al forno si raffreddi un po' prima di tagliarlo a fette. Al momento di servirle, riscaldate bene le fette di filetto.
Filetto di maiale: le ricette migliori
Il filetto di maiale si può cucinare in tanti modi diversi e con ingredienti di vario genere, da scegliere a seconda dei gusti.
Fra le varie ricette, vi segnaliamo il filetto alle prugne (qui trovate la preparazione completa): piuttosto semplice da preparare, ma molto prelibato e adatto alle occasioni più speciali. Il filetto di maiale in crosta (qui la ricetta di Gustissimo) è un classico: perfetto da preparare, ad esempio, per un buon pranzetto domenicale in famiglia.
Chi vuole invece un filetto particolarmente ricco e succulento, può puntare sulla variante farcita con spinaci, speck e noci: cliccate qui per leggere come si prepara!

Che dire invece del filetto all'aceto balsamico? Semplice, ma delizioso. E anche semplicissimo da preparare. Sarà sufficiente versare nella stessa padella in cui avete cotto il filetto (che nel frattempo va tenuto da parte al caldo) un po' di aceto balsamico e di brodo di carne, facendoli cuocere quanto basta per addensarli e ricavarne una salsina abbastanza corposa, da versare sul filetto al momento dell'impiattamento.

Un'altra ottima ricetta tutta da provare è quella del filetto di maiale alla birra. Fate rosolare bene il filetto in un soffritto preparato con uno scalogno, una carota e una costa di sedano tritati. Profumate la carne unendo qualche foglia di salvia e insaporite con sale e pepe. Unite quindi un po' di birra (circa 40 ml di birra per 1 kg di filetto) e fatela evaporare, mescolando con un cucchiaio di legno. A questo punto aggiungete dell'acqua (circa 3 bicchieri) e fate cuocere la carne a fuoco lento per circa un'ora. Durante la cottura girate di tanto in tanto il vostro filetto.
Una volta pronta, prelevate la carne dal suo sugo di cottura. Unite quindi al sughetto un cucchiaio di farina, mescolate e cuocete a fiamma bassa finché il sugo non si sarà un po' addensato.
Servite il filetto ben caldo tagliato a fette sottili, che andrete a ricoprire con il sughetto.

Newsletter

Iscriviti alla newsletter - Gratis tante ricette squisite

Speciali

La ricetta su misura per te, trovala subito! Cosa cucino con quello che ho nel frigo?